1. Diario di Viaggio Senegal: Mal di Senegal

    di , il 25/8/2008 17:46

    Atterriamo all’aeroporto di Cap skiring in perfetto orario e gia’ si respira aria di Africa.

    Non esiste dogana ne’ controllo passaporti,le valige vengono ammucchiate su un piazzale sulla pista d’atterraggio all’aria aperta per poi essere caricate su dei camion enormi che risulteranno essere poi il nostro mezzo di trasporto fino all’hotel.

    Ci sistemiamo sul trabicolo,l’afa pesante ma allo stesso modo piacevole ci fa subito dimenticare il freddo inverno dell’Italia. Si parte in direzione Kabrusse,l’hotel dista circa un quarto d’ora ...

  2. naikes1
    , 25/8/2008 17:46
    Atterriamo all’aeroporto di Cap skiring in perfetto orario e gia’ si respira aria di Africa.
    Non esiste dogana ne’ controllo passaporti,le valige vengono ammucchiate su un piazzale sulla pista d’atterraggio all’aria aperta per poi essere caricate su dei camion enormi che risulteranno essere poi il nostro mezzo di trasporto fino all’hotel.
    Ci sistemiamo sul trabicolo,l’afa pesante ma allo stesso modo piacevole ci fa subito dimenticare il freddo inverno dell’Italia. Si parte in direzione Kabrusse,l’hotel dista circa un quarto d’ora ...