1. Diario di Viaggio Messico: Lontano da Dio, vicino alle stelle (parte II)

    di , il 28/8/2008 11:08

    Oaxaca, Puerto Escondido, Mazunte, Huatulco, Taxco, Guanajuato, Leon, San Miguel de Allende, Città del Messico.

    CAPITOLO 1

    OAXACA MON AMOUR

    E rieccomi sulla rotta per Mexico City, volo KLM da Amsterdam, questa volta proveniente da Barcellona, due anni e due mesi dopo. Mi tocca fare scalo in Olanda per poter riattraversare l’Oceano e mettere le lancette sette ore indietro al mio arrivo. Il viaggio è interminabile, calcolando che ho lasciato Valencia, proveniente da Alicante, in macchina nel tardo pomeriggio del giorno prima, in direzione aeroporto di Barcellona, per partire ...

  2. prociotta
    , 20/6/2010 04:21
    <<una storia studiata a pennello dagli spagnoli per convertire gli ‘indigeni infedeli’>>
    non per gli indigeni, ma per i mezzosangue, i messicani non erano indigeni al tempo
    io la trovo una storia molto interessante e piena di misteri affascinanti, fra cui:
    a)non ci sono pennellate, il materiale dei colori non è elemento conosciuto sulla terra
    b)la fibra vegetale del mantello si stà conservando da oltre 500 anni, non marcisce
    c)le stelle sul manto della vergine, rappresentano la costellazione visibile (con cannocchiali che allora non erano in uso) dal messico nel giorno del miracolo e rappresentate da chi era dalla parte opposta rispetto alla terra
    d)nelle pupille di maria, meno di 8 mm c'è l'immagine del vescovo e negli occhi dell'immagine del vescovo, quella dell'indio
    e) Guadalupe significa nella ligua india schiaccia la testa al serpente;
  3. Edson
    , 28/8/2008 11:08
    Oaxaca, Puerto Escondido, Mazunte, Huatulco, Taxco, Guanajuato, Leon, San Miguel de Allende, Città del Messico.
    CAPITOLO 1
    OAXACA MON AMOUR
    E rieccomi sulla rotta per Mexico City, volo KLM da Amsterdam, questa volta proveniente da Barcellona, due anni e due mesi dopo. Mi tocca fare scalo in Olanda per poter riattraversare l’Oceano e mettere le lancette sette ore indietro al mio arrivo. Il viaggio è interminabile, calcolando che ho lasciato Valencia, proveniente da Alicante, in macchina nel tardo pomeriggio del giorno prima, in direzione aeroporto di Barcellona, per partire ...