1. Angelo D'Arrigo

    di , il 27/3/2006 00:00

    Cari viaggiatori,

    Ieri è stato un giorno molto triste. La notizia della morte di D'Arrigo mi ha colpito come se avessi perso un amico. Anche se lo conoscevo, come sicuramente molti di voi, solo per i reportage delle sue imprese, la comunione che l'amore per l'avventura e per la natura nelle sue infinite espressioni ci porta, me lo faceva sentire molto vicino. La sua semplicità nel descrivere imprese al limite dell'umano, mi trasmetteva un senso di libertà, di infinito.

    Dal profondo mi sale la domanda: PERCHE'!!!!??? ma so che non ci sono risposte!

    E' inutile recriminare sul destino di un incidente in una "banale" esibizione: il suo appuntamento era lì proprio ieri e lui c'era.....

    Il suo corpo ha raggiunto la sua meta, ma il suo spirito sarà sempre con noi, che come lui amiamo la vita e la natura. Le imprese che ha portato a termine resteranno per sempre, non da Guinness dei primati, ma come insegnamenti ed emozioni che ci ha trasmesso.

    Questa è la sua eredità al mondo che

  2. mausi
    , 27/3/2006 00:00
    Cari viaggiatori,
    ieri è stato un giorno molto triste. La notizia della morte di D'Arrigo mi ha colpito come se avessi perso un amico. Anche se lo conoscevo, come sicuramente molti di voi, solo per i reportage delle sue imprese, la comunione che l'amore per l'avventura e per la natura nelle sue infinite espressioni ci porta, me lo faceva sentire molto vicino. La sua semplicità nel descrivere imprese al limite dell'umano, mi trasmetteva un senso di libertà, di infinito.
    Dal profondo mi sale la domanda: PERCHE'!!!!??? ma so che non ci sono risposte!
    E' inutile recriminare sul destino di un incidente in una "banale" esibizione: il suo appuntamento era lì proprio ieri e lui c'era.....
    Il suo corpo ha raggiunto la sua meta, ma il suo spirito sarà sempre con noi, che come lui amiamo la vita e la natura. Le imprese che ha portato a termine resteranno per sempre, non da Guinness dei primati, ma come insegnamenti ed emozioni che ci ha trasmesso.
    Questa è la sua eredità al mondo che