1. Diario di Viaggio Cuba: Diario Cuba

    di , il 12/1/2009 18:47

    Havana 24 Agosto 2008

    Nel Barrio Chino tutto appare diroccato da imporre all’anima la sensazione di sentirsi ferita. Ferita per un sogno mancato. La libertà di un popolo negata eppure sbattuta in faccia come la propaganda di un regime ormai stanco. Fantoccio e moribondo, privo di inventiva e prospettive per il futuro, ma desideroso di sopravvivere. Attaccato ad un alimentatore succhia vita da chi qui viene a cercare quello che ha sempre sognato e che semplicemente non esiste. Nell’era del tutto e subito, subito ti portano ad ascoltare ...

  2. Cle viaggia
    , 12/1/2009 18:47
    Havana 24 Agosto 2008
    Nel Barrio Chino tutto appare diroccato da imporre all’anima la sensazione di sentirsi ferita. Ferita per un sogno mancato. La libertà di un popolo negata eppure sbattuta in faccia come la propaganda di un regime ormai stanco. Fantoccio e moribondo, privo di inventiva e prospettive per il futuro, ma desideroso di sopravvivere. Attaccato ad un alimentatore succhia vita da chi qui viene a cercare quello che ha sempre sognato e che semplicemente non esiste. Nell’era del tutto e subito, subito ti portano ad ascoltare ...