1. IRAQ

    di , il 27/3/2001 00:00

    Ultimamente ho visto e letto alcuni documenti relativi all'embargo che , Stati Uniti e Inghilterra sopratutto , si ostinano a voler mantenere nei confronti di una nazione gia' dilaniata dalla guerra del golfo , senza capire che questo embargo provoca danni irreparabili solo alla popolazione che non ha alcuna responsabilita' per quanto è accaduto ormai dieci anni fa . Stanno morendo , per questo embargo , centinaia di migliaia di bambini innocenti. Mi piacerebbe poter far cessare questo massacro .

  2. Zamzam Zamzam
    , 28/3/2001 00:00
    La ZAMZAM è composta da due appassionati del mondo arabo ed in particolare
    del Medio Oriente.
    I nostri viaggi sono del tipo "FULL IMMERSION" cioè cerchiamo di stare a
    contatto con la gente locale, cerchiamo di non utilizzare agenzie
    turistiche, neanche quelle locali, in modo che i soldi non finiscano sempre
    nelle tasche dei "soliti" ma che vengano incamerati da chi realmente ti
    offre il servizio (che molto volte dai "soliti" viene solo sfruttato).
    A questo scopo stiamo frequentando un corso di arabo moderno che sta
    incominciando a darci i primissimi frutti.
    Inoltre siamo disgustati dalla falsa informazione che i nostri media fanno
    sul mondo arabo, farcelo apparire come abitato da terroristi e non cercare
    mai di andare oltre a questo stereotipo.
    Abbiamo messo in rete due siti:(sicuramente da voi visitati)

    www.iranfaidate.3000.it

    www.yemenfaidate.300.it


    in cui, in modo a volte ironico , cerchiamo di invogliare a visitare questi
    due ospitali paesi dal "verso giusto".
    Senza bugie cerchiamo di evidenziare i lati inconsueti della loro cultura
    (rispetto alla nostra) e la loro immensa umanità.
    Siamo stati criticati ma molte persone si sono complimentate per le
    informazioni e per lo stimolo dato.
    Ora abbiamo in programma un viaggio in IRAQ:
    paese culla della civiltà e ora paese considerato OFF LIMIT.
    Ma noi speriamo non sia così.
    Alcuni nei newsgroup ce l'hanno confermato.
    Inoltre Giorgio ci ha suggerito di portare con noi quanti più medicinali
    possibile e consegnarli agli ospedali di Baghdad, cosa che noi non avevano
    preso in considerazione, ma che ora ci stimola maggiormente per affrontare
    questo viaggio, per vedere realmente la situazione con i nostri occhi e
    quindi "fare quello che sarà una goccia d'acqua nel deserto" ma che
    comunque, ne siamo certi, servirà a qualcosa e a qualcuno.
    Chiunque avesse informazioni e contatti utili (da come ottenere il visto,
    strane cose da fare, trasporti, ecc ) che ci permettano di realizzare tale
    progetto ci contatti zamzam@lycosmail.com
    Grazie a tutti
    Tutte le informazioni ricevute saranno inserite in questo sito:
    www.iraqfaidate.3000.it

    SALAM ZAMZAM
  3. Claudio Serra
    , 27/3/2001 00:00
    Ultimamente ho visto e letto alcuni documenti relativi all'embargo che , Stati Uniti e Inghilterra sopratutto , si ostinano a voler mantenere nei confronti di una nazione gia' dilaniata dalla guerra del golfo , senza capire che questo embargo provoca danni irreparabili solo alla popolazione che non ha alcuna responsabilita' per quanto è accaduto ormai dieci anni fa . Stanno morendo , per questo embargo , centinaia di migliaia di bambini innocenti. Mi piacerebbe poter far cessare questo massacro .