1. Diario di Viaggio Egitto: Al Nabila: il mar rosso anche in inverno

    di , il 23/2/2009 14:18

    Molti frequentatori del mar rosso, sono concordi nel sostenere che il periodo migliore, per un soggiorno ideale, è quello che comprende: fine aprile/maggio e fine settembre/ottobre, per ragioni climatiche ed ore di luce solare, per esperienza diretta mi sembrava un'analisi condivisibile sino all'apertura del

    "Al Nabila grand Makadi resort" nella fantastica baia di "Sharm el Arab" .

    Tale baia si trova a circa 6 km a sud di Makadi quindi circa 45 km da Hurghada, è conosciuta da sempre per essere meta di escursioni snorkelling ed immersioni ...

  2. roslin2010
    , 25/7/2010 19:09
    AL NABILA-INVIAGGI? NO GRAZIEEEEE!!!
    • A pranzo bisognava placcare i camerieri perchè sembrava ti ignorassero apposta.

    • 15 minuti di media per aspettare un piatto di patatine. Il massimo sono stati 30 minuti.

    • Carrello pulizie a mezzanotte lasciato davanti alla nostra porta. Al rientro in camera abbiamo dovuto spostarcelo.

    • Bicchieri di plastica riutilizzati. Il loro colore non era bianco ma grigio e se prendevi un bicchier d’acqua spesso avvertiti odore e sapore
    della bevanda che prima era stata versata. Dopo il nostro incontro direttamente col direttore, magicamente il giorno dopo il bar Aurora
    (il principale) aveva bicchieri bianchi candidi e che odoravano di nuovo.

    • Cucchiaini di plastica riutilizzati, anch’essi grigi e sbeccati.

    • Bicchieri di vetro lavati male; anche con essi si potevano avvertire l’odore e il sapore della bevanda che vi avevano precedentemente versato.

    • Il terzo letto, quello per il bambino, era una brandina pieghevole, scomoda e pericolosa, in quanto rischiava di chiudersi. Una coppia di ragazzi
    non aveva nemmeno il letto matrimoniale, ma due brandine che sono poi state legate insieme.

    • Il bagno e l’ingresso venivano spesso invasi da formiche giganti, finchè non abbiamo esplicitamente chiesto una disinfestazione. Il prodotto usato
    era irrespirabile e ha permeato nella stanza per ore.

    • Le finiture, soprattutto del bagno, sono ridicole, soprattutto se si considera che la struttura ha 5 stelle.

    • Le tazze della prima colazione non venivano lavate a dovere. Prendendo il tè era facile sentire l’odore di latte.

    • Il latte delle macchinette self-service per la colazione era spesso freddo

    • L’acqua della piscina non subiva ricircolo, tanto che nella parte in fondo si formava, sulla superficie, una patina oleosa derivante dalle creme
    solari delle persone che nuotavano in piscina.

    • I lettini a bordo piscine non erano mai sufficienti e come risposta alla lamentela a noi e ad altri hanno risposto che avevano calcolato un certo
    numero di persone per piscina e che quelli oltre tale numero sarebbero rimasti senza. Inoltre, non potevano portarli da quelli in avanzo in spiaggia.
    Uno dei modi per averli era sganciare una cospicua mancia per tutta la vacanza. Insomma, mafia…

    • I copri materassini dei lettini erano sporchi, vecchi e usurati.

    • Gli asciugamani da spiaggia/piscina eano sporchi e non venivano quotidianamente (ma penso nemmeno settimanalmente), lavati.

    • Se si prendeva l’asciugamano in una delle tre piscine, parecchio distanti tra loro, non si poteva restituirla al bagnino di un’altra ma si doveva
    riportarla a quella dove lo si aveva preso.

    • Abbiamo pagato per tre persone (due adulti e un bambino), ma la birra veniva data solo a due, sulla base che per la legge egizia e internazionale,
    i bambini non possono bere alcolici e i baristi non possono somministrarla loro. Peccato che possano darla all’adulto accompagnatore e che questi
    possa tranquillamente bersela. Hanno pagato tre persone, senza distinzione d’età, per cui le birre dovevano essere tre. Sottolineo che la terza,
    non venendo inclusa di diritto, doveva essere pagata. Peccato fosse già stata pagata a monte nel pacchetto.

    • Dopo mezza giornata di utilizzo, la tv si è guastata. Peccato fossimo a letto con la febbre…

    • La “serata italiana” è consistita in una cena a buffet identica a quella di tutte le sere, ma è stata cucinata la peggior pasta che abbia mai
    assaggiato. Davvero allucinante. Zero animazione, zero giochi, zero divertimento. Finita la cena c’è stato il fuggi fuggi generale. Ridicoli.
    • La ragazza italiana delle pubbliche relazioni è completamente inutile, in quanto il suo ruolo consiste esclusivamente nel riportare alla
    reception le richieste/lamentele dei clienti. Qual è il suo valore aggiunto?
    • Il signor “Momi” (Mohmed), responsabile InViaggi dentro l’Al Nabila è una persona assolutamente inadatta al ruolo. E’ arrogante, si scalda
    troppo facilemente e non sa costruire argomenti validi e difendibili. Assolutamente inutile.

    E questo sarebbe un 5 stelle ????



    L'ANIMAZIONE INVIAGGI

    AH! C'era l'animazione? Ma va? Aaaah! quei 4 poveracci demotivati e stanchi? Ma non fatemi ridere!!! Animazione “InViaggi”: banale, povera, assente,
    carente di fantasia. La peggiore mai vista.
    Per i bambini non c'era niente !!!!!!!! In una settimana, abbiamo trascorso 5 giorni in piscina e 2 al mare e non si sono mai visti !!!!
  3. Claudio M
    , 23/2/2009 14:18
    Molti frequentatori del mar rosso, sono concordi nel sostenere che il periodo migliore, per un soggiorno ideale, è quello che comprende: fine aprile/maggio e fine settembre/ottobre, per ragioni climatiche ed ore di luce solare, per esperienza diretta mi sembrava un'analisi condivisibile sino all'apertura del
    "Al Nabila grand Makadi resort" nella fantastica baia di "Sharm el Arab" .
    Tale baia si trova a circa 6 km a sud di Makadi quindi circa 45 km da Hurghada, è conosciuta da sempre per essere meta di escursioni snorkelling ed immersioni ...