1. Diario di Viaggio Grecia: Vicini, vicini

    di , il 18/3/2009 09:58

    E’ sempre il dopo, con quell’accenno al rimpianto di non aver goduto abbastanza, la misura giusta per valutare quanto un luogo o qualcuno ci ha lasciato. E se quel dopo dura a lungo, intenso, è certo che lo sarà per sempre.

    Già sulla nave Ariadne Palace della “Minoan lines”, territorio greco in acque italiane, quando ancora gli ormeggi ci ancoravano ad Ancona, una voce ci aveva avvertito di portare l’orologio avanti di un’ora: forse l’accento dell’equipaggio, forse le scritte in caratteri greci, o quello spostare ...

  2. lorenza g.
    , 18/3/2009 09:58
    E’ sempre il dopo, con quell’accenno al rimpianto di non aver goduto abbastanza, la misura giusta per valutare quanto un luogo o qualcuno ci ha lasciato. E se quel dopo dura a lungo, intenso, è certo che lo sarà per sempre.
    Già sulla nave Ariadne Palace della “Minoan lines”, territorio greco in acque italiane, quando ancora gli ormeggi ci ancoravano ad Ancona, una voce ci aveva avvertito di portare l’orologio avanti di un’ora: forse l’accento dell’equipaggio, forse le scritte in caratteri greci, o quello spostare ...