1. Posta : Riposta ad agente di viaggio non per caso

    di , il 16/4/2009 20:51

    Buonasera a tutti. Anche questo mese ho comprato la rivista di turisti per caso, e a pagina 18 mi sono letta la posta e risposta che tratta del dilemma mai risolto agenzie di viaggio o fai da te. Volevo dire la mia.

    E' da un pò che frequento internet, e questo tema sul dove sia meglio prenotare e se sia preferibile fare il fai da te o viaggiare tramite agenzia di viaggio, si ripresenta in ogni forum di discussione, ed ogni volta, il popolo di internet si schiera: agenti contro chi fa il fai da te.

    Io appartengo alla seconda categoria: ho iniziato col fai da te delusa da agenti di viaggio che sembravano quasi non conoscere la meta (ognuno ha la sua storia), e quando ho visto che preparare le mie vacanze è una delle soddisfazioni più grandi, applico sempre questa filosofia.

    Non si deve pensare che fai da te sia uguale a low cost, ma ci sono dati di fatto oggettivi: i tour operator e le agenzie di viaggio, specie sulle destinazioni a lungo raggio, hanno cifre elevate e uno si arrangia come può. Nessuno pensa che dietro al costo elevato non ci siano selezioni di hotels, duro lavoro, preparazione attenta etc, ma neanche le agenzie devono pensare che chi si organizza da solo vada alla cieca: pure qui dietro c'è duro lavoro, ore ed ore passate a leggere diari di viaggio, guide, cercare il miglior rapporto qualità/prezzo, cercare cosa vedere e fare in quel determinato posto.

    Sono solo 2 modi diversi di concepire il viaggio: c'è chi lo concepisce pensando solo all'aspetto culturale e affidandosi ai tour operator per gli aspetti tecnici e chi lo gestisce tutto da solo. Nessuno sa quale sia il metodo migliore, però neanche gli agenti di viaggio possono dire che chi fa il fai da te s'improvvisa tour operator: di solito, chi fa il fai da te, la sa molto lunga sulle destinazioni scelte ed è un attento conoscitore della meta scelta.

    Il sito di turisti per caso a noi viaggiatori indipendenti serve molto e fortunatamente esiste, ma credo che sia utile per tutti, anche per chi viaggia organizzato, con tour operator. Infatti il bello di viaggiare è conoscere il nuovo, il diverso e cercare di comprenderlo: penso che sapere cosa ci sia da vedere in quella città anche leggendo diari di viaggio, sia utile a tutti.

    Un caro saluto e continuate così.

    A presto, Paola

  2. londonpaola
    , 16/4/2009 20:51
    Buonasera a tutti. Anche questo mese ho comprato la rivista di turisti per caso, e a pagina 18 mi sono letta la posta e risposta che tratta del dilemma mai risolto agenzie di viaggio o fai da te. Volevo dire la mia.
    E' da un pò che frequento internet, e questo tema sul dove sia meglio prenotare e se sia preferibile fare il fai da te o viaggiare tramite agenzia di viaggio, si ripresenta in ogni forum di discussione, ed ogni volta, il popolo di internet si schiera: agenti contro chi fa il fai da te.
    Io appartengo alla seconda categoria: ho iniziato col fai da te delusa da agenti di viaggio che sembravano quasi non conoscere la meta (ognuno ha la sua storia), e quando ho visto che preparare le mie vacanze è una delle soddisfazioni più grandi, applico sempre questa filosofia.
    Non si deve pensare che fai da te sia uguale a low cost, ma ci sono dati di fatto oggettivi: i tour operator e le agenzie di viaggio, specie sulle destinazioni a lungo raggio, hanno cifre elevate e uno si arrangia come può. Nessuno pensa che dietro al costo elevato non ci siano selezioni di hotels, duro lavoro, preparazione attenta etc, ma neanche le agenzie devono pensare che chi si organizza da solo vada alla cieca: pure qui dietro c'è duro lavoro, ore ed ore passate a leggere diari di viaggio, guide, cercare il miglior rapporto qualità/prezzo, cercare cosa vedere e fare in quel determinato posto.
    Sono solo 2 modi diversi di concepire il viaggio: c'è chi lo concepisce pensando solo all'aspetto culturale e affidandosi ai tour operator per gli aspetti tecnici e chi lo gestisce tutto da solo. Nessuno sa quale sia il metodo migliore, però neanche gli agenti di viaggio possono dire che chi fa il fai da te s'improvvisa tour operator: di solito, chi fa il fai da te, la sa molto lunga sulle destinazioni scelte ed è un attento conoscitore della meta scelta.
    Il sito di turisti per caso a noi viaggiatori indipendenti serve molto e fortunatamente esiste, ma credo che sia utile per tutti, anche per chi viaggia organizzato, con tour operator. Infatti il bello di viaggiare è conoscere il nuovo, il diverso e cercare di comprenderlo: penso che sapere cosa ci sia da vedere in quella città anche leggendo diari di viaggio, sia utile a tutti.
    Un caro saluto e continuate così.
    A presto, Paola