1. Diario di Viaggio India: Namaste

    di , il 27/4/2009 18:22

    Namaste, le mani giunte e un lieve inchino, è il saluto che ci rivolge Raj, la nostra guida di questo nostro primo viaggio in India.

    New Delhi: capitale del paese, con molti giardini, ampi viali e un traffico vivace. Visitiamo: il sepolcro di marmo nero del Mahatma Gandhi, “la Grande Anima”, cremato nel 1948; la tomba di Humayun, imperatore Moghul con giardini geometrici, cupole, torri e la moschea più grande dell’India; il Red Fort circondato da mura di 2 km testimonianza dei potenti imperatori moghul; l’Indian Gate, un ...

  2. curiosona
    , 27/4/2009 18:22
    Namaste, le mani giunte e un lieve inchino, è il saluto che ci rivolge Raj, la nostra guida di questo nostro primo viaggio in India.
    New Delhi: capitale del paese, con molti giardini, ampi viali e un traffico vivace. Visitiamo: il sepolcro di marmo nero del Mahatma Gandhi, “la Grande Anima”, cremato nel 1948; la tomba di Humayun, imperatore Moghul con giardini geometrici, cupole, torri e la moschea più grande dell’India; il Red Fort circondato da mura di 2 km testimonianza dei potenti imperatori moghul; l’Indian Gate, un ...