Fuga d'inverno in Florida

Una settimana tra grandi città, mare cristallino, spiagge circondate da mangrovie e palme, sentieri che si snodano in mezzo a una natura rigogliosa e una fauna incredibile...

  • di lima
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Una settimana in giro nel Sunshine State 297

Passare una settimana al caldo d’inverno, soprattutto quando si è abituati all’umidità e allo smog della pianura padana, è sempre una buona idea, a maggior ragione quando si trovano offerte vantaggiose per i voli.

E così a fine gennaio siamo partiti con volo British per Londra e poi con Virgin Atlantic alla volta di Miami, la città più famosa e frequentata del Sunshine State!

Spendo due parole, molto positive per Virgin Atlantic, compagnia aerea inglese, con la quale non avevamo mai viaggiato finora. L’aereo, un nuovissimo Boeing 787 Dreamliner, è molto confortevole e tecnologico (è presente il wifi a bordo, a pagamento -14.99 sterline per tutta la durata del viaggio). Il servizio è eccellente, vasta la scelta di film (ma nessuno in italiano) e di intrattenimento. Abbiamo viaggiato davvero comodamente, visto che i sedili sono piuttosto spaziosi… certamente la consigliamo e la utilizzeremo di nuovo per raggiungere gli Stati Uniti.

Essendo periodo di altissima stagione, abbiamo preferito procedere con le varie prenotazioni dall’Italia, anche e soprattutto per non perdere tempo sul posto, avendo una solo settimana a disposizione.

Volendo muoverci da Miami, abbiamo prenotato tramite Rentalcars.com un’auto con la compagnia Hertz. All’arrivo in aeroporto ci hanno consegnato una nuovissima Kia Soul automatica, nel cui bagagliaio sono state comodamente le nostre 2 valigie (un bagaglio a mano e uno da stiva). Consigliamo a chi invece intende restare solo in città di non noleggiare l’auto in quanto il costo del parcheggio è superiore a quello giornaliero del noleggio…le principali attrazioni si possono raggiungere a piedi/in bici se si fa base a South Beach o coi mezzi pubblici e taxi per raggiungere Downtown.

29/1

Il volo arriva puntualissimo nel primo pomeriggio, ci dirigiamo subito all’hotel che abbiamo prenotato per le prime 2 notti a South Beach, sulla Washington Ave, strada parallela della famosa Ocean Drive. Il Fashionhaus Hotel non è sicuramente una struttura lussuosa, anzi appare un po' vecchiotta e trascurata, ma considerata la posizione centralissima e i costi alti della vita, tutto sommato si è rivelata una buona scelta (circa 120 euro/notte). Appena sistemate le valigie usciamo per la prima “imprescindibile” tappa….uno dei negozi di elettronica della catena americana Best Buy, dove si trovano spesso ottime offerte…e così Matteo ne approfitta per acquistare l’ennesimo obiettivo della fotocamera, il risparmio è notevole anche se in questo periodo euro e dollaro quasi si equivalgono.

Usciamo dal negozio che è l’ora tramonto, c’è stato un acquazzone (per fortuna sarà l’unico della vacanza!) ed il cielo ha incredibili sfumature rosa, la vista sullo skyline della città e le acque blu della baia di Biscaine è notevole…siamo già innamorati di questo posto! Rientriamo in hotel, lasciando l’auto in uno dei parcheggi pubblici (1$/l’ora fino a 15 ore, da 16 a 24 ore costo fisso di 20 $) che raggiungiamo con fatica. La zona infatti è completamente transennata, c’è stato un pauroso incidente stradale, speriamo senza gravi conseguenze, e vi sono decine di auto della polizia...sembra la scena di un film! Per cena ci spostiamo solo di pochi metri per raggiungere il ristorante Fratelli La Bufala, sempre sulla Washington Ave, di cui abbiamo sentito parlare bene. Il locale è piccolo e pur essendo presto è già pieno… ci trovano un tavolino e ordiniamo 2 pizze, una birra, l’acqua e il caffè (tot. 52$ avendo usufruito dello sconto del 15% che ci ha dato l’hotel). La pizza è buona, in stile napoletano, quindi piuttosto alta, gli ingredienti sembrano essere di qualità per cui ci riteniamo soddisfatti… certo, il conto è parecchio alto, ma abbiamo già capito che questo sarà lo standard! Anche se siamo stanchi per il lungo viaggio e il fuso orario, non rinunciamo ad una passeggiata su Ocean Drive, cuore pulsante di South Beach. La lunga strada, che si estende tra la 5th e la 15th strada, è piena di locali, a quest’ora affollati di gente, auto di lusso, insegne luminose e bellissimi palazzi art déco dai colori pastello. Siamo troppo stanchi per proseguire la serata per cui torniamo in hotel… domani ci aspetta una giornata intensa!

30/01

Ci alziamo di buon’ora, oggi splende il sole e per prima cosa decidiamo di fare un giro per gli splendidi palazzi Art Deco di Miami Beach, nell’area compresa tra la Washington Ave e Ocean drive, tra la 7th e la 14th St

  • 14003 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social