Il meglio della Florida: Miami, Keys, Everglades e Orlando

Itinerario: Miami, Miami Beach, Key West, Key Largo, Everglades, Fort Pearce, Orlando, Palm Beach

  • di danidisa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Luglio ed agosto non sono di certo i mesi più adatti per visitare la Florida. Anzi, ripensandoci, dovrebbe essere proibito per legge! Infatti fa troppo ma troppo caldo. La temperatura eccessivamente alta (circa 35° C. nel pomeriggio pari a 95° Fahrenheit) toglie le energie e la voglia di fare qualsiasi cosa.

Ma noi, per ragioni lavorative, non potevamo andarci in nessun altro periodo dell'anno. E' stata così una scelta forzata, che ci ha obbligato a sopportare un caldo bestiale e prezzi del volo più alti che in qualsiasi altro periodo dell'anno.

Come nostra consuetudine, abbiamo prenotato tutto molti mesi prima in modo tale da partire completamente organizzati con itinerario e tappe studiati a memoria a tavolino.

Abbiamo prenotato:

- A gennaio: Volo MILANO MALPENSA/MIAMI con Air Berlin tramite E-dreams: euro 860,00/cad.

- A gennaio: Hotel tramite www.booking.com senza nessun acconto versato.

-A marzo: auto con e-noleggio euro 236,00 circa, auto grande, navigatore compreso presso Dollar;

- Ad Aprile: abbiamo effettuato la pratica ESTA ed effettuato il relativo pagamento ;

Https://esta.cbp.dhs.gov/esta/ € 17,00 a testa circa.

- A maggio: assicurazione con http://www.viaggisicuri.com € 120,00 per polizza famiglia - A maggio: UNIVERSAL STUDIOS / Island of Adventures https://www.universalorlando.com/harrypotter/

- A giugno: GITA IN BARCA EVERGLADES (circa 30 dollari a testa)

Http://www.everglades.national-park.com/boat.htm

- A giugno parkingo

Http://www.parkingo.com/

- A luglio: prenotato dollari in banca

- A luglio: comprato carta telefonica prepagata Columbus di Telecom Italia.

1^ Giorno MIAMI 26 Luglio 2013

Partiamo da casa alle 3.30 di mattina per recarci a Parkingo Malpensa per lasciare la nostra auto. Il nostro volo Air Berlin con scalo a Dusseldorf, parte prima delle 7.00 del mattino.

Facciamo il check in al desk, in quanto per voli verso gli Stati Uniti, con Air Berlin, non è possibile effettuare il check in online. Per quasi tutte le altre destinazioni, invece, il check in online è richiesto. Altrimenti viene applicata una tassa di 15 euro a persona, per tratta.

I nostri voli sono entrambi puntualissimi ed arriviamo a destinazione addirittura in anticipo. Gli aerei Air Berlin sembrano tutti molto nuovi ed il servizio a bordo è super efficiente con pasti sufficientemente buoni.

L'aeroporto di Miami è piuttosto grande e dispersivo. Dobbiamo fare km. a piedi (senza troppi tapis roulant) per raggiungere il controllo passaporti. Qui le procedure sono molto lente, nonostante i numerosissimi sportelli aperti e la gente in coda è veramente tanta. Perdiamo oltre 30 minuti per le procedure d'immigrazione.

I nostri bagagli ci attendono già scaricati dai nastri trasportatori, in quanto è passato troppo tempo.

Recuperiamo il tutto e ci dirigiamo verso la centrale di autonoleggio, dove vi sono gli uffici di tutte le società. Per raggiungere questo punto dobbiamo prendere addirittura un treno presente in aeroporto, chiamato MIA.

Arrivati lì, ovviamente la coda presso il banco della Dollar è la più lunga. Forse perchè è la società che costa meno.

Dopo una discreta attesa, possiamo finalmente ritirare la nostra auto prenotata. Ci fanno scegliere tra 2 auto di stessa dimensione ed optiamo per una Mazda 3 bianca.

Lasciamo finalmente questo maledetto aeroporto, impostando il navigatore affittato unitamente all'auto (prezzo veramente vantaggioso - v. sopra) con l'indirizzo del nostro hotel di Miami Beach

  • 229308 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social