Florida tra città, giostre e natura

La mia vacanza in Florida. Visitate con me Miami, Cape Canaveral, Orlando, Key West e i tanti parchi naturali di questo bellissimo stato

  • di Valeria23
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

E' il nostro terzo viaggio negli Stati Uniti, e dopo aver visitato i grandi parchi dell'ovest e le città dell'est, quest'anno scegliamo la Florida. Come sempre partiamo con n viaggio super organizzato (da me) giorno per giorno, tappa per tappa. Mi piace prenotare tutto in anticipo, così da non avere sorprese e da non dover perdere tempo a cercare un albergo per la notte.

Queste saranno le tappe le nostro viaggio: FORT LAUDERDALE KENNEDY SPACE CENTER ORLANDO TAMPA SANIBEL ISLAND EVERGLADES KEY WEST MIAMI

Tutti fanno il giro della Florida in senso orario, noi invece decidiamo di fare l'esatto opposto. Questo per lasciare Miami come ultima tappa, così, visto che il volo di ritorno parte alle 23, possiamo goderci tutta la giornata. Tra l'altro, questa scelta si rivelerà provvidenziale in quanto saremo costretti a rientrare un paio di giorni prima per un problema in famiglia. A questo proposito vorrei fare un commento sulla TAP: sono stati straordinari, mi hanno riprenotato il volo il giorno stesso, facendomi pagare solo la penale perché avevo preso una tariffa non rimborsabile, e tutto al telefono. Abbiamo telefonato alle 3 di notte (le 8 del mattino in Portogallo), e al nostro risveglio il nostro biglietto elettronico era lì che ci aspettava nella casella di posta. Non mi esprimo invece sulla persona cui ci siamo rivolti in aeroporto. Secondo lei il volo era pieno e avremmo dovuto comprare un nuovo biglietto in prima classe... Un'altra cosa: sicuramente la Florida è un paese da visitare durante il nostro inverno. Noi ci siamo trovati bene, il tempo è stato abbastanza bello, con rapidi temporali pomeridiani. Il caldo è però molto umido e risulta a volte sfiancante. Se però come noi non potete partire in altri periodi, non vi fate problemi, vi divertirete tantissimo!

16 Luglio 2011

Si parte! La nostra compagnia aerea è la TAP, quindi scalo a Lisbona. Ottimi i voli, con tanto intrattenimento e aereo comodo. Anche il cibo è buono. Peccato però per le tre interminabili ore di ritardo! Alla fine atterriamo a Miami alle 11 di sera, e ora che riusciamo a passare la dogana, prendere la navetta e ritirare l'auto, arriviamo al nostro hotel a Fort Lauderdale alle 2 di notte. Con la nostra auto prenotata, una midsize, facciamo pena al tizio della Alamo che decide di darci una fullsize senza sovrapprezzo. Il nostro hotel si chiama Premiere hotel e costa circa 90 € per due notti. Il costo è ok, ma senza colazione. Offrono però il parcheggio, che a Fort Lauderdale è difficile da trovare e costoso.

17 Luglio 2011

Oggi giornata interamente dedicata a Fort Lauderdale. Usciamo presto la mattina per fare colazione da Starbucks. Non riusciamo a credere al caldo che fa. E' soprattutto l'umidità il problema, nonostante siano le 8 del mattino e abbiamo camminato solo 500 metri siamo completamente sudati e sfiancati! Torniamo in albergo passeggiando per la meravigliosa spiaggia, ma oggi non ci sarà tempo per il relax al mare: abbiamo un solo giorno quindi vogliamo esplorare la città. Facciamo il check-in che non siamo riusciti a fare ieri, e Mario, il gentilissimo padrone dell'albergo, un argentino sposato con un'italiana, ci consiglia qualche attività. Per prima cosa andiamo allo Hugh Taylor Birch State Park, oggi gratuito perché è domenica. Qui i locali vengono a fare pic nic, pescare, andare i bicicletta o con il kayak. Noi facciamo una passeggiata sul lato del canale e iniziamo ad ammirare la sfilata di ville e yacht che popolano questa città. Molti ricchi si comprano una casa qui per passarci l'inverno. Poi seguiamo il consiglio di Mario e ci rechiamo al molo per prenotare la crociera con Jungle Queen Riverboat. Organizzano crociere di ben tre ore con partenza alle 13,30 sulle tipiche imbarcazioni che solcavano il Mississippi. Ci portano lungo i canali di questa bella città, indicandoci le ville di questa o quella celebrità. Le ville sono enormi, super lussuose, e attraccato fuori da ogni villa c'è un luccicante yacht. Navighiamo attraverso il centro finanziario, vediamo i locali e i bar, e la casa storica Stranhan House, che però Mario ci ha sconsigliato di visitare. Ponte dopo ponte, ci spingiamo fin dopo la base delle navi, dove ci fanno scendere per visitare un piccolo parco/zoo con qualche animale. Ci sono scimmiette e pappagalli e due coccodrilli, oltre ai soliti negozi di souvenir. Mi tocca pure sgridare un bambino che si diverte a tirare sassi al coccodrillo mentre i genitore sono chissà dove a farsi i fatti propri. Torniamo sulla barca molto prima degli altri, e menomale, perché arriva un super acquazzone tropicale che ci accompagnerà fino al nostro rientro al molo. Visto il tempo e il jet leg torniamo in albergo a riposarci

  • 43094 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. leconte
    , 22/10/2011 17:07
    ciao
    mi chiamo Davide e vorrei fare un viaggio in Florida ad inixio del prossimo anno, avrei alcune cose da chiederti, ci potremmo sentire via mail?
    d.moretti71@gmail.com
    grazie!!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social