Firenze (low cost) tutta d'un fiato

Budget esiguo e tempo limitato non impediscono di godersi comunque appieno i principali capolavori di questa splendida città d'arte

  • di exployt
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Tenendo un po’ d’occhio il sito di Trenitalia si possono scoprire offerte interessanti. Noi abbiamo monitorato i prezzi delle “frecce” per il tragitto Verona-Firenze finché abbiamo trovato la combinazione che ci andava bene per andata e ritorno, spendendo solo 9 euro a tratta per persona. Ovviamente in mezzo alla settimana, ma tanto non ci importa, io e mia figlia siamo entrambe libere da ogni impegno in luglio. Partiamo alle 6.55 del mattino e in poco meno di due ore siamo già a Campo di Marte. Il ritorno è fissato con partenza alle 18.35 dalla stessa stazione, per il giorno successivo. Campo di Marte non è la stazione centrale di Firenze, che è S. Maria Novella, ma una stazione periferica, piccolina, ma in una zona rispettabilissima. Abbiamo prenotato una stanza in un hotel in Via della Mattonaia, praticamente a metà strada fra la stazione Campo di Marte e il centro città. Ci andiamo a piedi, tanto abbiamo solo un piccolo trolley. L’Hotel è grazioso, alcuni soffitti delle parti comuni sono affrescati e la colazione viene servita in una piccola veranda. C’è anche un giardinetto interno.

La scelta è ricaduta lì per il rapporto qualità-prezzo, visto che noi siamo, come si è capito, viaggiatori low-cost!

Chiaramente arriviamo troppo presto perché sia già pronta la stanza, però facciamo il check-in e ci consentono di utilizzare un bagno e di lasciare i bagagli in deposito in un salottino (non sotto chiave però).

Scopriremo più tardi (la stanza non ci verrà data prima delle 13.30) che le camere sono al primo piano, raggiungibile con una ripida scala. Una stanza, la nostra, davvero molto confortevole! Avevamo fatto la saggia pensata di chiederne una con l’aria condizionata, viste le temperature sahariane di quest’estate, anche se ci era stato chiesto un piccolo supplemento. La bella scoperta è stata che tali stanze si trovano nell’ala dell’albergo recentemente ristrutturata, sono quindi praticamente nuove, e non danno sulla strada ma sul giardino, quindi sono anche molto silenziose. Ci siamo trovate benissimo!

Senza indugio però partiamo alla scoperta della città, ben consapevoli che tutto non si può fare in due giorni, ma avide di vedere il più possibile.

Ciò che maggiormente ci interessa è l’aspetto artistico: mia figlia ha studiato proprio quest’anno (terza scientifico) i capolavori del Rinascimento. Però non solo, ci piace anche immergerci nell’atmosfera caratteristica di una città, quindi godersela a tutto tondo, nonostante il poco tempo a disposizione.

Cammina cammina raggiungiamo S. Maria Novella, dove c’è un ufficio turistico. Ci facciamo dare gli orari di apertura e una bella piantina della città. Nel tragitto avevamo incontrato diverse persone con il Segway (una specie di monopattino elettrico): l’idea ci attira perché spostarsi a piedi porta via tempo oltre ad essere faticoso, poi il nuovo mezzo di trasporto è simpatico. Ci rechiamo in un punto di noleggio, ma purtroppo scopriamo che i costi non sono alla nostra portata: 19 euro l’ora cadauno! Ripieghiamo allora sul noleggio della classica bicicletta, con 10 euro a testa ce la lasciano per 3 ore, con tanto di lucchettone.

Possiamo così cominciare a girare, in lungo e in largo, tutto il centro, con diverse soste fotografiche. Percorriamo il lungargine, fino al Ponte vecchio con tutte le sue botteghe orafe, e oltrepassatolo, giungiamo a Palazzo Pitti e alla Chiesa del Santo Spirito. Poi di nuovo verso il centro, Piazza della Signoria, piazza S. Giovanni e Piazza Duomo, Via del Calzaiuoli strabordante di gente, e poi verso S. Lorenzo, dove scendiamo un po’ dalle bici per camminare fra le bancarelle del caratteristico mercato che circonda la basilica, dove si vendono soprattutto manufatti in pelle e cuoio

Annunci Google
  • 9695 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. lifestyle lovers
    , 16/7/2012 14:00
    In più potrete fare anche un aperitivo dopo aver visitato le nuove sale degli uffizi
    http://lifestylelovers02.blogspot.it/2012/05/aperitivo-e-arte-firenze.html
  2. lifestyle lovers
    , 16/7/2012 14:00
    In più potrete fare anche un aperitivo dopo aver visitato le nuove sale degli uffizi
    http://lifestylelovers02.blogspot.it/2012/05/aperitivo-e-arte-firenze.html

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social