Firenze... slow tour

Una gita nel capoluogo toscano

  • di elisag 81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

In questi momenti economici un po’ particolari, è normale che la voglia di viaggiare diminuisca un po’, ma non per questo scompare del tutto, e forte dei consigli di Syusy e Patrizio sui viaggi Slow Tour, ho voluto in queste belle giornate di sole sperimentarne uno insieme ad Alessio. Stando attenti, infatti si puo’” viaggiare” spendendo poco, e si ha l’oppurtunità cosi’ di “riscoprire” luoghi vicini, spesso per questo bistrattati e dimenticati. Nel nostro caso e’ la citta’ di Firenze, considerata una delle piu’ belle citta’ del mondo, ma che noi non abbiamo mai visitato del tutto, soprattutto a causa dei problemi logistici ad andarci, seppur vivendoci abbastanza vicino (circa 20 km), perche’ non ci sono i mezzi pubblici nelle nostre vicinanze, e prendendo la macchina non ci sono parcheggi in centro e i pochi presenti, sono carissimi!

Per tutti questi motivi, abbiamo sempre rimandato una visita più approfondita alla città, ma stavolta decidiamo di affidarci al treno. E la stazione ferroviaria piu’ vicina a noi e’ quella di Prato Centrale, che con soli 4,60 euro a testa andata e ritorno ci porta alla stazione di Santa Maria Novella, dopo circa 30 minuti di viaggio, e senza nessun pensiero della macchina , del suo posteggio, della benzina e pedaggio autostradale.

Arriviamo a Firenze in meta’ mattinata e, come ormai mia abitudine, avevo stilato una lista di monumenti che non avevo mai visitato, e il Campanile di Giotto ne era il primo. La fila per entrare al Campanile e’ molto più corta di quella del Duomo e in poco tempo (e pagando 6 euro) siamo entrati; 460 sono gli scalini per arrivare fino alla sua terrazza panoramica, che si trova in cima. All’interno ci sono due piani intermedi con terrazza dove ci si puo’ fermare a prendere fiato, ma la vista piu’ spettacolare, si ha sicuramente dalla sua cima. Il Duomo di Firenze visto da questa prospettiva inusuale, e’ molto bello!!!!!In tutto fra salire e scendere ci abbiamo messo un’ oretta emmezzo e si era fatta ora di pranzo.

Con l’applicazione Tripadvisor sul telefono di Alessio, abbiamo visto che la zona per mangiare bene a Firenze è San Lorenzo dove ci sono moltissime trattorie anche a buon mercato, cosi’ abbiamo pranzato con un buon menu’ turistico a 13 euro a testa primo, secondo contorno e caffe’. Che si vuol di piu’?

Per il primo pomeriggio andiamo a vedere il Palazzo Vecchio, visto centinaia di volte da fuori ma mai con una visita al suo interno. Fatto il biglietto a 6 euro a testa, prendiamo anche l’ audioguida a parte a 5 euro che ci accompagna per il percorso turistico in un graziosissimo tablet. Palazzo Vecchio e’ la sede storica del governo della citta’ di Firenze e del suo comune, famoso anche per essere stato residenza ufficiale medicea, polo amministrativo del Granducato toscano e poi di Firenze Capitale del regno d’Italia nel 1871. Il palazzo infatti ne riflette la storia delle sue prestigiose destinazioni d’uso nelle stanze e saloni che formano il percorso del museo. La visita inizia dal Salone dei Cinquecento (chiamata cosi’ perche’ vi doveva contenere cinquecento persone al suo interno), sala dove vengono anche celebrati i matrimoni in comune. La visita prosegue per gli appartamenti di Eleonora dei Medici, moglie del primo Duca di Toscana Cosimo I, e nel Mezzanino che si trova uscendo tra il secondo e il primo piano. Usciti da Palazzo Vecchio facciamo merenda con un bel gelato alla famosa gelateria “La Cantina del gelato” vicino al Ponte Vecchio in via Dei Bardi, e tranquillamente passeggiamo fino a Palazzo Pitti, desiderosi di entrarci, ma siamo arrivati troppo tardi e il palazzo era in chiusura, cosi’ ripieghiamo su un noleggio di Segway, una specie di motorino a batteria elettrica che avevamo gia’ visto in altre citta’, ma non avevamo mai provato. Il funzionamento del motorino dipende dall’equilibrio del proprio corpo, e anche se non sembra, e’ molto facile poi viaggiarci sopra. Noi ci siamo divertiti a scorrazzare per tutto il centro storico di Firenze, da Palazzo Pitti, a Piazza della Signoria, da Piazza Duomo fino a Piazza Santa Croce, indicati e salutati dai turisti come Vip, perche’ in quel momento in tutta Firenze eravamo solo noi a scorrazzare con il Segway! Piu’ tardi riconsegnato il nostro mezzo, torniamo a Palazzo Vecchio, perche’ se si tiene il biglietto di entrata al museo e’ possibile accedere con solo 2 euro in piu’ al Camminamento di Ronda sotto la Torre del Palazzo (ogni giorno dalle 20 alle ore 23:00 partenze ogni 30 minuti). La fortuna ha voluto che ci fossimo solo io e Alessio insieme al custode, e questo ci ha permesso di poter usufruire di piu’ tempo per fare le foto e godere di un tramonto fantastico su Piazza della Signoria. Molte foto dopo fatte tutta sulla Piazza illuminata, siamo tornati nella zona di San Lorenzo per cenare; stavolta pero’ siamo andati a colpo sicuro alla “Trattoria dei Matti”, dove abbiamo gustato una buona fiorentina a un buon prezzo. Una passeggiatina per digerire, e poi il treno per il ritorno a casa. Che dire, abbiamo passato una splendida giornata, senza spendere molto, (si puo’ risparmiare ulteriormente mangiando con dei panini!) e senza quindi rinunciare al piacere del “ viaggio”, o delle gite fuori porta, ma anzi approfittare di questa “crisi economica” per poter conoscere le bellezze che abbiamo veramente dietro casa. Spero di esservi stata utile. Alla prossima.

Elisa

Annunci Google
  • 2042 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social