Alla scoperta di Babbo Natale

4 dicembre 2005 : si parte alle 11 da Malpensa con il “Lapponia Express”, l’aereo che in poco più di 3 ore ci porterà in uno dei luoghi più affascinanti ( e più freddi… brrrrrrrr !!!) del mondo : la ...

  • di Eleonora Mariotti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

4 dicembre 2005 : si parte alle 11 da Malpensa con il “Lapponia Express”, l’aereo che in poco più di 3 ore ci porterà in uno dei luoghi più affascinanti ( e più freddi... brrrrrrrr !!!) del mondo : la Lapponia finlandese.

Il viaggio, malgrado i miei timori e conoscendo la zona sopra le Alpi, è andato liscio come l’olio : turbolenze zero !

Atterriamo a Rovaniemi alle 15,40, ora locale. C’è buio pesto !!!! Ma la temperatura è gradevole : -1°.

Trasferimento in pullman all’hotel dal nome impronunciabile : Rantasipi Pohjanhovi l’hotel più caratteristico di Rovaniemi, con tanto di piscina riscaldata e sauna finlandese.

Sistemati i bagagli e vista l’ora, decidiamo di andare in avanscoperta e fare un giretto per la città. Quale orrore !!!! Le strade, compresa l’isola pedonale ,sono completamente coperte di giaccio e neve !!!! Uè, ma gli spazzaneve ?!?!?! E chi li conosce ?!?! Qui viaggiano tutti in auto, in bus, slittini e sci in città, insomma con qualsiasi mezzo e vanno tutti come schegge !!! Nello spostarci , facciamo attenzione a non scivolare.

Cena squisita a base di salmone e gamberetti e poi a nanna .La mattina dopo sarà un giorno importante : c’è l’incontro con Babbo Natale !!!!

Lunedì 5 dicembre, ore 9 : si parte per il Villaggio di Babbo Natale. Temperatura esterna -5°.

Non appena si arriva, malgrado il buio (in Finlandia ci sono solo 3 ore di luce al giorno...), si respira già l’atmosfera natalizia.

Un albero di Natale altissimo, spicca in mezzo alla piazzetta , vicino a 3 pupazzi di neve giganti. Ci mettiamo subito in coda per essere ricevuti da Babbo Natale. Finalmente dopo quasi mezz’ora di attesa arriviamo al suo cospetto. Abbiamo fatto 2 chiacchiere, ci ha chiesto un po’ di noi, come ci siamo conosciuti, dove lavoriamo, dove siamo andati in viaggio di nozze... E poi la fatidica foto, il tutto per la modica cifra di 19 euro...

Abbiamo fatto un giro all’ufficio postale di Babbo Natale, dove abbiamo spedito cartoline con lo speciale timbro e poi abbiamo fatto un giro nei vari negozi di souvenirs... Per la serie “guardare e non toccare” !!! Per la miseria, per portare un pensierino a parenti ed amici, prima di partire bisogna ricordarsi di accendere un mutuo in banca !!! Pazzesco... Pazzesco ed assurdo !!!! I bimbi sono felici del loro incontro con Santa Claus, ma i grandi si rendono conto del business che ci sta dietro...

I 3 giorni successivi sono stati all’insegna dell’avventura sulla neve : dalla traversata della foresta in motoslitta, alla breve “passeggiata” sulla slitta trainata dalle simpatiche renne (ovviamente di Babbo Natale...) alla corsa sfrenata nella foresta, con la slitta trainata da husky. Quel giorno, sono quasi morta stecchita dal freddo !!! Tanto è stato lo stupore nell’alzarmi la mattina e scoprire che fuori c’erano -22° !!!! Brrrrrrrrrrr !!!!

Comunque siamo sopravvissuti, grazie anche all’attrezzatura termica fornita dal nostro tour operator.

Abbiamo ricevuto il battesimo lappone nella "kota" la tipica tenda lappone e, cosa curiosa, abbiamo ricevuto anche la "patente di guida" per le renne, nominativa, con tanto di impronta digitale e valida 5 anni !!! Ma abbiamo fatto anche qualche “pausa culturale”. Abbiamo visitato L’ARKTIKUM, un museo di scienze che studia tutto quello che concerne l’artico (clima, animali, evoluzione dell’uomo, fenomeni meteorologici come l’aurora boreale) e che è anche sede di un importante centro di studi con scienziati provenienti da tutto il mondo. E poi abbiamo visitato lo zoo di Ranua, dove si possono trovare tutte le specie di animali artici, quindi non visibili nei nostri giardini zoologici...Emozione grandissima quando per la prima volta nella mia vita ho visto dal vivo il mitico orso polare... Che spettacolo ragazzi !!!!

Bilancio del viaggio : direi più che positivo, ottimo. Organizzazione ottima. Escursioni belle e divertenti. Unico inconveniente : il costo elevato. A conti fatti, però, sconsiglio VIVAMENTE il fai da te, in questi casi. Meglio avvalersi sempre dell’assistenza di un tour operator specializzato nel settore, per un’infinità di motivi.

Se posso permettermi di dare un consiglio : a Natale, regalate ai vostri bambini 5 giorni nel Paese di Santa Claus... Loro sarebbero felicissimi e voi... Beh, voi per un giorno sognereste, tornando bambini... Perché no...

Se volete ulteriori informazioni, scrivete al mio indirizzo e-mail

  • 2174 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social