Divina Finlandia

L' amore per la mia ragazza finlandese Marisa mi spinge verso l' ennesimo viaggio nella terra dei tantissimi laghi e del mitico Babbo Natale.Partenza come sempre(e per scaramanzia) da Roma Fco con volo Finnair ed arrivo per la prima volta ...

  • di enzo cascone
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L' amore per la mia ragazza finlandese Marisa mi spinge verso l' ennesimo viaggio nella terra dei tantissimi laghi e del mitico Babbo Natale.Partenza come sempre(e per scaramanzia) da Roma Fco con volo Finnair ed arrivo per la prima volta nei miei tanti viaggi con ritardo cosa insolita data la precisione di questa popolazione.I bagagli già scorrono sul tappeto e la mia voglia di riabbracciare la mia lei è tanta come l' emozione che mi riporta al passato(vedi racconto HELSINKI 2 IL RITORNO) mi da la sensazione di non essere mai ripartito da questa terra un anno fà.All' uscita dal Helsinki Airport prendiamo il bus 61 che ci accompagnerà a Mellunmaki( quartire alla periferia di Helsinki) dove la mia ragazza alloggia insieme ad altre 2 ragazze. Ritrovo con tanto piacere la mia amica Arsu e poi Outi , il volto nuovo di questo viaggio dato che Tursu è dal suo boyfriend in Lussemburgo.Disfatte le valigie e conclusi i saluti ci tuffiamo nella nostra avventura.Non racconterò le mie tante avventure giornaliere ma cercherò brevemente( spero) di fare un viaggio itinerante sui mille volti della città.Helsinki , che all' epoca si trovava sulle foci del iume Vantaa, fu fondata nella metà del 1500 dal Re Gustav Vaasa per combattre la supremazia commerciale con Tallin del Mar Baltico. Poi anni più in là fù trasferita nella sua posizione odierna.Nel 1748 gli Svedesi Costruirono sulle sue tante isole che la circondano, la fortezza di Suomenlinna per difendersi dai Russi ma lo stesso riuscirono a conquistarla ed Helsinki diventò capitale del Granducato.La Finlandia indipendente dal 1912 rese Helsinki capitale di questa giovane Repubblica con uno stile classico e fuzionalista.Dopo il periodo della guerra , la città si riprese e fù pronta ad ospitare i giochi Olimpici che diedero modo alla città di farsi conoscre per il calore della gente e le doti organizzative.La Finlandia è membro dell' Ue dal 1995 ed è stata una delle 9 città della cultura europea nel 2000.E' una metropoli internazionale, molto sviluppata e moderna, che è riscita a conservare una dimensione umana.Uscendo dalla stazione( Rautatientori) ci si può subito immergersi nella ricca architettura che la città offre: il centro di Helsinki e la zona di Piazza Senaatintori, rappresentano lo stile neoclassico della città con il Duomo bianco, e le sedi del Governo e dell' Università mentre l' architettura Bizantino-russa è data dalla Cattedrale di Uspenski che è la più grande chiesa ortotossa dell' occidente è si trova nelle vicinanze del Porto lato Imbarco per la fortezza di Suomenlinna.Il periodo del Classicismo è visibile con il Palazzo del Parlamento , lo stadio Olimpico costruito per i giochi ed ancora perfettamente polifunzionale a dispetto dei nostri stadi usati solo per i match calcistici e già vecchi anche dopo i restayling di Italia 90, mentre il modernismo sfocia nelle più famose strutture fatte da Alvar Aalto( architetto) come la casa Finlandia e la libreria Akateemineen senza dimenticare la belissima chiesa scavata nella roccia di Temppeliaukio a nord della città dove oltre a lla celebrazioni della messa vengono svoti concert di musica classica che vale la pena assistere ed io ho avuto questa fortuna è tuttora ne ricordo come fosse ieri.Una visita non deve mancare alla piazza Kauppatori , cuore dell attività dove si possono gustare numerosi prodotti tipici e la piazza Esplanadi. Sempre da Kauppatori si prende il battelo per andare alla fortezza di Suomenlinna, se si ha la Helsinki card o l' abbonamentoper 15 gg per i trasporti si può andare senza altre spese extra. Vi immergrete in un isola incantata e ritornerete indietro nei secoli camminando lungo e coste rocciose di questa fortezza divisa in 4 parti , sono solo 15 bellissimi minuti da trascorrere in battello per arrivarci ed essa fa parte del patrimonio UNESCO.Merita una visita il Parco al famoso musicista Sibelius nella zona Nord e il laghetto che si torva nelle vicinanze dove i vari animali camminaranno di fianco come apripista nel condurvi nella tanta natura che circonda questa città. Un piccolo tour della città può essere fatto con la lnea tram 3T il cui itinerario è stato sviluppato appositamente ed il giro completo dura circa un' ora.All' uscita della Rautatientori sulla dx vi troverete la fermata del tram per iniziare questo economico e bellissimo giro della città. Numerose altre attrazioni e spettacoli si svolgono durante tutto l' anno dando sempre vita alla giovane città come il Prco giochi Linnanmaki nel cuore della città, l' acquario Sea-life dove vi sono tutte le creature marine del freddo Mar Baltico e e anche di paesi opposti come clima cioè tropicali. Lo zoo di Korkeasaari merita u na visita. Si trova su un isoletta che è raggiungibile con la linea bus 11 oppure scendendo alla metro Kulosaari si cammina per circa 2 km nel bosco per poi arrivare su questa bellissima isoletta dove poi si scorgeranno i numerosi monumenti caratteristici della città. Lasciandovi dopo questa lunga descrizione della città ad ampio raggio e sperando di non annoiarvi concludo con descrivere la straordinaria semplicità e pacatezza di questo popolo, mai e poi mai ho visto risse in Pub o persone che urlano in metro o in casa, i servizi sono tutti efficienti , tutto scorre tarnquillo e con un ritmo per noi abituati alle grandi metropli, lento senza la frenesia di dover correre per arrivare in orario a lavoro o con la preoccupazione che ci sia uno sciopero.Non sarà una meta turistica dato che l' afflusso di turisti e basso rispetto alle tante mete offerte come divertimento ma sicuramente vi troverete in un paese stupendo che vi catturerà e vi farà venire la voglia di scoprirlo sempre di più.Non si può venire fin quassù e non fare la sauna , il luogo di purificazione , di relax e anche di aggregazione familiare o amichevole e.Ormai sono uno di casa quì in Finalndia e la meta giusta per vivere una piccola grande metropoli a 360 gradi il resto scoritelo venendo a constatare di persona.Vorrei ringraziare per l' ospitalità la mia ragazza Marisa poi Tuula e Antonio a Valkeakoski per il medesimo scopo e uno special "kiitos" ad Outi e Arsu per avermi sopportato per 2 settimane e all' italo -finlandese Teresa e Sami, moi moi amici e spero che un giorno come me sentirete dirvi arrivando in Finlandia TERVETULOA. Enzo Cascone

  • 342 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social