Quattro capitali in nove giorni

Viaggiare è conoscere, guardare il mondo con occhi nuovi, scoprirsi bambini ogni volta che si attracca in un nuovo porto. Di storia, monumenti, chiese e musei ne sono ricche guide turistiche e depliant, tuttavia di consigli ed impressioni bisogna ascoltare ...

  • di michi.massi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Viaggiare è conoscere, guardare il mondo con occhi nuovi, scoprirsi bambini ogni volta che si attracca in un nuovo porto.

Di storia, monumenti, chiese e musei ne sono ricche guide turistiche e depliant, tuttavia di consigli ed impressioni bisogna ascoltare la voce di chi ha già visto.

Il nord Europa è una parte del nostro vecchio continente che affascina sempre, dalla natura alle caratteristiche abitazioni in legno, dalla cucina alla luce che illumina sempre il cielo d’estate.

Così dopo esser già stati a Capo nord, Norvegia, Svezia e Lapponia Finlandese quest’anno io ed il mio fidanzato abbiamo optato per le Repubbliche Baltiche paesi che in punta di piedi stanno entrando U.E. Con alle spalle un passato che è difficile da dimenticare.

14/08 (MI Malpensa-Monaco-Helsinki) Helsinki è la capitale giovane, grandi strade e piazze; tutto comodamente si può visitare a piedi essendo brevi le distanze che separano la stazione ferroviaria, al duomo, alla chiesa ortodossa al mercato.

Ogni mezz’ora dal porto salpano traghetti che portano in un quarto d’ora all’isola Soomellina e qui vi consiglio di restarvi almeno mezza giornata, camminare nell’ex fortezza militare, fare un pic nic fra l’erba e gli scogli è semplicemente fantastico e dentro un sottomarino hanno allestito persino un bar! Consigli per gli acquisti: Helsinki è senza dubbio una città cara, i negozi propongono un moderno design, ma i prezzi sono proporzionati ad un alto tenore di vita. Spostandosi al mercato sia coperto che aperto si trovano oggetti d’artigianato locale a prezzi abbordabili oltre a numerosi prodotti gastronomici (salami di renna, marmellate con frutti di bosco e liquori).

15/08 (Helsinki-Tallin) Dalla capitale finlandese il catamarano impiega 1 ora e 45 minuti a giungere a Tallin (durante il tragitto i bagagli restano con voi vicino al posto a sedere e le procedure doganali sono molto rapide).

Numerosi autonoleggi sono nelle vicinanze del porto e noi ritiriamo la nostra autovettura (prenotata dall’Italia) qui tutte hanno cambio automatico.

Il centro storico è racchiuso in alte mura e bastioni che corrono lungo tutto il perimetro dove la bellezza delle case e dei monumenti ci circonda.

16/08 (Tallin) Dedichiamo questa giornata alla visita sfruttando i pulman turistici che transitano lungo 3 percorsi (rosso- verde- blu) uno per il centro storico e la parte alta, uno verso il museo all’aperto e lo zoo, l’ultimo per la periferia ad “ammirare” i resti del socialismo sovietico, palazzi cubici in cemento abitati ancora oggi, un aspetto molto deludente, ma reale del tempo che fu.

Consigli per gli acquisti: Tallin con i suoi oggetti in ferro battuto, vetro e ceramica rievoca il periodo medioevale oltre alle numerose bancarelle che vendono maglie e ricami.

17/08 (Tallin-Riga) Lasciata la città il traffico diviene scorrevole, interminabili rettilinei attraversano le campagne, pascoli di mucche e campi coltivati. Per smorzare il tragitto ci fermiamo a pranzo a Parnu una cittadina tranquilla con una chiesa cristiana ed una ortodossa, la via principale dove nel bar - self servis si raccoglie tutta la gente.

Giunti alla frontiera tra Estonia e Lettonia ci controllano i documenti (non c’è molto traffico, saremo solo noi), il tempo di far cambiare la valuta e via lungo interminabili rettilinei, con la differenza che ora costeggiamo la spiaggia ed il mare ed appena vediamo una piazzola per parcheggiare ne approfittiamo per fare il battesimo dei piedi nell’acqua. A Riga arriviamo al tramonto e troviamo un traffico fuori dall’eccezionale

  • 759 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social