Guide per Caso in Primo Piano: alla scoperta delle Filippine, di Paolo

<em>Il nuovo contributo per la rubrica <a href='/viaggi/forum/testo.asp?ID=36904'>Guide per Caso in primo piano</a> è di Paolo (Pablo68), <a href='/viaggi/forum/testo_guide.asp?ID=28727'>guida delle Filippine</a></em> Mi chiamo Paolo, sono Guida per caso della <a href='/viaggi/mappamondo/menu.asp?paese=filippine'>Repubblica delle Filippine</a>, dove vivo e risiedo con la mia ...

  • di pablo68
    pubblicato il
 

Il nuovo contributo per la rubrica Guide per Caso in primo piano è di Paolo (Pablo68), guida delle Filippine

Mi chiamo Paolo, sono Guida per caso della Repubblica delle Filippine, dove vivo e risiedo con la mia famiglia. Vorrei farvi conoscere questo Paese di cui si sa poco in Italia e quel poco è per lo più distorto e distante dalla realtà pacifica e felice di queste 7107 isole.

I problemi di guerriglia che arrivano agli uffici stampa esteri riguardano sempre l'area di Mindanao, nell'estremo sud del Paese a tre giorni di traghetto dalla capitale, unico luogo dove è meglio non avventurarsi. Il resto delle Filippine sono pace, cordialità, ospitalità, tranquillità e allegria. Non perdete l'opportunità di visitare questo Paese unico e vero, dove il sorriso della gente arriva dal cuore.

Le Filippine si trovano a sud est del Vietnam e della Cina, sotto Taiwan e a nord est del Borneo malese. Geograficamente diviso in tre gruppi di isole maggiori, Luzon, Visayas, Mindanao, questo arcipelago è bagnato dal mare cinese meridionale, mare di Sulu e dall'oceano Pacifico.

Dalla scoperta di Magellano nel 1521 molti popoli hanno colonizzato quest'area, dai primi malesi agli spagnoli, dai giapponesi agli americani, ognuno lasciando tradizioni culturali, gastronomiche, linguistiche. E’ una Repubblica indipendente dal 4 luglio del 1946.

Dagli spagnoli è giunta la religione, che fa delle Filippine l'unico Paese a maggioranza cattolica di tutta l'Asia. Dal dominio americano le Filippine hanno adottato la lingua inglese {anche più di una seconda lingua e parlata da tutti} ed il modello di governo democratico.

Per 25 anni le Filippine furono guidate dal regime dittatoriale di Ferdinando Marcos. A destituire Marcos fu una sommossa popolare che altrove sarebbe stata guerra civile, ma che qui vide i militari abbassare le armi davanti al popolo guidato in prima linea dalle suore. Fu una rivoluzione senza spargimento di sangue. Forse l'unica al mondo. La situazione politica oggi è piuttosto stabile, grazie alla posizione filo-americana del governo, che tutela per certi versi lo spirito democratico di questa repubblica.

Dopo questa doverosa parentesi geografico politica, parliamo di vacanze e viaggi.

Perché non si vuole venire a visitare le Filippine? Perché si ignorano le bellezze naturali, culturali ed umane che qui si trovano. Perché si ha paura della criminalità o del terrorismo. Perché ci sono tifoni e vulcani che spaventano.

Perché io ci vivo con mia moglie e tre figli? Perché tutte le paure sopra citate sono o infondate oppure distorte. Per quanto riguarda il terrorismo di cui già vi ho parlato e che riguarda una zona limitata sarebbe come, con un esempio, non essere venuti in Italia negli anni ’60 per paura dei dinamitardi altoatesini. Più semplicemente bisogna evitare la zona di Mindanao e l’estremo sud del Paese, sperando che in un futuro non troppo lontano quella meravigliosa terra possa avere pace per la sua gente e lo sviluppo che merita.

In generale si tende a credere nell’equazione povertà = criminalità . Questo se fosse vero dimostrerebbe che l’Italia è assai più povera di queste isole, dove per motivi religiosi, sociali e culturali, la criminalità e’ quasi del tutto assente. Potrei fare mille esempi ma non voglio dilungarmi, fidatevi di me. La natura, la storia, la cultura filippina offrono spettacoli incredibili; dalle risaie a terrazze di Banaue alle grotte funerarie di Sagada, dal centro storico di Vigan, esempio di architettura coloniale spagnola in Asia e patrimonio dell'Unesco, al fiume sotterraneo navigabile più lungo al mondo, l'underground river a Palawan, dalle varie splendide chiese spagnole seicentesche al cono perfetto del Mayon vulcano, a detta dei vulcanologi il più bello al mondo. E' difficile elencare tutte le cose da vedere e visitare in questo Paese grande come l'Italia ma esteso da nord a sud per 1900 km e da est a ovest per 1100. Il mare offre migliaia di km di spiagge bianche ombreggiate da alberi di mango e cocco, ma non solo. Attorno alla barriera corallina, che in queste calde acque ha la maggiore biodiversita' marina del globo, vivono oltre 2000 tipi diversi di pesci. Vivono nelle Filippine oltre 1000 specie di animali ed uccelli, 200 tipi di rettili e 25.000 specie d'insetti. Si possono incontrare dal pesce piu' grande del mondo (squalo balena) alla scimmia più piccola (tarsier). Nelle sue foreste pluviali, che rappresentano il 30% del territorio, vi sono ben 10.000 specie diverse di alberi, arbusti e felci

Parole chiave
  • 3575 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social