Belgio e Olanda on the road

Secondo tour in macchina del vecchio continente, fra birra, scorci da cartolina, campi rupestri e mare!

  • di fruzzola
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Il mio fidanzato è decisamente allergico agli aerei, e quindi, anche per quest'anno decidiamo di viaggiare in auto! In realtà mi sono molto affezionata a questo mezzo: ti fermi, fai una passeggiata, trovi qualcosa di curioso, rimonti e riparti, fai strade e percorsi insoliti, riesci a non perdere niente che attira durante il viaggio la tua attenzione! Ebbene, eccoci qui! Amanti della birra, dei campi rupestri e del mare, puntiamo la meta: Belgio e Olanda! :)

Mi studio guide (la Routard è diventata la mia fedele compagna di viaggio), trovo le tappe e organizzo il tour! Fisso rigorosamente tutti gli alberghi prima (sì, è vero, così perde un pò d'avventura il viaggio... ma sono una maniaca dell'organizzazione, e voglio evitare spiacevoli inconvenienti!) attraverso il sito booking.it! (n.b. utilissimi i commenti agli alberghi!). Insomma, l'8 Agosto finalmente partiamo per il nostro viaggio!

Prima tappa. Liege, città della Vallonia, un pò una delusione... sarà stata la pioggia battente, oppure la poca cortesia delle (poche) persone con cui abbiamo parlato, ma proprio non ci piace... ripartiamo e lungo il tragitto ci fermiamo a Waterloo, piccola sosta (e vana ricerca del campo di battaglia!) e si riparte per Bruxelles. La città è cupa e fredda, ma la sua piazza centrale con lo spettacolo di luci, i piccoli pub, la multi etnicità della sua gente ci dà un bellissimo benvenuto! Rimaniamo qua per tre giorni, girandola a piedi in lungo e in largo, facendo tappa al Museo del mio adorato Magritte (molto carino, sebbene non siano presenti moltissime opere), al Museo delle Belle Arti, al Museo del Fumetto (con la gioia di Giulio, fan di TinTin!), il parco del cinquantenario, il quartiere europeo e con l'auto arriviamo al famoso Atomium!

Quarto giorno, quarta tappa: Gand (o Gent) nelle Fiadre. Arriviamo finalmente nel Belgio che mi ero immaginata, piccole piazze, ponti, angoli e scorci da cartolina! ahhh!. Dopo pranzo ripartiamo e arriviamo al nostro b&b di Bruges, altra perla delle Fiandre! Giriamo a piedi tutta la cittadina, che ci regala un'atmosfera davvero romantica ;) oltre che un favoloso concerto di musica Country! Il quinto giorno arriviamo con la macchina a De Haan, cittadina balneare, con dune di sabbia, ville anni trenta e.. ottimo Kebab! ;). Il sesto giorno, con la pioggia partiamo per Anversa, girelliamo un pò e poi decidiamo di muoverci verso la prima tappa olandese Rotterdam! Tappa che, a parer nostro, potevamo anche evitare! Piove, è tutto chiuso (tranne i casinò), il parcheggio costa 5 euro l'ora e non c'è anima viva a giro! La mattina dopo, di buon'ora prendiamo la macchina e via, verso Amsterdam! Fortunatamente è domenica e fortunatamente di domenica i parcheggi non si pagano... d'altronde, la città è fatta per le biciclette! Vista la pioggia, decidiamo di andare subito per musei: Rembrant al Rijksmuseum e poi Van Gogh... a dispetto del Belgio, che apre le porte dei suoi musei gratuitamente o quasi, qui questi costicchiano, ma di certo ne vale la pena! Passeggiamo per la città incantati dai suoi canali, fermandoci all'orto botanico, facendo un giro in barca... poi,dopo due giorni... altro giro altra corsa: via in direzione Edam e Volendam. L'ultimo giorno andiamo a visitare la cittadina sul mare di Bergen An Zee, guidando attraverso il verde dei campi, il bianco dei pascoli, il blu del mare e il rosso dei mulini...

  • 10751 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social