Un "long mob" urbanamente vitale a Ferrara

Nel weekend Ferrara celebra la vitalità della città e di chi la abita!

 

Venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 settembre 2011 al Parco Urbano Giorgio Bassani di Ferrara è in programma il primo Long Mob, il primo evento che Urbanamente Vitale ha in programma per celebrare la vitalità della città e di chi la abita. A partire della 10,00 della mattina sarà un susseguirsi di Parkour, skate, street basket, ma anche hip hop, urban gardening, writing e creatività urbana… e altro ancora.

Urbanamente Vitale è la prima community lanciata da Eridania dedicata alla street culture. Il progetto si rivolge a chi vive la città in tutte le sue forme, per riscoprire la vitalità che si nasconde dietro ogni angolo, via o piazza. Il Long Mob vedrà coinvolti sportivi, associazioni, artisti e tutti coloro che sono interessati a sperimentare la vitalità urbana in ogni forma. Il nome dell’evento è un chiaro richiamo ai flash mob, le "mobilitazioni rapide" che riuniscono tante persone per un'azione insolita che ha luogo in tempi brevissimi: l’appuntamento di Urbanamente Vitale sarà proprio così, ma durerà addirittura tre giorni, di cui uno dedicato ai blogger del panorama web italiano.

Il Ferrara Balloons Festival 2011, la celebre manifestazione delle mongolfiere della capoluogo estense, è il partner ufficiale dell’evento, mentre il supporto di Eridania garantirà tutto il necessaire per tre giorni di partecipazione, in stile “urbanamente vitale”. Un’area del Parco Urbano Giorgio Bassani sarà dunque dedicata interamente al contesto di Urbanamente Vitale. Sarà montata pedana dove chiunque potrà giocare a street basket, andare su rollerblade o ballare (saranno presenti anche esperti di hip hop e breakdance), più speciali strutture per apprendere le basi di Parkour, BMX e skateboarding. Inoltre, verrà messo a disposizione dei partecipanti un servizio noleggio di skate e roller.

Saranno inoltre aperte aree per le performance live di writer, come l’Area Giovani dove l’Associazione GraffiaFe dipingerà graffiti sul tema “La città del futuro”, il “Laboratorio di riciclo biciclette” a cura di La Casona e lo spazio dedicato all’urban gardening per imparare tecniche dal pollice verde in città. Infine, ma non meno importante, sarà ritagliato uno speciale spazio per la mostra fotografica “MY PLAYCITY l’arte dello spostamento nello spazio urbano”, 20 scatti per dare luce al rapporto che si instaura tra corpo e spazio urbano, in cui l’architettura viene saltata, arrampicata o comunque giocata.

Chi viene?

  • 284 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social