All'avventura in Etiopia

Siamo stati in Etiopia nell'autunno scorso, il viaggio è stato come al solito nel miglior spirito "Lonely Planet" e quindi solo biglietto aereo e poi totale improvvisazione. VIAGGIO Ho viaggiato con la Lufthansa e pertanto via Francoforte e devo dire ...

  • di edo indians
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo stati in Etiopia nell'autunno scorso, il viaggio è stato come al solito nel miglior spirito "Lonely Planet" e quindi solo biglietto aereo e poi totale improvvisazione.

VIAGGIO Ho viaggiato con la Lufthansa e pertanto via Francoforte e devo dire che tutto è andato perfettamente e la spesa è stata di circa 900€, un po' caro ma essendo una meta poco turistica è piuttosto normale pagare un po' di più nonostante il periodo di bassa stagione.

TRASPORTI INTERNI Nelle città il mezzo migliore per muoversi è sicuramente il taxi, sono molto economici e numerosissimi, una buona alternativa, ma solo ad Addis Abeba e a Bahar Dar, sono i minibus blu, è impossibile non trovarli.

Voglio segnalarvi, riguardo ad Addis Abeba, il nome di un tassista: Degene, il cellulare è 0911/671446, è veramente una persona straordinaria, per favore segnalatelo! Durante i giorni che ho trascorso nella capitale è stato un perfetto compagno di viaggio e pure un'ottima guida. Per quanto riguarda i trasporti più lunghi, la situazione è molto critica. Quando dovevo prendere l'aereo da Addis a Lalibela solo al quarto tentativo mi è andata bene! I motivi sono i più disparati: uno perchè sono arrivato tardi in aereoporto per colpa del traffico, il secondo perchè l'aereo era pieno e il terzo perchè ero l'unico passeggero!!! Comunque a parte questi problemi la Ethiopian Airlines è un'ottima compagnia.

Se dovesse capitare una cosa del genere la cosa migliore è mettersi l'animo in pace e farsi un giro per la città e godersi la vacanza! Da Lalibela a Bahar Dar abbiamo preso un autobus e lo sconsiglio a chiunque. E' stato estremamente pericoloso, gli autobus sono vecchissimi e le strade sono in alta montagna e senza guard rail. Prima siamo rimasti senza benzina e abbiamo dovuto aspettare 4 ore, poi siamo rimasti impantanati nel fango, poi siamo usciti di strada (fortunatamente e per davvero in una zona pianeggiante), poi abbiamo proseguito con un camion assieme a 2 uomini e 2 donne dal belgio, ma ci hanno lasciati in un paesino a 10 km da Bahar Dar... Da li abbiamo proseguito con una macchina che ovviamente si è rotta dopo 5 minuti e siamo stati molto fortunati, essendo quasi notte, a trovare un ultimo passaggio. Circa 200 km in 18 ore!! Ma sani e salvi e col senno di poi è stata una gran bella avventura!

PERNOTTAMENTO Ad Addis sono stato una notte al Bole International Hotel, i prezzi sono sostanzialmente quelli indicati da voi, ma purtroppo non funzionava la luce. Nel complesso per chi ha un aereo la mattina presto è una buona soluzione.

Al ritorno ho passato 1 notte al Wutma Hotel, e devo sconsigliarlo assolutamente: è pieno di gente che gravita li tutto il giorno e cerca in modo molto invadente di proporvi qualcosa da fare. Visto il normale atteggiamento degli etiopici era tutto molto strano e seccante.

La notte successiva sono stato al Baro Hotel, sicuramente molto spartano, ma per i veri viaggiatori è come una manna dal cielo: fantastico! Ho persino ritrovato tutti quelli che avevo incontrato nel nord, compresi i belgi! Ci sono dei tavolini all'esterno dove ci si ritrova per raccontarsi le proprie esperienze nel paese e anche per disegnare i prossimi itinerari, con tanto di mappe e torce per illuminarle, il tutto accomapgnato da fiumi di birra locale e dagli stessi gestori che rimangono fino a tardi a chiaccherare con gli ospiti. Il padrone mi ha addirittura prestato il suo cellulare per un giorno per farmi chiamare la mia ragazza visto che il mio non funzionava più. Veramente uno splendido albergo

  • 3746 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social