Tra Baltico e Scandinavia

Siamo in due, una giovane coppia amante dei viaggi, viaggiare, vedere e conoscere, luoghi, persone e culture lontane e vicine da noi...stavolta tocca al Nord Europa!

  • di matmel
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Viaggio tra le perle baltiche, la bianca Helsinki e la fredda Oslo...

Siamo io (Matteo), e la mia la ragazza (Claudia), due ragazzi con la voglia di girare passeggiare e stare insieme; L’amore per i viaggi, vedere e curiosare per paesi e popoli lontani da noi, è forte; e ci spinge sempre in posti diversi, se poi ci si aggiungesse una settimana di ferie, il problema del buget limitato si supera con la forza di volontà, e un po’ di sacrifici… Internet alla mano dunque, e ci si organizza un bel viaggietto: voli low-cost, e alberghi senza pretese di lusso (ma decorosi, bagno in camera e non troppo decentrati…), qualche forum per consigli per spostamenti e il percorso si inizia a delineare: destinazione: Nord Europa! La prima tappa sarà Vilnius, ricca di storia e tradizioni (e antiche tradizioni culinarie…); seconda tappa: Tallinn! La vera città Medioevale con il suo celeberrimo borgo! Terza tappa… Helsinki, che da Tallinn è collegata con la nave! E con un volo da Helsinki ci si trasferirà ad Oslo… città dai suoi mille volti tra fiordi, porticcioli e la natura incontaminata! Puzzle completato, ed ecco che si parte!

1giorno: SI PARTE !

Bagaglio in spalla, cartine geografiche e guide nello zaino e… si parte per questo TOUR BALTICO ! Da Roma con 90 Euro (in due!) siamo a Vilnius (volo Wizzair); tempo di arrivare all’aereoporto (cambiare le litas), e con il trenino Aereoporto-stazione siamo in 7 minuti al centro (con 70centesimi di Euro!), albergo vicino la stazione (Hotel Mikotel, un modesto 2 stelle che la stanza per 3 notti ci costa 72Euro!), l’arrivo non è dei migliori, lo staff non brilla in educazione e non sono molto pratici di care di credito, ma comunque va tutto bene, camera un pochino scarna, ma decisamente pulito e sufficientemente confortevole, ma d'altronde non dobbiamo soggiornare in camera ma solo dormire, si parte a cena fuori, con una cena tipica in uno dei ristrorantini della via Pilies, e poi a dormire!

2giorno: VILNIUS E L’AMBRA…

Sveglia ore 8.00 abbiamo poco tempo e bisogna macinare chilometri! Dunque colazione in albergo, e poi si va per il centro di Vilnius, città conosciuta per gli oltre 1.200 edifici medievali presenti nella città la Città Vecchia con la Cattedrale e la torre campanaria, la Torre di Gedeminas, (con la sua vista mozzafiato sulla città), il museo delle vittime del genocidio (vi è presente una prigione del KGB che mette i brividi!) la Chiesa di San Pietro e la collina delle tre croci, visitiamo poi le chiese di sant’Anna e dei Bernardini (notevole quest’ultima!); dopodiché la passeggiata in via Pilies; e immancabile l’acquisto di una pietra di ambra, (in lituania è molto conveniente!); giro che si conclude con La piazza del municipio e la porta dell’alba (con la cappellla della madonna miracolosa a dir poco particolare…); ormai sono quasi le 15 pertanto è l’ora di consumare un meritatissimo piatto caldo, zuppa di non so cosa (la commessa non parlava molto l’inglese… comunque era buona…), e un discreto pollo arrosto con verdure. Alle 17 abbiamo prenotato il pullman (4 euro in due) direzione TRAKAI, una splendido villaggio, (distante appena 30 chilometri), tutto di casine in legno sul lago Galvè dove è presente un castello fiabesco, in un isolotto in mezzo a questo lago… (non ci sono parole per descriverlo, dovete vederlo…), unico neo, dalla stazione dei pullman al castello 3 chilometri a piedi… (e 3+3 fanno 6, che si aggiungono a quelli fatti di mattina…), ma non ci scoraggiamo il nostro motto è: Maciniamo chilometri!! Dopo la visita del castello (da fuori perché purtroppo alle 18 chiude l’interno), alle 20 siamo di nuovo alla stazione dei pullman per tornare, (stanchissimi), verso Vilnius; in appena 35minuti (con i soliti 4euro in due), siamo alla piazza della cattedrale, ed affamati andiamo direttamente a cena in un ristorante messicano: “Tres Mexicanos” (Claudia ama il messicano e dopo la faticata è giusto essere ricompensati!), questo ristorante ci è stato consigliato da una coppia di turisti francesi conosciuti in pullman poco prima, il risultato: soddisfacente, tutto buono e molto economico (speso l’equivalente di 25Euro in due!)

  • 10925 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social