Vacanze alle Isole Eolie

Un mare dai mille colori, una natura selvaggia e un'ottima cucina...

  • di mau14
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest’anno le nostre vacanze estive iniziano con alcune novità! La prima è il periodo scelto, non più il mese di luglio ma settembre, inoltre oltre ai “Fabulous four” (Mau, Mauri e le rispettive consorti Tizy e Isa) si è aggiunta una coppia di simpatici nuovi amici: Patrizia e Daniele. Infine dopo due anni di vacanze all’estero la nostra meta sono le Isole Eolie. Situate a nord della Sicilia, l’arcipelago è composto di sette isole: Lipari, Salina, Vulcano, Panarea, Stromboli, Alicudi e Filicudi. Tutte di origine vulcanica sono state dichiarate dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità per la loro bellezza e per i fenomeni vulcanici che vi hanno luogo.

La meta del nostro soggiorno sarà Lipari, l’isola principale e la più estesa delle sette.

MERCOLEDì 2 SETTEMBRE

Partiamo la mattina del due settembre dall’aeroporto di Linate con volo Alitalia delle 6,55, destinazione Catania, dove arriviamo alle 8,30. Sbrigate le formalità di ritiro bagaglio sul piazzale antistante all’aeroporto alle ore 10,20 saliamo sul bus della società Giunta che con un viaggio di circa un’ora e trenta ci porta alla partenza dei traghetti a Milazzo.

Il monocarena della “Ustica lines” delle 12,30 attracca all’isola di Lipari alle 14,00.

Sul piazzale ci attende Antonio, simpatico autista incaricato dall’Hotel Borgo Eolie di portarci in albergo. L’hotel sorge poco fuori il centro della cittadina di Lipari e si può tranquillamente raggiungere a piedi dal centro stesso in 10/15 minuti. La struttura è molto accogliente, composta di varie palazzine e da un corpo centrale con reception e sala colazione. Le nostre camere, spaziose, pulite e con un bel balcone hanno vista mare. Nel complesso vi è anche una piccola piscina con idromassaggio e un vasto solarium.

Sistemate le valigie scendiamo in paese per un primo approccio con il grazioso borgo e per uno spuntino. Percorriamo via Vittorio Emanuele, la via principale, ricca di graziosi negozi e pasticcerie e decidiamo di fermarci da “Vino in vino” dove …”facciamo conoscenza” con uno dei piatti tipici: il “pane cunzato”! Assolutamente fantastico è composto da una fetta rotonda di pane con tonno, pomodorini, acciughe e ricotta infornata, tutto in abbondanza. Buonissimo ma alle cinque del pomeriggio forse un po’ pesantuccio…

Terminato lo spuntino, scendiamo verso il porto. Lungo la via molte agenzie offrono ai turisti pacchetti per la visita via mare delle varie isole. Incominciamo a farci un’idea delle offerte e a raccogliere un po’ di depliant.

Poi un tuffo in piscina e un po’ di relax.

Per cena scegliamo la “Trattoria del Vicolo”. Ottimo ristorante ma purtroppo il pane cunzato del pomeriggio si “fa sentire” e non ci permette di apprezzare totalmente le portate. Ritorneremo!

GIOVEDì 3 SETTEMBRE

E’ una splendida giornata di sole che inizia con un’altrettanta stupenda colazione a base di torte fatte in casa e freschissimi croissant con cioccolato, crema pasticcera e crema al pistacchio!

Con il pulmino dell’hotel raggiungiamo il porto. Qui acquistiamo un carnet da venti corse al prezzo di euro 10,50 della ditta Urso, la società locale del trasporto urbano. Raggiungiamo Canneto, grazioso paesino a pochi chilometri da Lipari e proseguiamo per la spiaggia di Ponticello. La spiaggia si trova sotto quello che un tempo era un’importante cava di pomice, chiusa nel 2007

  • 50243 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social