Dubai & Emirates: Under Construction!

Perchè Dubai: perchè quest'anno abbiamo deciso eccezionalmente di festeggiare il Capodanno fuori; perchè volevamo andare al caldo ma non troppo lontano; perchè non volevamo fare un viaggio impegnativo ma una vacanza rilassante e all' insegna del confort; perchè volevamo il ...

  • di claretta75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Perchè Dubai: perchè quest'anno abbiamo deciso eccezionalmente di festeggiare il Capodanno fuori; perchè volevamo andare al caldo ma non troppo lontano; perchè non volevamo fare un viaggio impegnativo ma una vacanza rilassante e all' insegna del confort; perchè volevamo il mare ma anche la possibilità di fare visite interessanti... Insomma, alla fine, malgrado l'idea di Dubai non ci avesse mai sfiorato prima, abbiamo pensato che gli Emirati potessero fare al caso nostro. Pensiamo naturalmente di fare tutto da noi, volo e hotel... Ma già i primi giorni di ottobre il volo più economico per paretenze sotto le feste natalizie, è di 1.200 euro, praticamente il doppio rispetto a partenze in altri periodi. Alla fine, fatti due conti, prendiamo un pacchetto volo più Hotel, partenza Alitalia da Malpensa il 26 dicembre per nove giorni totali.

Gli Emirati Arabi Uniti sono una confederazione di sette Emirati su un territorio poco più grande della Sicilia. Ogni Emirato è governato da un sovrano (Sceicco) che è capo assoluto del proprio territorio. I sette Emiri votano poi il presidente della confederazione, attualmente l'Emiro di Abu Dhabi.

Da Dubai è possibile raggiungere in un paio d'ore di macchina praticamente tutte le zone di interesse degli Emirati, a parte la zona al confine con l'Arabia Saudita, le Oasi di Liwa, che dista circa 5 ore da Dubai e che per questo non potremo visitare, con grande rammarico perchè la percezione che abbiamo è che sia in assoluto fra le zone più interessanti. Dubai è molto estesa, la città è divisa in due da un'insenatura del Golfo, il Creek, uno stretto corso d'acqua perpendicolare al mare con a ovest Bur Dubai, a est Deira, le due zone principali della città. Jumeira, la spiaggia di Dubai, dista una ventina di Kilometri dal Creek. Scegliamo un albergo in città perchè dalla city è più facile e veloce muoversi: le stazioni degli Autobus che diramano per gli altri Emirati partono tutti da Bur Dubai Bus Station e da Deira Bus Station, e quindi, vista l'intenzione di visitare tutti gli Emirati, l'hotel in città è la scelta più opportuna.

L'albergo è il JW Marriott a Deira, fuori dal caos esasperante del Creek, ma comunque centralissimo; apprezzeremo molto in seguito la sua posizione, il fatto che a differenza di molti Hotel non sia circondato dagli onnipresenti cantieri, la fermata degli autobus a una ventina di metri, cosa che ci tornerà molto utile. In ogni caso è necessario sapere che muoversi in taxi o in bus costa molto poco: la corsa in taxi ha il fisso di 3.00 Dirham, meno di un euro, mentre la corsa in bus varia da 1,50 a massimo 2.00 dirham a persona. Sugli Autobus le file d'avanti sono riservate alle donne; se non ci sono più posti a sedere, gli uomini vengono comunque fatti salire e viaggiare in piedi, alle donne invece è negato l'accesso. Altra cosa da sapere è che, malgrado le numerose corsie, il traffico è qualcosa di mostruoso! E non perchè le macchine siano posteggiate ovunque, al contrario in questo senso è il paradiso perchè non c'è condomio e abitazione senza garage, e in città ogni venti metri se ne trova uno...È che le macchine sono numerosissime e tutte di grossa cilindrata: fra le 11:00 e le 20:00 muoversi significa impiegare moltissimo tempo per arrivare a destinazione; peraltro non sono previste corsie preferenziali, quindi in taxi, in autobus o con auto propria la sorte è la stessa. Allora... Perchè non a piedi? Bè, Dubai è davvero molto estesa, e se comunque foste pronti a robuste scarpinate, sappiate una cosa: nella quasi totalità delle occasioni, non troverete strisce pedonali per attraversare, nè marciapiedi... Vi sentirete spesso in pericolo di vita, sopratutto perchè le strade sono a quattro corsie in un verso e quattro nell' altro... Tutti guidano come pazzi, e le auto sono per lo più grossi fuoristrada...Non credo si possa uscir vivi da un incontro ravvicinato di questo tipo! Quando i marciapiedi ci sono sono comunque in costruzione: sabbia, catrame, fossi e cemento. Questa è del resto una costante: Dubai e alcuni degli altri Emirati sono un grande cantiere a cielo aperto! Le gru sono molto più numerose dei grattacieli, è tutto un costruire, 24 ore su 24... La notte, le gru illuminate, gli operai a lavoro, persino la notte del 31 dicembre...Tutto abbastanza folle... Cantieri in cui indiani, pakistani, iraniani, afghani, lavorano come schiavi, senza le basilari norme di sicurezza... Quasi nessuna costruzione ( e parliamo di palazzi di minimo 10-20 piani ) ha per esempio l'impalcatura adeguatamente protetta dalla rete apposita. Gli unici autobus sgangherati che si vedono girare in città sono quelli degli operai, che a qualsiasi ora del giorno e della notte fanno su e giù fra i cantieri e i dormitoi: palazzi poveri è affolati, con finestre piccole e senza l'onnipresente aria condizionata... Qualcuno in città, la maggior parte nelle zone limitrofe di Deira e Bur Dubai

  • 2928 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social