Romagna Visit Card, la prima card turistica della regione

Ingressi gratuiti, sconti e omaggi in oltre ottanta attrazioni culturali (e non) delle province di Ravenna e Forlì-Cesena per una vacanza a tutto tondo

 

Tra le proposte comprese nel pacchetto della Romagna Visit Card non solo beni culturali e artistici, ma anche benessere, intrattenimento, ospitalità ed enogastronomia. Grazie a questa iniziativa intrapresa dalle Province di Forlì-Cesena e Ravenna e dalle rispettive Camere di Commercio, insieme alla Direzione Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, è stato possibile ‘creare’ un’offerta turistica integrata che ha l’obiettivo di diventare uno strumento simile a quelli diffusi nelle più importanti capitali mondiali, con il vantaggio di avere un prezzo contenuto e una validità di tempo più ampia.

Ottanta le attrazioni a cui si può accedere, gratuitamente o con sconti, utilizzando la Romagna Visit Card (costa 10 euro). Tesori culturali e artistici, ma anche parchi naturali e Centri visita, idee per l’intrattenimento, alcune strutture termali e un ricco cartellone di spettacoli nelle due province, tra cui quelle che riguardano la cultura gastronomica di qualità come Casa Artusi (Forlimpopoli) e i luoghi d’arte come Sant’Apollinare in Classe o la Domus dei Tappeti di Pietra (Ravenna), il Mic, Museo Internazionale delle Ceramiche (Faenza) e i Musei San Domenico (Forlì). A questi si aggiungono le mete della riviera romagnola, da Casalborsetti a Gatteo Mare, e le escursioni nelle Valli di Comacchio, fino alla possibilità di acquistare biglietti per gli spettacoli del Ravenna Festival a prezzi ridotti. La card permette di entrare gratuitamente in una trentina tra musei, palazzi storici, Pinacoteche e Basiliche del ravennate e del forlivese. Sono una decina, invece, i siti turistici che riserveranno il titolo d’ingresso ridotto ai titolari della card, che ha validità fino al 6 gennaio 2013.

Il pacchetto è una soluzione vantaggiosa anche per i residenti, che potranno acquistarla e approfittarne per conoscere meglio le ricchezze della propria terra. Le agevolazioni proposte riguardano anche il sistema di trasporto pubblico locale, attraverso uno sconto su un biglietto di rete urbana a scelta o su un titolo di viaggio per muoversi in libertà nella provincia. Inoltre, si possono conoscere i prodotti del territorio, grazie alla collaborazione con Cevico e Coop Adriatica. Insieme alla card i titolari ricevono un kit con l’elenco dei siti turistici aderenti al circuito. La Card è personale e può essere attivata attraverso l’invio di un sms al numero di telefono indicato nel kit Card. Per saperne di più collegatevi sul portale dell’iniziativa, www.romagnavisitcard.it, consultabile anche da mobile.

Annunci Google
  • 99 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social