Helioland Beach Resort El Quseyr

Tour Operator: INVIAGGI Siamo stati all’ Helioland Beach Resort di El Quseyr nella settimana dal 28 Gennaio al 4 Febbraio 06 con la InViaggi; villaggio molto bello e molto ben strutturato, tale e quale alla descrizione nel catalogo, stanze pulite ...

  • di Francesca Angeli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Tour Operator: INVIAGGI Siamo stati all’ Helioland Beach Resort di El Quseyr nella settimana dal 28 Gennaio al 4 Febbraio 06 con la InViaggi; villaggio molto bello e molto ben strutturato, tale e quale alla descrizione nel catalogo, stanze pulite ed accoglienti (solo il bagno sarebbe da risistemare...Ma va bene). Ottima la cucina! Nonostante fossimo pochi ospiti il buffet è sempre stato ricco e di qualità, nessun problema con le verdure (che sono gustosissime) e neppure con i dolci, il solo rischio è di ingrassare. Per quanto riguarda il servizio, parlano quasi tutti italiano o almeno lo capiscono, sono molto disponibili e gentili: una menzione particolare per i Beach Boys. Anche i gestori dei bazar all’interno del Villaggio sono in gamba, hanno un sacco di oggetti carini, i prezzi sono onesti (dopo ovvia contrattazione...) e soprattutto non sono asfissianti. Bene anche l’animazione, un buon gruppo, si meritano un elogio per le attività diurne ed i piacevoli spettacoli serali nonostante la difficoltà dovuta all’esiguo numero dei villeggianti (questo periodo è bassa stagione). Il referente del Tour Operator all’interno del Villaggio (Mimmo) è sempre stato presente e disponibile per qualsiasi consiglio o necessità, così come i suoi colleghi che ci hanno accompagnato nelle escursioni: tutto ok.

A proposito delle escursioni, consigliamo senz’altro la spiaggia del Dugongo (che non abbiamo visto) dove potrete fare una lunga uscita per lo snorkeling in quella zona così bella dove non è difficile vedere anche le tartarughe. Splendida anche Luxor ma quasi 5 ore di pulman per raggiungerla sono tante e poi non c’è molto tempo per ammirarla come meriterebbe. Simpatica anche la Jeep Safari un po’meno la gita alla città di El Quseyr... c’è poco da vedere se non i molti bazar con i venditori che vi assalgono come cavallette! Il tempo è stato un po’variabile, non è certo mancato il vento (non dimentichiamoci che è inverno anche là ma le temperature sono comunque intorno ai 25°/30°), ma abbiamo avuto anche calde giornate di sole che ci hanno permesso di fare snorkeling in quel bellissimo mare ricco di colori.

Per noi è stata la prima volta nel Mar Rosso e siamo rimasti impressionati dal deserto roccioso tutto intorno che purtroppo rischia di essere mangiato dai numerosi villaggi in costruzione (se abbiamo scelto questa zona è proprio perché non è ancora così turistica come ci hanno detto essere Sharm). Qualche consiglio: portate tanti euro con voi... Tutti li accettano (a limite dentro al villaggio c’è un cambio...Da euro a lire egiziane ma non viceversa!) e se vi capita di restare senza un soldo, per prelevare sareste costretti ad andare a El Quseyr ma il bancomat è dentro la Banca che è aperta solo di mattina e che comunque vi da lire egiziane che “dovrete” comunque spendere perché poi nessuno vi cambierà in euro. I contanti vi servono anche per pagare le escursioni del Tour Operator e noleggiare l’attrezzatura al Diving. Se andrete al Dugongo o anche al Jeep Safari vedrete un ragazzo che filma le vostre “performance”; alla fine vi verrà proposto di acquistare un cd-rom a 20 euro o una vhs a 15: la videocassetta non sappiamo ma il cd-rom non è un granchè, soprattutto la qualità lascia molto a desiderare...

Sarà certamente un bel viaggio, buon divertimento! Francesco e Francesca

  • 94 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social