Ancora a Sharm

Sharm è uno dei posti che preferisco in assoluto: mare meraviglioso, clima per me ideale, spesa abbastanza contenuta per il trattamento più o meno standard che offrono gli hotel che popolano la sua costa. Quest'anno per me e mio marito ...

  • di LAURA V.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sharm è uno dei posti che preferisco in assoluto: mare meraviglioso, clima per me ideale, spesa abbastanza contenuta per il trattamento più o meno standard che offrono gli hotel che popolano la sua costa.

Quest'anno per me e mio marito era la terza volta.

Avevamo prenotato ad aprile, di ritorno da una vacanza in Kenya, meravigliosa paesaggisticamente, safari fantastico, tramonti mozzafiato, un cielo stellato da paura...Ma eravamo rimasti con la voglia di mare, quello con la M maiuscola, quello che ad una distanza relativamente breve dall'Italia solo il Mar Rosso può offrire.

Approfittando dei soliti sconti per le prenotazioni molto anticipate abbiamo deciso insieme ad una coppia di amici conosciuta proprio su questo sito con la quale abbiamo condiviso la sopracitata vacanza in Kenya, di prenotare la nostra vacanza per settembre.

La scelta dell'Hotel è stata fatta come sempre leggendo i vari itinerari di viaggio cercando una struttura abbastanza nuova, non troppo grande, con una bella barriera ed un pontile che consentisse un'agevole entrata e risalita dall'acqua.

I nostri criteri di scelta sono stati soddisfatti dall'Hotel Melia Sinai, che dai depliantes e dai racconti su TPC pubblicati (pochini in verità), sembrava avere tutte le caratteristiche da noi richieste.

Devo dire che quando si prenota così con anticipo è sempre consigliabile assicurarsi contro gli annullamenti, visto che purtroppo gli imprevisti possono essere sempre dietro l'angolo.

A parte gli attentati, che non vorrei chiamare imprevisti (c'è chi, a Sharm, dice fossero più che previsti!) che hanno insunuato in noi ben più di un dubbio se partire ugualmente o cambiare destinazione (per dirla schietta credo di aver cambiato idea un centinaio di volte da quel maledetto venerdì sera, al giorno che ho saldato la vacanza...E forse anche dopo!), purtroppo qualcosa è successo che ha costretto a casa i nostri amici. Così, l'11 settembre, con un giorno di anticipo sulla nostra prenotazione siamo partiti, da soli, alla volta di Sharm.

In realtà erano previsti due voli da Bologna, uno di domenica ed uno di lunedì, ma il secondo visto le tantissime disdette causate dagli attentati è stato soppresso; inoltre il nostro volo arrivava mezzo vuoto da Malpensa a caricare noi.

Devo dire che il leit motiv della nostra vacanza a Sharm di quest'anno, è stato davvero lo scoprire tutti i giorni come gli italiani, fino a luglio innamorati di questa località, si siano dileguati.

A parte il nostro hotel, che non essendo una struttura principalmente scelta dagli italiani (svizzeri, tedeschi, inglesi sono gli ospiti più numerosi...Niente russi!) potrebbe non fare testo (eravamo solo 24), un po' ovunque ci si rende conto che nonostante a Naama la sera ci sia il pienone come al solito, le facce sono cambiate.

Uno se ne rende conto anche guardando il traffico dei taxi che percorrono la strada principale, quella che attraversa tutta Sharm, dagli hotel più lontani da Naama, quelli della zona di El Nabq, passando per l'aeroporto, fino a Sharm Vecchia.

Gli anni passati, dopo cena, era pienissimo di queste carrette che sfrecciavano (molte a fari spenti) per accompagnare i tanti turisti soprattutto italiani che in maggioranza soggiornavano in Hotel abbastanza distanti da Naama.

Quest'anno a noi è parso che questo via vai fosse veramente più scarso, poca gente ai parcheggi dei taxi...

Noi abbiamo prenotato tre escursioni con un'agenzia di Naama :Ras Mohamed via terra mezza giornata, Tiran in barca giornata intera e Canyon colorato

  • 140 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social