Crociera sul nilo e marsa alam

Sono stata molte volte in Egitto, ma per la prima volta mi sono concessa la crociera sul Nilo, ed è stata un’esperienza indimenticabile. Su consiglio dell’agenzia abbiamo deciso per Phone and go (mai sentita prima) e si è rivelata una ...

  • di ciccola
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sono stata molte volte in Egitto, ma per la prima volta mi sono concessa la crociera sul Nilo, ed è stata un’esperienza indimenticabile. Su consiglio dell’agenzia abbiamo deciso per Phone and go (mai sentita prima) e si è rivelata una scelta ottima. Tutto lo staff (completamente egiziano) della motonave è stato professionale e gentilissimo, e anche a Marsa Alam, dove purtroppo l’unica pecca è stata l’assistenza (italiana)... Ma ecco il mio diario di viaggio.

1° giorno. Partiamo in auto da Torino alle 2 (ormai siamo abituati a non dormire la notte della partenza). Arriviamo in orario al parcheggio convenzionato di Malpensa e saliamo sul pulmino che ci porta al terminal 2. Andando, noto che per il terminal 1 i bus sono grandi e pieni di gente, mi sembra un po’ strano...Capiamo il mistero una volta lì: l’area gruppi non c’è! Abbiamo sbagliato terminal, leggo nella prenotazione e confermo, non so da quand’è che è cambiato, ma si parte dall’1! Mi viene un po’ di panico, chiediamo aiuto: ci indicano la fermata del pullman che porta fino lì. Mi è sembrato di aspettare un’eternità ma è arrivato dopo 15 minuti, controllo l’orologio: siamo un po’ in ritardo ma dovremmo farcela... Un lampo, un tuono. Scoppia un acquazzone pazzesco con grandine, non si vede niente e arriviamo alla fermata: il tempo di attraversare la strada sotto quel diluvio ed entriamo in aeroporto che siamo zuppi, valigie comprese! Corriamo al ceck-in, tutto ok. Ci mandano nell’area 6 per l’imbarco bagagli e troviamo una coda infinita, i passeggeri di Eurofly messi tutti insieme, senza divisioni di file per ora di partenza o destinazione. La cosa peggiore è che eravamo tutti fermi, nessuno sapeva cosa stesse succedendo, tranne che sicuramente saremmo partiti in ritardo. Scopriamo che i nastri trasportatori erano tutti fermi, un fulmine aveva colpito la centralina mandando in tilt tutto l’aeroporto! Che fortuna.. Alla fine riusciamo a imbarcare le valigie e salire sull’aereo, e partiamo con 3 ore di ritardo. Arriviamo a Luxor (vedere il Nilo dall’aereo mi ha fatto dimenticare la notte insonne!) e scendiamo in pochi, dato che quasi tutti proseguivano per Sharm, quindi il disbrigo in aeroporto è stato veloce. Siamo stati accolti da Sherif che ci ha consegnato gli adesivi con il numero della cabina da mettere sui bagagli che sono arrivati subito. Pochi minuti di pulmino e alle 14 (ora egiziana, +1 rispetto all’Italia)siamo sulla nave! Saliamo in cabina insieme al facchino che ci porta le valigie, è bellissima! Molto grande, con un finestrone enorme, c’è anche un divanetto col tavolino... sono entusiasta. Al ristorante ci aspettavano per il pranzo e ci hanno assegnato il tavolo che terremo per tutta la settimana, e che abbiamo condiviso con 4 persone stupende con cui è stata amicizia a prima vista! Un po’ di relax e poi nel tardo pomeriggio la 1° escursione al tempio di Luxor dove abbiamo conosciuto la nostra bravissima guida Hemad che ci ha raccontato molto bene sia la storia che l’arte, spiegandoci i significati dei bassorilievi e della struttura del tempio. Intanto un bellissimo tramonto ha colorato di rosso la facciata e le statue. Abbiamo avuto un po’ di tempo libero per girare da soli e fare le foto. Siamo rientrati in nave per l’ora di cena, e ho confermato l’impressione avuta a pranzo: si mangia molto bene! Abbiamo trascorso la serata sul ponte sole approfondendo la conoscenza con i nostri nuovi amici e poi a dormire! 2° giorno. Sveglia alle 6 per arrivare presto alla Valle dei Re. Siamo quasi i primi, così la visita alle tombe non è stata troppo faticosa. All’interno c’è poca aria e con la ressa si rischia di stare male. E’ incredibile come sia caldo il sole già alle 7 del mattino.Col biglietto si può entrare in 3 tombe, e la scelta mi è sembrata a discrezione della guida, che ci ha proposto di visitare quelle che secondo lui erano le più interessanti

  • 2544 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social