Cairo: la citta' dai mille volti

Organizzazione : viaggio fai da te. Hotel : hotel Arabesque Dove mangiare : ovunque. Io mangio ovunque senza problemi, e per lo piu’ in posti Egiziani dove mangia la gente del posto. 15 MARZO : Partenza. Partenza da Roma con ...

  • di kamar
    pubblicato il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Organizzazione : viaggio fai da te.

Hotel : hotel Arabesque Dove mangiare : ovunque. Io mangio ovunque senza problemi, e per lo piu’ in posti Egiziani dove mangia la gente del posto.

15 MARZO : Partenza.

Partenza da Roma con volo Alitalia per il Cairo e in solo 3 ore ecco che sono di nuovo qua, a casa, nella grande metropoli Egiziana.

Subito mi trovo immersa nella caotica Cairo, e’ giovedì, per cui inizia il week end Egiziano e il traffico e’ notevole.

Con il taxi vado all’ Hotel Arabesque, che si trova in Down Town, vicino al Museo Egizio ( la zona piu’ caotica del Cairo ).

Ci vuole 1 ora per fare il percorso dall’ aeroporto all’ hotel.

La sera, si inizia subito a vivere la vita del Cairo con un’ amico del posto, con il quale, vado a Zamalik a un concerto di Flamenco.

Fa freddino al Cairo, nonostante siamo alla meta’ di Marzo.

16 MARZO : MOKATTAM - EL ABASSIA Nella mattina faccio un giro per Down Town, poi al museo Egizio, il quale alla fine evito perche’ c’e troppa gente, troppi turisti e preferisco stare lontana dai posti troppo affollati dai turisti, per ragioni di sicurezza.

Nel primo pomeriggio con un’ amico, iniziamo a girare il Cairo. Tutti sono in festa, e’ Venerdi, per cui le strade sono affollatissime, interminabili code sulle strade, auto in 4 file, sorpassi a destra, a sinistra, un caos totale, dove sembra di essere in un video gioco dove devi schivare le altre auto per arrivare al traguardo.

L’ aria e’ pesante, un forte odore di smog e’ dappertutto.

Andiamo a El Abassia , dove c’e la Moschea Noor, troppo bella. Impossibile trovare un parcheggio per cui andiamo a Mokattam.

Questa zona e’ in alto, sopra la Cittadella, e da qua, si vede tutto il Cairo, immenso. Purtroppo la giornata e’ nebbiosa per cui si scorgono a mala pena i profili delle piramidi.

Dopo il tramonto andiamo a Heliopolis, cena e relax time in un pub frequentato da gente Egiziana. 17 MARZO : AL HAZZAR PARK – KHAN EL KHALIL Oggi e’ ancora un giorno festivo per cui siamo ancora immersi nel caos. Andiamo a El Hazzar Park : grandissimo parco sulla strada per la Cittadella, con una buona visuale sul Cairo. Il parco e’ un’ immensita’ di fiori e piante, di tutte le specie. E’ quasi incredibile trovare questo parco al Cairo.

Al ritorno passiamo da Old Cairo, costeggiato da grandi mura. Qua ti senti tornare indietro nel tempo, la vita scorre molto diversamente dal Cairo. Vedi persone che macellano gli animali per la strada, mettendo i pezzi “ puliti “, dentro una carriola, gente che cammina con la pecora in braccio, carri trainati da asini con sopra un cavallo, polvere ovunque.

Il pomeriggio facciamo una passeggiata lungo il Nilo dove, per 20 L.E. Puoi fare un giro in feluca, che e’ sempre emozionante.

La sera andiamo a Khan el Khalil, molto suggestivo di notte, una miriade di luci e colori, la Moschea e’ spettacolare. Essendo con un’ amico Egiziano, ho la fortuna di scoprire i posti nascosti di Khan el Khalil, dove i turisti non vanno : vicoli stretti, quasi nascosti, in cui trovi moschee, architettura Araba. 18 MARZO : CAIRO Ancora un giorno in Down Town. Qua trovi strade piene di negozi, moderni, come nelle nostre citta’ ma basta prendere un vicolo e tutto cambia, i negozi sono tuguri, la gente vende la verdura, il pane sui marciapiedi, mendicanti ovunque. E’ incredibile come in pochi metri, il Cairo abbia questa seconda faccia.

Il pomeriggio andiamo a Nasr City, zona ricca del Cairo. Facciamo un giro a City Stars, un grandissimo centro commerciale a 8 piani, supermoderno con negozi di lusso, ristoranti, cinema e altre cose

  • 1575 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social