Viaggiatori fai da te, no tour

Un Natale di circa vent’anni fa stupii i miei genitori chiedendo in dono un regalo molto particolare per la mia età (10 anni), non la classica pista delle macchinine radiocomandate, ne la novità Atari e nemmeno una bicicletta nuova, ma ...

  • di goku
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Un Natale di circa vent’anni fa stupii i miei genitori chiedendo in dono un regalo molto particolare per la mia età (10 anni), non la classica pista delle macchinine radiocomandate, ne la novità Atari e nemmeno una bicicletta nuova, ma sorpresa delle sorprese un libro sull’Antico Egitto. Dopo un attimo di sbigottimento e di incredulità, lessi nei loro occhi una sorta di malcelata soddisfazione e così dopo alcuni giorni andammo a scegliere il mio tanto sorprendente regalo.

Nasce quindi più di vent’anni fa la mia passione per l’Antico Egitto e per l’egittologia in genere, ma pur avendone avuto più volte l’occasione negli anni successivi, non mi decidevo mai a programmare un viaggio nei posti che tanto avevo sognato.

Volevo fare un viaggio indimenticabile, ma senza appoggiarmi alle agenzie di viaggio e mi continuavo a chiedere se sarebbe stato possibile, vista la situazione politica egiziana e mediorientale in genere.

Quest’anno mi sono deciso e dopo aver letto alcuni resoconti (a proposito, che tristezza continuare a leggere di gente che è stata in Egitto a Sharm, Mars Alam o in crociera sul Nilo senza aver visto Il Cairo o la Valle dei Re!!!!), ho deciso che era giunto il momento e grazie anche ad un’offerta Alitalia (a/r Milano-Il Cairo per 200€), parto insieme alla mia compagna per un’avventura indimenticabile...

6 DICEMBRE Il nostro aereo decolla puntuale alle 21.50 dall’aeroporto di Malpensa e dopo quasi 4 ore di volo atterriamo alle 02.40 all’aeroporto del Cairo. Acquistiamo il visto (cc.12€ a testa), superiamo senza problemi e in pochi minuti il controllo passaporti, quindi usciamo dallo scalo per raggiungere il Terminal 1 da dove alle 05.00 parte l’altro volo per Luxor. Appena messo piede fuori dall’aeroporto ci accolgono alcuni loschi figuri che vorrebbero convincerci a prendere un taxy, ma noi pur stanchissimi resistiamo fino all’arrivo della navetta che in 10 minuti ci porta al Terminal dei voli nazionali. Il volo per Luxor dell’Egyptair (comprato su internet per 70€) è puntualissimo e comodissimo. 7 DICEMBRE LUXOR Arriviamo nell’antica Tebe alle 06.00 ritiriamo i bagagli e alle 06.30 siamo già in hotel (taxy aeroporto-Luxor 30 pounds=cc. 4,2€).

Pernottiamo al Partner Tutotel , una struttura relativamente moderna vicina al centro in Salah el Din St., paghiamo 20€ la doppia con abbondante colazione compresa nel prezzo.

Ci riposiamo un’oretta e dopo aver fatto colazione, verso le 9,30 partiamo alla scoperta dell’antica capitale dell’Egitto, non prima però di essere passati in stazione per prenotare i biglietti per il treno notturno che dopodomani ci porterà al Cairo.

Ci dirigiamo quindi verso le sponde del Nilo all’imbarco del traghetto (difronte al Tempio di Luxor) che ci deve portare sulla sponda Occidentale e qui iniziano i problemi: siamo praticamente assaliti da dei veri e propri avvoltoi che ci propongono escursioni di tutti i tipi. Noi ancora un pò assonnati per la notte in bianco cediamo dopo alcuni assalti andati a vuoto e ci affidiamo a uno di questi che ci promette di portarci in taxy a tutti i siti della sponda occidentale.

La prima fregatura la subiamo all’imbarco del traghetto, i locali pagano 1 pound noi nonostante le mie proteste ne paghiamo 4 a testa (sarà per caso stata una tangente per il tassista??), da notare che il secondo giorno memori della fregatura ci presentiamo all’imbarco con un pound e passiamo senza problemi... Comunque arrivati sull’altra sponda troviamo ad aspettarci il fratello dell’”avvoltoio”, che ci illustra il giro che avremmo dovuto fare, io lo blocco subito e gli dico di portarci intanto alla Valle dei Re, poi si vedrà. Arrivati alla Valle, pago il taxy (40 pounds, circa 5,2€, praticamente un furto e pensare che era partito chiedendocene 200, che faccia!!!) e libero il tassista anche perché la nostra intenzione è quella di fare un po di trekking e raggiungere il Tempio di Hatsepsut direttamente dalla Valle a piedi, ma lui insiste e ci dice che ci aspetterà alla fine della camminata, che palle..

  • 1144 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social