Royal Rojana a Sharm El Sheik

Ciao a tutti! Nelle prossime righe vi racconterò la nostra settimana a Sharm el Sheik, con qualche consiglio, spero, utile per tutti quelli che vogliono qualche notizia extra, non da sito pubblicitario o da agenzia di viaggio. L’albergo scelto dal ...

  • di saldiperi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti! Nelle prossime righe vi racconterò la nostra settimana a Sharm el Sheik, con qualche consiglio, spero, utile per tutti quelli che vogliono qualche notizia extra, non da sito pubblicitario o da agenzia di viaggio.

L’albergo scelto dal Tour operator è il Royal Rojana, la cui insegna rossa si vede già dall’aeroporto appena sbarcati e che ci ha meravigliato perché, non conoscendo bene la geografia della zona, pensavamo fosse un po’ mal posizionato. E invece ...È sulla Shark Bay molto bella e ricca di fauna nonché di un mare stupendo dai colori accesi e dai riflessi mattutini spettacolari.

Non vi preoccupate per il nome, di squali neanche l’ombra.

Il tempo sempre bello e caldo (una media di 35° giorno e notte) è molto ventilato a volte anche troppo (la sera) ma molto più fresco e accettabile di quello di Naama Bay che ho trovato molto più insopportabile, specie la sera.

L’ALBERGO Molto pulito, con personale competente e gentilissimo, pronto sempre ad esaudire i tuoi desideri. La pulizia è eccellente anche nelle camere che sono ampie, spaziose e tutte con terrazzino esterno. Il mio dava sulla baia con sedie e tavolino; l’aria condizionata funziona bene ma è un po’ rumorosa. Ma non preoccupatevi ci si abitua subito e non da fastidio. Troverete anche una cassetta di sicurezza dentro l’armadio che è a pagamento (12 dollari la settimana), invece quelle posizionate in una camera dietro la reception sono gratuite. Noi abbiamo usate queste ultime senza problemi.

Letti da una piazza e ½ separati (nessun problema se li volete uniti) molto comodi e abbastanza rigidi.

Non servono adattatori per le prese di corrente, sono come le nostre ma a due soli buchi (senza terra) in caso di spine a tre contatti vi servirà un adattatore da tre contatti a due.

La struttura ha sei piscine, pulite, curate e organizzate. Al check in vi consegneranno due tessere per i teli mare che potrete tenere tutta la settimana (non sfastidiatevi a consegnarle ogni giorno) ma attenti a non perdere tanto le une quanto gli altri, ogni pezzo mancante vi costerà 50 €. Noterete che i teli (a strisce bianche e blu) hanno spesso la parte bianca un po’ grigiastra, voi fatevene dare due ben puliti e teneteveli stretti. Nessuno vi dirà niente se li portate in camera.

Due spiagge, una più grande (e affollata) e una più piccola (meno affollata perché un pochino più distante) scegliete quella piccola, starete più tranquilli e il mare è bellissimo lo stesso. Quattro ristoranti, uno centrale (molto grande) uno italiano che non si è rivelato un granchè (come sempre quando vai all’estero) e due sulle spiagge. Quello a ridosso della spiaggia piccola (il Bay Watch – all’aperto) è stato il nostro preferito perché comodo e perché ogni giorno (pranzo e cena) si grigliava carne in aggiunta alle stesse pietanze degli altri. Ottimo anche il kebab (tendono a non cuocere molto le verdure, scartatele). Ottime le torte particolari quelle al cocco. Scordatevi il caffè all’italiana. Solo a Naama Bay troverete al centro commerciale un buon Illy.

La formula all inclusive del nostro tour operator è hard. Puoi prendere quello che vuoi e quante volte vuoi. Esclusioni: le “vere” spremute (2€) o le mousse al ristorante italiano (3€ - evitatele).

Unico bene in assoluto è l’ACQUA. Ve la servono in bicchieri, la bottiglia la paghi.

In albergo c’è un piccolo shop per le bevande dove ho trovato l’acqua Nestlè da 1 litro e ½ a 5 pounds (circa 68 eurocent, di meno niente da fare).

Se andate nella spiaggia piccola salutate Mohammed (il guarda spiaggia) da parte di Salvatore e Margit vedrete che sorrisi. L’albergo è meta di russi. Molti. Quasi tutti. Gli italiani eravamo una ventina. Ma devo dire che la cosa non è stata molto negativa, l’atmosfera era abbastanza calma e rilassata. Mancava forse un po’ di animazione in italiano. Ma considerando che esci quasi sempre anche questo non è un problema. CONSIGLI IGIENICI L’acqua usatela anche per lavarvi i denti, anche se vi consigliano il contrario

  • 1565 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social