Marsa Alam: Sol y Mar Solitaire

Siamo tornati il 20 di agosto da Marsa Alam, dove abbiamo passato due splendide settimane presso il Sol y Mar Solitaire. Per noi era la seconda volta al Mar Rosso e la seconda a Marsa Alam, che ci piace per ...

  • di Chiar@
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo tornati il 20 di agosto da Marsa Alam, dove abbiamo passato due splendide settimane presso il Sol y Mar Solitaire.

Per noi era la seconda volta al Mar Rosso e la seconda a Marsa Alam, che ci piace per quello che...Non ha. L’idea di essere a Sharm, in terza fila, con un mare di gente e “divertimenti” non è nelle nostre corde, per cui siamo andati a botta sicura e, abbiamo prenotato al Sol y Mar, una struttura piuttosto piccola a una quarantina di minuti dall’aeroporto internazionale.

Per punti, ecco la nostra vacanza.

IL VILLAGGIO Il Sol y Mar Solitaire è un villaggio piuttosto piccolo, con 127 camere che si trovano in cottage da due camere o villas da quattro. Le camere sono spaziose senza essere enormi, tutte con aria condizionata a regolazione personale, phon e frigo bar. L’aria condizionata si attiva solo inserendo la chiavetta nel quadro comandi, per cui dimenticate di entrare in camera dopo una mattinata di spiaggia e trovarla fresca...È un miraggio! Il personale delle pulizie, tutti ragazzi, è abbastanza variegato: il nostro era un esemplare piuttosto particolare, che portava via le spugne usate e riportava quelle pulite con le modalità che riteneva opportune...Due per volta, oppure tutte ma levava la tenda della doccia, oppure portava via tutto e lasciava solo il tappetino del bagno. Insomma, un personaggio un po’ originale.

Ci sono tre bar: uno alla spiaggia, che chiude verso le 19, uno alla piscina grande e uno nella hall, che rimane aperto fino a mezzanotte circa per l’all inclusive. Il ristorante centrale serve i pasti principali, ma è possibile spizzicare qualcosa al Galeone presso la spiaggia, dove cucinano nel pomeriggio anche delle simil pizze, non entusiasmanti, ma quando si ha fame... IL CLIMA Siamo partiti molto timorosi per il clima, temevamo che l’estate egiziana ci avrebbe brasati in un batter d’occhio. Invece ci siamo dovuti ricredere: il venticello costante, che ha saltato solo due giorni su 15, ha reso il sole tollerabilissimo. Per farla breve, è peggio l’estate milanese, umida e appiccicosa. In spiaggia si resiste benissimo fino all’una, ma le lucertole possono tranquillamente rimanere anche nelle ore più calde, magari sotto gli ombrelloni. Verso sera la temperatura si fa più fresca, anche se di notte abbiamo avuto momenti di afa terrificante...Ma questo perché tenevamo l’aria condizionata non troppo alta.

LA SPIAGGIA La spiaggia dell’albergo è piuttosto lunga, con due file di ombrelloni per cui non è mai stato necessario lottare. Noi, scendendo in spiaggia molto presto, abbiamo sempre potuto scegliere la posizione che più ci piaceva...Lontano dai negozietti! Ce ne sono quattro o cinque, che vendono gioiellini, ciabatte, tappeti e cose simili; i ragazzi sono sempre molto gentili ma a volte un po’ insistenti, appena capiscono che non si è interessati mollano la presa. Dalle 10 gli animatori mettono un po’ di musica, mai eccessiva anche per gli amanti della tranquillità.

IL MARE E IL PONTILE Il mare di Marsa Alam non ha bisogno di presentazioni e di commenti, è, come giustamente viene definito, l’ “acquario di Allah”. Basta mettere la faccia sott’acqua per vedere una quantità di pesci incredibile. Oltre agli enormi pesci pappagallo, agli innumerevoli pesci chirurgo (attenti alle lamette vicino alla coda...), abbiamo nuotato con pesci palla, pesci pagliaccio, e chi più ne ha più ne metta. Nelle ore del tardo pomeriggio è possibile avvistare una tartaruga e, al mattino molto presto, un gruppo di delfini che transita regolarmente. Noi siamo stati molto fortunati, un giorno i delfini hanno cambiato orario e sono passati verso l’ora di pranzo: eravamo in acqua e ce li siamo trovati praticamente di fianco, è stata un’emozione unica! Il pontile è molto comodo perché permette di tuffarsi oltre il reef, inoltre è sempre sorvegliato da Alì, il baywatch locale sempre attento agli ospiti in acqua...E alle ospiti fuori dall’acqua! Tutti i giorni viene esposta una bandiera, gialla se il mare è calmo, rossa se c’è pericolo. In questo caso il bagno è da evitarsi, ma verso sera il vento spesso si calma ed è possibile entrare in acqua

  • 1583 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social