Volontaria ma non per caso in Ecuador

VOLONTARIA…QUASI PER CASO… IN ECUADOR E’ stata un’amica, Carolina, a suggerirmi di inviare il mio itinerario a questo sito. “ Perché non segnali la tua esperienza a “ Turisti per Caso”? Dopo tutto c’è “ qualcosa” di diverso e particolare ...

 

VOLONTARIA...QUASI PER CASO... IN ECUADOR E’ stata un’amica, Carolina, a suggerirmi di inviare il mio itinerario a questo sito.

“ Perché non segnali la tua esperienza a “ Turisti per Caso”? Dopo tutto c’è “ qualcosa” di diverso e particolare nel tuo viaggio in Ecuador, qualcosa che magari altre persone vorrebbero fare...” Ci ho pensato un po’ su e sono giunta alla conclusione che Carolina aveva ragione: quest’anno in Ecuador non ho viaggiato nella mia consueta veste di turista, indaffarata con la sua macchina fotografica, ma sono decisamente entrata a contatto con la gente del posto perché ho lavorato come volontaria in una piccola comunità nel bel mezzo delle Ande! Ma procediamo per gradi... COME MI È VENUTA QUESTA IDEA? Finora ho viaggiato molto sia per studio sia per svago ma negli ultimi anni ho sicuramente preferito vedere il Sud del Mondo per trovare qualcosa di diverso, in grado di stupire, di emozionare e quindi di arricchire la mia sensibilità.

Durante i miei viaggi nel Nord Africa ho toccato con mano il divario, ormai innegabile, tra Nord e Sud: a quattro ore d’aereo da Milano si viene catapultati nelle strade di un paese dove la gente sopravvive con una dollaro al giorno. Ho avuto quindi l’occasione di riflettere e pensare a cosa “ fare “ di concreto, con la consapevolezza che certe divisioni si risolvono solo con la volontà politica di evitarle... nel mio caso si sarebbe trattato ovviamente di un piccolo contributo... Pensa che ti ripensa, ho cominciato a cercare persone con esperienze di volontariato alle spalle perché mi ero convinta che il lavoro, cioè il fare insieme, poteva permettere a un viaggiatore curioso ed attento di vivere la quotidianità del cosiddetto “ Terzo Mondo”.

E’ stata Valentina e il suo entusiasmo per l’esperienza di volontariato in Ecuador a fare il resto così il 18 luglio sono partita per Quito.

QUALCHE CONSIGLIO PRIMA DI PARTIRE IL VOLO AEREO La prima cosa che vi consiglio è di prenotare il vostro biglietto con largo anticipo rispetto alla data di partenza: sono molti, infatti, gli Ecuadoriani che lavorano in Italia e che si affrettano ad assicurarsi un passaggio verso casa almeno una volta l’anno. Se arrivate per tempo, e questo significa gennaio-febbraio partendo a luglio, potete anche trovare posto su un volo che non almeno non preveda cambi di aeromobili! Per esempio l’IBERIA effettua solo il cambio di aeromobile a Madrid, la KLM ad Amsterdam! A me che ho deciso di partire solo a giugno, è rimasta la possibilità, comunque fortunata ( ancora qualche giorno e sarebbero rimasti solo posti in business class!!) di cambiare ben tre aeromobili, per cui le mie tappe sono state: Milano-Caracas con Alitalia cinque ore di attesa a Caracas; cambio di compagnia : Caracas-Bogotà con Avianca cambio di compagnia: Bogotà-Quito con Avianca Ovviamente prima si arriva meglio ci si accomoda anche per il prezzo del biglietto che in alta stagione varia dai 1200 ai 1500 euro.

Da racconti di altre persone incontrate evitate di arrivare a Quito facendo scalo a Miami per via delle lunghissime pratiche doganali che vi costringono a lunghe code e inutile stress... Quando tornate in Italia, assicuratevi di avere con voi 25 $ in contanti da pagare come tassa d’imbarco sui voli internazionali. Non dimenticatevi di confermare il vostro volo 72 ore prima perché può capitare che le compagnie accettino più prenotazioni dei posti disponibili. A Quito trovate senza difficoltà gli uffici di tutte le più importanti compagnie. Per evitare spiacevoli sorprese arrivate in aeroporto due ore e mezzo prima della partenza

  • 8940 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social