Ecuador per caso

Ecuador … per caso… È proprio … il caso di dirlo ! La nostra guida locale di “terra ferma”, Bonnie, aveva un intercalare … “per caso” … ed è diventato il nostro slogan !! Ma, comunque, veramente la meta dell’Ecuador ...

  • di Paoletta.dad
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Ecuador ... per caso... È proprio ... il caso di dirlo ! La nostra guida locale di “terra ferma”, Bonnie, aveva un intercalare ... “per caso” ... ed è diventato il nostro slogan !! Ma, comunque, veramente la meta dell’Ecuador è stata per caso. Motivo principale di questo viaggio sono state ovviamente le Galapagos (le tartarughe terrestri giganti!!!), quindi occorreva aggiungere qualcos’altro e visto che sono in territorio ecuadoreno ... visitiamo il paese... Tanti dubbi all’inizio e all’arrivo a Quito... Tanti amici ci avevano sconsigliato... Di andare in questo “splendido” Paese... Adesso sì lo possiamo dire. Siamo felicissimi di esserci stati, anzi lo consigliamo. E’ uno stato assolutamente non pubblicizzato, un po’ la distanza e un po’ il costo della visita alle Galapagos.

Al nostro rientro (sull’aereo) abbiamo letto un articolo nel quale il nostro Ministero sconsigliava il viaggio in Ecuador, ritenuto pericoloso. Non nascondo che nelle grandi città occorre fare molta attenzione (Quito, Guayaquil sono veramente a rischio in fatto di delinquenza) ma, come dico sempre io, chi fa i viaggi avventura deve essere cosciente fino in fondo dei rischi, se si viaggia “con testa” e rispettando tutte le varie regole del buon senso ... È più facile tornare a casa e raccontare le proprie avventure. Devo aggiungere che ... ebbene sì, ... Nonostante tutto ... Siamo tornati, Perché ??? - scampati per 1,5h all'eruzione del vulcano Tungurahua (l'ultima era stata 6 anni fa e quella del 16 agosto è stata 10 volte +potente rispetto alla precedente) - la cenere che "voleva" impedirci di partire per le Galapagos (aeroporto chiuso) ma ... All'ultimo minuto, vento variato, il vulcano si è acquietato e la cenere ha cambiato direzione quindi ... -...Dopo aver viaggiato lungo la via dei vulcani, circondati da 9 di loro, -...Dopo aver visto le meraviglie delle Ande ecuadoriene (da mozzafiato, eravamo al centro con ai 2 lati le 2 cordigliere), -...Dopo aver provato a viaggiare ... Sul tetto del treno a 3.800mt, con i cavi della luce ad altezza testa (ne ho cuccato uno!) ed un dirupo pazzesco alla Nariz del Diablo!!! (assicuro che il trenino/pullman ... Non andava piano) -...Dopo essere saliti sul teleferico a Quito (4.100mt ed oltre!) -...Dopo aver visto il sito inca ecuadoreno di Ingapirca -...Dopo aver viaggiato sulla panamericana .. In alcuni punti una vera avventura, causa: velocità e discese pazzesche, per fortuna i freni hanno tenuto -...Dopo aver visto i famosi mercati indigeni -...Dopo aver mangiato banane fritte, empalladas con ripieno di banana, involtini di mais -...Dopo aver bevuto succo di pomodoro d'albero (buonissimo), guanabana, canelazo (ottimo), ecc...

-...Dopo aver visto tantissimi bambini ... Sporchi... Ma fantastici (come tutti i bambini del mondo) -...Dopo aver visto (sul ciglio della strada) maiali e porcellini d'india infilzati e cotti a .. Cielo aperto ...

-finalmente siamo arrivati alle isole delle Galapago, le isole delle tartarughe giganti di terra e... Sì le abbiamo viste, l'ultimo giorno !!! sono veramente grandi ! ovviamente le abbiamo riviste al Centro Darwin ... Compreso il solitario George, l'ultima galapago a sella di cavallo ! Poi cosa posso aggiungere ... -otarie/leoni marini ...I cuccioli che meraviglia... Ne abbiamo visto 1 appena nato da poche ore con vicino ancora la placenta! e poi altri cuccioli di 1-2 settimane ed ovviamente +grandi. Li ho filmati che ciucciavano il latte, che russavano, che giocavano, che piangevano ... Insomma in tutti i modi -fregate ...Il nome corrisponde a verità! Ne abbiamo vista 1 che ha pescato il pesce, l'altra è arrivata e glielo ha "fregato", il pesce gli cade ed una terza se lo è pappato !!! -iguane marine ...Una quantità enorme! si rischiava di calpestarle e che odore acre e selvaggio! -iguane terrestri ... Immobili come statue -cormorani con i loro cuccioli appena nati ...Endemici delle galapagos -sule di nazca, sule dalle zampe azzurre e albatross...Era il periodo degli accoppiamenti e li abbiamo visti fare le loro danze amorose! -pellicani a caccia di pesce -fenicotteri rosa con i loro cuccioli -tartarughe di mare -pinguini (ben 29, sono la III specie + piccola al mondo) -...E tanti altri uccelli e rettili Mio marito ha fatto snorkelling (io la solita fifona a riva a filmare) ed ha nuotato con otarie e tartarughe !! Abbiamo anche camminato sulla lava (ovviamente non incandescente), sull’Isola Fernandina ... la mia preferita tra le isole dell’arcipelago Lo sbarco sulle isole sempre con gommoni (che chiamano Panga) e poi sbarchi bagnati e asciutti, ossia con o senza tuffo nell'acqua (attenzione si bagnavano solo le gambe fino al ginocchio, se si rispettano i consigli dati dalle guide) Ed ora eccovi il diario di viaggio (stringato)... buona lettura... se ne avete ancora voglia... 11 agosto: - venerdì – ITALIA / QUITO - Partenza da Milano Linate con volo Iberia via Madrid. Arrivo a Quito, capitale dell’Ecuador

  • 3443 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social