Dubai: la metropoli nel deserto

Il grattacielo più alto del mondo, il centro commerciale più grande del mondo, uno degli ascensori più veloci del mondo: Dubai è la metropoli nel deserto che progetta e si costruisce il proprio futuro anno dopo anno, la città dove ...

  • di Andrea Bonfitto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Caratteristica che accomuna un po’ tutti i mercati del pesce (e della carne) mediorientali è la presenza di chioschetti dove eventualmente farsi cuocere il cibo acquistato.

Provenendo dalla stazione della metro di Baniyas Square, il primo Souq che si incontra è invece il Naif Souq, costituito da edifici moderni, caratterizzato dalla presenza di negozi di bigiotteria e tessuti, oltre a profumerie. dove, tra le varie fragranze, si possono acquistare anche i profumi a base di oud (legno aromatico molto diffuso nel Medio Oriente). Altri prodotti disponibili in quest’area sono henné, stoffe ed extension.

Si prosegue quindi per il Souq Coperto, il Souq dei Profumi, ed il famoso Souq dell’Oro (souq adh-dhahab). Quest’ultimo rappresenta forse la principale attrattiva di Deira. L’area è delimitata da delle strutture in legno dove un’insegna definisce Dubai la “Città dell’Oro”. Non ci sono aggettivi per descrivere le meraviglie esposte in vetrina, e lo stesso viavai di clienti, prevalentemente coppie facoltose della Penisola Araba, rigorosamente in dishdasha ed abaya (gli abiti arabi tradizionali del Golfo) rende l’atmosfera molto particolare.

Prima di lasciare Deira, non mancate di raggiungere la zona occidentale, delimitata dal Creek, detta Al-Ras (“la testa” o “il capo”), dove potrete ammirare due costruzioni storiche: l’Heritage House, casa in pietra corallina di un mercante di perle del 1890, e la Al Ahmadiya School, prima scuola elementare di Dubai, fondata dal mercante di perle Sheikh Ahmed bin Dalmouk nel 1912.

Infine vi recherete ai Moli dei Dhow, dove troverete gli "abra", ovvero le tipiche imbarcazioni in legno, su una delle quali vi potrete imbarcare per un dirham ed attraversare il Creek, raggiungendo quindi il quartiere di Bur Dubai. Il Dubai Creek è un po’ il “Tevere” o la “Senna” di Dubai. Venne dragato nel 1961 per permetterne la navigazione, ed è una vivacissima area della città, dove navi mercantili e passeggeri, insieme alle risate e al brusio di una folla di amici e famiglie intere, rende l’atmosfera davvero molto vivace.

BUR DUBAI

Una volta raggiunta la Water Bus Station della sponda occidentale del Creek, il mio consiglio è di recarvi immediatamente a nord, per visitare il distretto storico, con la sua area monumentale.

Il primo edificio che si incontra è il Traditional Architecture Museum, che spiega in maniera esauriente come funziona una torre del vento, oppure le differenze tra un’abitazione di montagna, una sul mare ed una nel deserto. È stato ricavato in un’abitazione del 1928, proprietà dello sceicco Juma bin Maktoum al Maktoum, e fa parte dell’area storica di Al Shindagha, abitata per l’appunto agli inizi del XX secolo dagli sceicchi e dall’élite della città.

Continuando verso nord si incontra quindi la Sheikh Saeed Al Maktoum House, un’elegante abitazione con cortile, risalente al 1896, posseduta dal nonno dell’attuale emiro di Dubai. Ospita un museo che illustra la vita a Dubai prima dell’avvento del petrolio.

Alle sue spalle si incontra il Camel Museum, dedicato per l’appunto a questo meraviglioso animale, il cammello, e alla sua importanza nella cultura araba. L’edificio ospitava nel secolo scorso la stalla dei cammelli per gli sceicchi. Da qui la decisione di trasformare questo luogo in museo.

Si prosegue quindi verso nord, fino all’Heritage Village, museo all’aperto che ricrea quello che doveva essere un villaggio emiratino prima dell’avvento del petrolio

  • 17628 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social