A Dubai fra lusso e relax

Tra meravigliosi negozi dei centri commerciali, spiagge e acquapark. Sette sorprendenti e meravigliosi giorni in una meta che vale la pena fare almeno una volta nella vita

  • di Valentinamarino
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Per queste vacanze estive io e il mio ragazzo optiamo per Dubai. Siamo una coppia di ragazzi giovani e abbiamo girato un po’ per l’europa e, in cerca di qualcosa che non fosse la solita vacanza “mare e relax”, siamo finiti in questo gioiellino (direi più gioiellONE).

Da premettere che, a posteriori, mi sento di fare una riflessione su questo tipo di viaggio: Dubai è una città enorme, molto più grande di qualsiasi città europea si possa immaginare (e abbiamo visto Parigi, Londra, Berlino, Amsterdam, Praga, Barcellona) ragion per cui è NECESSARIO essere organizzati e super informati, o altrimenti si rischia di perdersi nei meandri di questa metropoli senza viversi le moltissime cose belle e suggestive che ci sono. Per quanto riguarda l’argomento clima-caldo: in agosto è molto calda, un caldo secco non umido come quello italiano, ma comunque calda. È sicuramente consigliabile farla in altri periodi dell’anno, ma per chi come noi ha a disposizione ferie solo in estate è veramente fattibile in quanto la città è super attrezzata per il caldo (basti pensare che le fermate dell’autobus sono cabine chiuse dotate di aria condizionata). Con un po’ di spirito di adattamento e di organizzazione è un viaggio veramente fattibile anche in Agosto, con temperature che arrivano anche a 45 gradi.

Inoltre Dubai non è una città per pedoni; si cammina esclusivamente in taxi e metropolitana, un po’ per la questione climatica, un po' perché la città è veramente titanica; ci sono in pieno centro strade a doppio senso di marcia con anche 6-7 corsie per senso di marcia; insomma dimenticate la classica capitale europea che girate zaino in spalla.

Altra cosa: la città è in perenne costruzione; l’avevo già appurato da diverse recensioni su questo sito, e credo che in vista dell’EXPO 2020 la spinta costruttiva abbia avuto un grande slancio. In ogni caso, facendo una panoramica, Dubai è una città “a chiazze”; si alternano zone piene di hotel, uffici, grattacieli enormi, a zone di nulla cosmico dove si vede solo deserto e cantieri. Per dare un’idea delle dimensioni della città noi eravamo in zona Bur Dubai, quella più turistica ed economicamente accessibile, e per arrivare in zona Dubai Marina, ideale per le spiagge e per trattenersi in serata fra ristoranti e bar, c’erano circa 25 chilometri, rapidamente percorribili in taxi (circa 20 minuti) o in metropolitana (circa 30-40). Noi abbiamo optato per “mischiare” un po le due soluzioni, ci muovevamo prettamente in metropolitana la quale copre praticamente tutte le zone della città, e all’occorrenza prendevamo un taxi per coprire la distanza rimanente fra la fermata e la nostra destinazione.

TAXI: sicuramente il mezzo più comodo per spostarsi, sono decisamente economici; si parte da una tariffa base di 5.50 AED (il cambio e 1 a 4). La massima spesa che abbiamo affrontato per coprire distanze molto lunghe è stata di 75 AED (circa 18 euro) ma parliamo anche 35 chilometri, insomma niente a che fare con i costi dei taxi italiani.

METRO: efficiente, passa al massimo ogni 3 minuti. I costi sono minimi, la città è divisa in zone e spostandosi all’interno di una stessa zona il costo era di 3AED, mentre in zone adiacenti 5AED. Si acquista la silver card del costo di 25 AED (con 19AED di credito inclusi) e si ricarica ad esaurimento credito. Economica ed efficiente

  • 15520 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social