Giordania on the road

Una settimana girovagando per la Giordania tra cultura e natura

  • di Alessio58
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Domenica 20 Maggio

Paternza da Firenze con volo Alitalia per Hamman con scalo a Roma. Volo delle 19.20 di Domenica con arrivo areoporto di Hamman alle 2.30 di Lunedi. Questi gli orari per avere un costo del biglietto piu' conveniente. Appena arrivati visto sul passaporto (20 dinari a testa) e poi ritiro auto presso il banco di Europcar. Siamo partiti nel cuore della notte (3.30) con direzione Karak con la speranza che l'alba arrivasse presto. Sosta a Kerak per vedere la fortezza dei crociati ma era chiuso l'ingresso perchè ancora mattino presto (6.30). Abbiamo deciso di proseguire perchè non ne valeva la pena aspettare un ora e mezza. Quindi alla volta del castello di Shawbak posto in cima ad un monte. Durante il percorso di avvicinamento ci siamo persi per la campagna tra piccoli villaggi qua e la... ma come abbiamo fatto dico! Niente da preoccuparsi, un ragazzo del posto è stato veramente gentile ... a chiesto di salire sulla nostra auto e ci ha accompagnati al bivio giusto. Welcome in Jordan! Il castello dei crociati di Shawbak merita una visita così arroccato in vetta ad monte completamente brullo. Un panorama mozzafiato. Poi partenza per la volta di Petra con arrivo per l'ora di pranzo. Trovato l'hotel prenotato dall'Italia posiamo i bagagli e via per un pranzo ... che cosa di meglio di un kebab. Avverto i primi segni di stanchezza sarà perchè ho passato tutto la notte sveglio?! Allora meglio un riposino in camera e poi due passi per visita Wadi Musa , il paese. Dopo avere cenato in un tipico ristorante vicino alla zona dell'ingresso del sito archeologico decidiamo di andare a dormire in quanto sveglia è programmata per le 5.30 per visitare Petra in tranquillità.

Martedì 22 Maggio

Il mattino successivo eravamo all'ingresso alle 6.10 (costo del biglietto 50 dinari a testa). Con meraviglia e stupore eravamo i primi... sembrava di scoprire Petra per la prima volta. Ovviamente le emozioni sono tante... una giornata dedicata alla visita di Petra con inizio dal percorso che porta all'altare del sacrificio in cima ad un monte. Da vedere assolutamente! E poi a girovagare per il sito fino a raggiungere il Monastero (800 scalini!). Li c’è un ristoro che è un oasi. Cosa di meglio che un tè alla menta. Siamo usciti che erano quasi le 18.30 ... pienamente soddisfatti. Poi rientro in albergo per una doccia.... ma l'acqua è fredda! A letto presto nuovamente perché l'indomani partenza per Wadi Rum.

Mercoledì 23 Maggio

Siamo partiti un pò in ritardo 7.30 pensando di arrivare in un ora in realtà ci vuole più di un ora e mezza e la guida che ci aspettava al Centro Visitatori ci sollecita più di una volta chiamandoci sul cellulare. Finalmente siamo arrivati, biglietto di ingresso 5 dinari a testa. Poi su di un fuoristrada alla volta del deserto. Ci siamo uniti ad una coppia di francesi che aveva scelto anche loro lo stessa proposta su internet. La guida veramente una persona squisita... ci ha portato a visitare i luoghi più significativi. I disegni Nabatei sulle rocce, un siq da percorre a piedi, Lawarence Spring da dove abbiamo una vista fantastica, e poi qualche climbing ed infine salita di una duna di sabbia con discesa di corsa... molto divertente. Alla sera cena al campo base . La notte ci ha portato un cielo bellissimo...quante stelle! E chi le le ricordava più. E poi il silenzio. Una magia. Pernotto molto confortevole. Peccato che è già mattina e dobbiamo salutare questo luogo veramente bello. Ripresa la nostra auto lasciata al villaggio riprendiamo il viaggio per Aqaba. Con sorpresa per entrare nella zona di Aqaba che un checkpoint militare. Qualche difficoltà nel trovare l'hotel. Per fortuna il popolo Giordano è veramente accogliente ed un signore è salito sulla nostra auto e ci ha accompagnati all'hotel. Welcome in Jordan. Che caldo! In realtà non è tanto la temperatura, soli 31 gradi, quanto l'umidità... e mia moglie ha desistito per la passeggiata alla scoperta della città. Meglio rimandarla nel pomeriggio inoltrato ovvero 19 quando si sta un po’ meglio. Cena in un ristorante molto carino vicino all'hotel e poi alla scoperta della parte vecchia con i suoi mille negozietti

  • 5209 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social