Syusy vi invita a Voci dal Deserto!

Festival della cultura sub sahariana a Bologna dal 5 al 7 luglio

 

Syusy vi invita tutti quanti a partecipare alla seconda edizione del Festival internazionale della cultura Tuareg e sub-sahariana "Voci dal Deserto" che si tiene questo weekend (dal 5 al 7 luglio) a Bologna, nel suo Orto dei Giusti! A questo link trovate il programma completo delle giornate in aggiornamento costante, di seguito invece vi raccontiamo un po' la storia e il senso di questo bel Festival.

Il progetto del Festival Voci dal deserto

Ricca, affascinante e ancestrale, la cultura tuareg è spesso sconosciuta nella sua parte più vera e spirituale e ridotta al comune stereotipo esotico dei « Tuareg» o uomini « bleu » che percorrono fieri l’immensità del Sahara, in sella ai propri dromedari. Dietro tutto questo si nasconde invece una cultura ricchissima, un codice d’onore inflessibile, particolare e complesso.

In relazione con un territorio duro, impegnativo e sorprendente, i Kel Tamasheq, comunemente chiamati Tuareg, hanno sviluppato un sistema di vita basato sul nomadismo, creando un equilibrio perfetto tra uomo e natura. Equilibrio raggiunto attraverso la padronanza e il rispetto dell’ambiente, con una pastorizia che obbliga alla solidarietà sociale ed economica, in relazione alla durezza del territorio.

Per i Kel Tamasheq, più che un modo di vita, il nomadismo, obbligato dal territorio, è una filosofia, un modo di scoprire il mondo. Gli spazi nei quali sono abituati a moversi sono una continua scoperta, sempre mutevoli, intrisi di spiritualità e simbolismi dettati dalla loro cultura ancestrale.

Le continue ed incessanti mutazioni odierne portano i Kel Tamasheq a preservare la loro libertà e la loro dignità, una continua sfida nel conciliare tradizione e modernità affrontando le ben note vicissitudini e difficoltà attuali.

L‘ambizione e l’obiettivo di Voci dal deserto, primo festival in Europa originale e autentico, organizzato dall’Associazione Tekelt in collaborazione con il Festival Au Desert di Toumbouctou e il Festival du Tenerè – TinAuker animato da artisti di talento e di incontestabile fama internazionale della cultura Kel Tamasheq, accompagnati anche da altri musicisti del Mali, è anche quello di far conoscere e valorizzare le tradizioni e il loro sistema di vita con la musica, potente veicolo di unione e conoscenza.

Incontri

Il festival sarà anche un momento di incontri e dibattiti. L’obiettivo è quello di presentare e far conoscere la cultura tuareg dagli stessi detentori e attori, i Kel Tamasheq, senza limiti, restrizioni o equivoci, al di là degli stereotipi, rispettando la profonda e autentica anima di questo popolo.

Temi

Il Mali con i suoi ritmi, i volti, le feste ed i fenomeni migratori che lo attraversano Impatto della musica nella vita e nell'evoluzione socio culturale attuale dei Kel Tamasheq Nomadismo: modo di vita e prezioso equilibrio minacciato Sahara : economia, sicurezza e sviluppo Un evento particolare sarà organizzato in collaborazione con il Museo della Musica, nella prestigiosa sede di Strada Maggiore. Alcuni musicisti presenteranno loro composizioni e racconteranno le origini della loro musica.

  • 310 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social