Alla scoperta della Danimarca

• Volo Ryanair A/R PISA – BILLUND per un totale di circa 45 euro a persona • Partenza mercoledì 21 maggio 2008 alle ore 19.15 e rientro a Pisa domenica 25 maggio alle ore 24 circa – Durata del volo ...

  • di maurizio patta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

• Volo Ryanair A/R PISA – BILLUND per un totale di circa 45 euro a persona • Partenza mercoledì 21 maggio 2008 alle ore 19.15 e rientro a Pisa domenica 25 maggio alle ore 24 circa – Durata del volo due ore – Niente cambio di fuso orario • Viaggio in coppia: la sottoscritta Simona e Maurizio

Mercoledì sera Arriviamo alle ore 21.15 ed è ancora giorno; il sole tramonta intorno alle 22. Già questa ci sembra una cosa straordinaria. Ci stupiamo inoltre della nostra macchina presa a noleggio presso la Hertz dell’aeroporto, una Toyota Corolla Verso che si mette in moto premendo un semplice bottone “start-stop” (il noleggio per quattro giorni ci costa circa 140 euro; è la meno cara che siamo riusciti a trovare). Raggiungiamo il Bed and Breakfast prenotato via internet “Gregersminde”, non lontano dall’aeroporto, che è praticamente immerso nel bosco. Semplicemente delizioso: locale tutto per noi, spazioso e gradevole. Le abat-jour... magia, non ci sono pulsanti, si accendono quando le sfiori (lo scopriamo per caso) e il numero di tocchi corrisponde all’intensità della luce. Usciamo subito dopo, un po’ affamati, sperando di poter recuperare un boccone all’English Pub di Billund, ma niente da fare, solo drink. Scambiamo due parole con un tipo che giocava a biliardo e che sintetizza così la vita nella cittadina “It’s so boring!”. In giro non c’è anima viva, strade, case, negozi assolutamente perfetti, precisi, pulitissimi, non c’è cosa fuori posto... potrebbero sembrare appunto le costruzioni della Lego!

Giovedì Colazione nel B. & b. Assai gradita e abbondante: buonissimo il pane nero con i semi di girasole e gli altri panini con semi di sesamo oppure di papavero.

Unica nota stonata quando arriviamo a pagare il conto: 340 corone come stabilito più 90 per la colazione e inaspettatamente 50 corone di bed lines e 20 di towels... Ma dai!!! Partiamo al mattino in direzione di Odense dove facciamo un giro in centro, ammiriamo le chiese, visitiamo la casa museo di H. C. Andersen.

Proseguiamo fino a Kerteminde e ci fermiamo al porticciolo... niente di eccezionale! Idem la spiaggia nelle vicinanze. A nord di Kerteminde attraversiamo un piccolo villaggio – Salby – davvero bellino, con tutte le casette con il tetto “in paglia”; dopo di che arriviamo al mulino di Viby, incantevole! Sarà anche la splendida giornata di sole che rende tutto più affascinante.

Nel primo pomeriggio siamo a Egeskov: castello e parco tutt’intorno sono meravigliosi! All’interno del parco ci sono musei di vario genere: auto d’epoca, moto, carrozze, macchine agricole, bambole ecc. Qui ci concediamo un piccolo spuntino come pranzo. Visitando l’interno del castello, il mio compagno rimane affascinato dalla sala dove è esposta una riproduzione in miniatura delle stanze dell’intero castello: è effettivamente impressionante per quanto tutto è curato nei minimi dettagli.

Raggiungiamo Faaborg e ci facciamo un piacevole giretto nel Torvet, la Marina e il Porticciolo. Dopo di che, sempre a sud della Fionia, arriviamo a Svendborg dove facciamo due passi in centro ma non c’è quasi nessuno in giro e i negozi sono rigorosamente chiusi. Passiamo per l’isola di Tasinge dove facciamo una breve sosta al Castello di Valdemar e sulla spiaggia abbastanza carina. Pensiamo di fermarci a mangiare qualcosa al ristorantino del castello ma non se ne parla nemmeno “It’s closed!”.

Proseguiamo fino all’isola di Langeland dove facciamo un altro tentativo in un ristorante ma chiaramente alle otto di sera è già tardi per cenare. Così raggiungiamo il nostro secondo Bed and Breakfast “Krejbjerggaard”, una bella fattoria vicino Kaedeby. La signora che ci accoglie, davvero gentile e simpatica, ci fa sistemare in una piccola casetta rossa di legno tutta per noi, con salottino e cucina appena si entra e sopra mansarda adibita a letto. Bellissima, notte indimenticabile! Spieghiamo alla gentile signora che, a causa degli orari danesi un po’ lontani dalle nostre consuetudini, siamo rimasti senza cena e siamo pure particolarmente affamati. Le siamo davvero tanto grati per averci apparecchiato la tavola della sua casa con tante cose buone. Oltre alla piacevole conversazione che intratteniamo a tavola, ci fa anche assaggiare un liquore alle erbe, molto forte, fatto da lei

  • 1510 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social