1.800 km nella terra dei vichinghi

Da quando ho cominciato a viaggiare, una scena del genere non mi era mai capitata, l'avevo vista solo nei film oppure al telegiornale! Ma quando il giorno 23 aprile 2008, dopo che l'aereo aveva già cominciato a muoversi in perfetto ...

  • di Cate5
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Da quando ho cominciato a viaggiare, una scena del genere non mi era mai capitata, l'avevo vista solo nei film oppure al telegiornale! Ma quando il giorno 23 aprile 2008, dopo che l'aereo aveva già cominciato a muoversi in perfetto orario e stavamo per decollare, e a un certo punto si è fermato, ci hanno fatto scendere e ho visto in nostro boeing circondato da polizia, vigili del fuoco e cani antidroga, allora si che mi sono veramente c... Sotto!!! Il bello è che 3 ore dopo ci hanno fatto ripartire, con un altro aereo della Ryanair, dopo aver controllato "molto accuratamente" un certo MOHAMMED ALIR che era sul nostro volo, e fino a che non siamo arrivati a destinazione non ci hanno svelato il misterioso motivo di tutto ciò...Semplicemente siamo stati vittime di un presunto attacco terroristico, poi rivelatosi per fortuna solo una bufala! Bene...Molto bene...Di questi tempi ci può stare, lo devi mettere in conto. Fatto stà che noi dovevamo essere all'aeroporto di Billund per le 22.00 per ritirare la macchina noleggiata, invece il povero ragazzo della Hertz non ci ha visto prima delle una di notte! Che ci vuoi fare?? Se qualcuno di un inteligenza sopraffina aveva deciso di fare lo scherzetto della bomba sull'aereo, non è mica colpa nostra!! Decidiamo di lasciare la macchina all'aeroporto e di prenderla il mattino seguente, tanto per quella notte avevamo la camera prenotata allo Zleep Hotel, che si trova praticamente dentro l'aeroporto, quindi raggiungibilissimo a piedi. (Una camera doppia, con colazione, 699 DKK, cioè 84.00 euro a coppia! Notare che questo albergo è classificato tra i più economici!!) Dal giorno dopo in poi, comincia la nostra avventura danese, trasportati da una Hiundai i30 1.6 diesel, che quelli della Hertz classificano tra le macchine "piccole", come avevamo richiesto noi essendo solo in 2...E già quello doveva essere un segnale della concezione di "piccolo" diversa dalla nostra che hanno i danesi, soprattutto per il costo della vita! Lasciato l'albergo, e dopo aver visto il parco di Legoland chiuso perchè apriva il giorno dopo, decidiamo di proseguire verso Silkeborg, un paese molto carino nella regione dei laghi, dicendo tra noi, per consolarci della mancata visita al parco divertimenti, "...Vabbè dai, a vederlo da fuori comunque sembra un parco troppo per bambini, sarebbero stati soldi buttati via!"...Ma in fondo in fondo lo sappiamo anche noi che era solo una scusa...

Visitato il paese e fatto un giro tra i negozi, troviamo una stanza per dormire tramite l'ufficio turistico del posto, veramente ben organizzato, in un B&B di una signora un pò fuori dal centro, in una casa di legno, con un grande giardino davanti, 7 gatti, un laghetto con le papere e le oche...Veramente un posto per rilassarsi e stare tranquilli! La mattina dopo, veniamo accolti da una colazione portata in camera direttamente dalla signora con ogni ben di dio, dalla nutella ai pomodori conditi, dall'affettato al dolce tipico danese...Insomma, quanto a ospitalità e gentilezza nulla da dire a questo popolo, magari qualcosina da recriminare sui prezzi si però eh...

Pieni come un uovo farcito, proseguiamo il nostro tour in direzione Skagen, prima però ci fermiamo a fare visita ad Aalborg, piccola cittadina piena di giovani, attraversata dal mare. Molto bella, caratteristica, divertente e pulita.

Ripartiamo per Skagen, percorrendo la strada costiera e notiamo che in Danimarca, qualsiasi strada tu stia percorrendo, anche la più isolata, è costeggiata da una pista ciclabile.Incredibile come tutta una nazione si muova così tanto in bicicletta. In realtà non dovrebbe essere incredibile, ma normale per tutto il mondo, siamo noi che, a parer mio, abbiamo una concezione sbagliata dell'uso della macchina! Arriviamo a Skagen e visitiamo il centro, molto suggestivo. Purtroppo arriviamo verso le 16.00 e là a quell'ora di sabato è già tutto chiuso apparte il supermercato! In giro non c'è quasi nessuno, in compenso quello che avevo letto nella guida sulla famosa luce di Skagen, è tutto vero! Questo paese ha una bellissima atmosfera e non mi stupisce che molti pittori hanno cercato di riprodurla nei loro quadri. Raggiungiamo Gammel Skagen, 4 Km a ovest di Skagen, un piccolo villaggio di mare con case tutte uguali, e un tramonto sul mare del Nord da toglierti il fiato

  • 903 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social