10 giorni tre Stati: Germania, Olanda e Danimarca

Venerdi 11 Agosto 2006 oRE 13,dopo aver preso l’auto a noleggio, io (Barbara),Sandro,Barbara e Massimo ,partiamo. L’auto è una fordfocus SW grigio scuro,diesel;il costo complessivo per 10 gg,compresa assicurazione casco e altri 3 conducenti,è stato di 840 Euro circa. Il ...

  • di desdy_71
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Venerdi 11 Agosto 2006

ORE 13,dopo aver preso l’auto a noleggio, io (Barbara),Sandro,Barbara e Massimo ,partiamo. L’auto è una fordfocus SW grigio scuro,diesel;il costo complessivo per 10 gg,compresa assicurazione casco e altri 3 conducenti,è stato di 840 Euro circa.

Il tempo non dei migliori,sta peggiorando anche in toscana.

Prima sosta per mangiare all’area di servizio CANTAGALLO a Bologna,proseguiamo per Verona Brennero.

Alle 19 circa passiamo la dogana,paghiamo 25.53 Euro ed entriamo in Austria,la temperatura scende parecchio.Il paesaggio è cambiato,adesso percorriamo l’autostrada austriaca tra le montagne coperte da pascoli verdi.Facciamo sosta alla prima area di servizio per fare rifornimento e comprare la “vignette”(tagliando autostrada austriaca,tassa);ripartiamo e fatti pochi km arriviamo a una barriera , paghiamo ancora 8Euro!!

Usciamo a Innsbruck sud verso le 20 e prendiamo per Garmish visto che è l’unica strada che riusciamo a trovare per arrivare a Fussen. Sta piovendo,in sottofondo abbiamo il cd di Ligabue e ognuno di noi si gode il panorama in silenzio.

Alle 21 arriviamo nei pressi di Vils (Germania),a circa 4 km da Fussen...Piove forte,vediamo un hotel e ci fermiamo.La padrona ci dice di avere un appartamento per 4persone a 100euro,accettiamo,scarichiamo i bagagli e andiamo a mangiare qualcosa prima che anche l’ultimo ristorante chiuda (in Germania orario di chiusura dei ristoranti è alla 22!!).Appena cenato siamo andati diretti a nanna!

SABATO 12 AGOSTO 2006

Svegli alle 8.30,doccia colazione e partenza per andare a vedere il castello Neuschwanstein a Fussen http://www.Tuttobaviera.It/neuschwanstein.Html Facciamo i biglietti (costo 9 Euro a pers e su ogni biglietto notiamo che c’è l’orario per il turno di entrata),per arrivare al castello vediamo che c’è l’autobus o la carrozza,optiamo x il primo che è più economico (si fa per dire..Andata e ritorno 2.50 Euro a testa).

Arrivati in cima,prendiamo l’indicazione per il ponte panoramico dal quale si può avere una vista del castello,veramente mozzafiato..Una meraviglia architettonica!

La temperatura si è abbassata notevolmente,ci sono circa 9°C,Io e Barbara stiamo abbastanza bene con jeans lunghi e felpa..Massimo e Sandro hanno i pantaloni corti e battono un po’ i denti!

Mentre inizia a piovere,per fortuna è il turno del nostro gruppo per entrare a visitare il castello.

L’interno è in stile romanico,con affreschi dedicati alle opere di R.Wagner,intarzi in legno ecc.

Il giro dura in tutto 40 min circa,ma merita.

Riscendiamo con l’autobus, e alle 15.30 riprendiamo l’auto dirigendoci verso Nordlingen a 200km da Fussen,sempre sulla Romantische Strasse.

Imbocchiamo la A7,in sottofondo “One”di U2 Mary J. Blige ,il paesaggio è verde e rilassante,a tratti piove,a tratti è solo nuvoloso..Sono un po’ stanca quindi mi appoggio al cuscino e faccio un pisolino.Dopo solo 15 minuti vengo svegliata dagli altri compagni di viaggio..Uff..Mi vengono chieste le indicazioni..Verso le 17 arriviamo a NORDLINGEN dove troviamo subito un bar italiano con caffè Segafredo!!Finalmente un buon caffè!! http://www.Tuttobaviera.It/noerdlingen.Html

Parliamo con il barista siciliano per sapere cosa vedere. Ci vengono indicati il museo (che è chiuso orario chiusura ore 17.30),le mura della città percorribili a piedi,e la torre “Il Daniel” alto 90 m.La caratteristica di questa città è il fatto di essere stata costruita in maniera circolare perché dentro la buca di un cratere creato da un meteorite milioni di anni fà.

IO e Barbara siamo salite sulla torre facendoci 350 scalini,ma riuscendo a vedere uno splendido panorama. Chiediamo al signore che fa il custode in cima alla torre, se tutte le mattine lui va fin lassù,ci risponde di sì, e noi ci chiediamo come faccia vista la sua mole!Sorridiamo e gli facciamo i complimenti per il bel paesaggio e lui ride e risponde in un italiano con forte accento tedesco “Sì..Come Gianna Nannini..BELLO e IMPOSSIBILE!”.

Scendiamo dalla torre e troviamo Massimo e Sandro seduti a mangiare un hotdog!

Mi metto alla guida e ripartiamo,intorno alle 20 arriviamo Wurzburg,ultima cittadina della Romantische Strasse ;giriamo in centro per trovare un hotel e la cosa si rivela difficoltosa,o sono completi o hanno prezzi da capogiro.Arriviamo in periferia verso le 21.15,siamo un po’ stanchini,troviamo un hotel a 87 euro accettiamo,siamo cotti.

Scarichiamo i bagagli e andiamo a cena di corsa in un ristorante italiano li vicino (24Euro a coppia un primo e bevande).

DOMENICA 13 AGOSTO 2006

Svegli alle 8.30,dopo colazione partenza per l’Olanda,ci aspettano circa 700Km.

Passiamo da Francoforte,Bonn,Colonia,Dussendorf...Ore 13 ci fermiamo a un’area di servizio per mangiare a circa 50 Km dal confine olandese, (le aree di servizio in Germania sono molto distanti l’una dall’altra).

Barbara si mette alla guida e i ragazzi li mandiamo dietro in “cassetta”...Il paesaggio cambia ancora,ormai davanti a noi c’è solo pianura,le case non sono più dipinte come in Germania,ma sono a mattoncini rossi,ci sono fattorie e mucche al pascolo,ogni tanto troviamo gruppi di torri con pale eoliche,passarci vicino è impressionante.

Alle ore 15 superiamo il cartello NEDERLAND!!

Ci fermiamo a mettere il diesel,e proseguiamo sull’ A12 olandese ,che ci porterà a Delft una cittadina tra Rotterdam e Amsterdam.

Arriviamo a Delft alle 17,la temperatura è attorno ai 20° e c’è il sole.

Entriamo nel centro della città per cercare l’ufficio turistico,ma quando lo troviamo è chiuso (la domenica è aperto dalle 9 alle 16).

In vetrina però,notiamo una lista di hotel e B&B,prendiamo il numero di telefono di uno e chiamiamo.La signora che mi risponde dice che ha due camere doppie libere,una a 54 Euro l’altra a 69 Euro;non ci da molte spiegazioni su dove è situato,ci dice solo che è a 5 min da dove siamo in quel momento e di chiedere a qualcuno...Ecco direi non molto semplice!Comunque non ci scoraggiamo,entro in una rosticceria e chiedo informazioni sulla via del B&B,il titolare ci risponde di non sapere dove sia,ma un cliente si rivolge a me gentilmente dicendomi che non conosce la strada ma che ha una mappa di Delft a casa e se aspettiamo 5 min,va a prenderla. Caspita che gentilezza!!...Infatti 5 min ed era di ritorno..Ci spiega tutto e ci lascia pure la cartina;ringraziamo e ci incamminiamo verso il B&B.

Dopo 15 min a piedi arriviamo davanti a una struttura a mattoncini,classica di queste cittadine,c’è scritto “SOUL INN” http://www.Soulinn.Nl ,c’è un citofono con vicino la foto di una ragazza tridimensionale che fa l’occhietto!!Suoniamo,un disco ci dice di attendere..Mah..Poco dopo risponde la signora dicendo che le camere libere sono la 1 e la 7,che possiamo vederle da soli e se ci piacciono dare conferma a lei sempre tramite citofono...Entriamo la reception è deserta!!!

Boh..Siamo un po’ perplessi,in giro non c’è nessuno,entriamo nella camera numero sette,c’è la foto dell’interno sulla porta..Apriamo e ci troviamo davanti una camera stretta,la carta da parati a disegni astratti concentrici,sui toni del marrone,giallo,bianco e arancio,due letti singoli con il copriletto intonato,un piccolo lavandino con specchio. L’altra camera invece aveva le tonalità alle pareti dal rosa al fucsia al lilla..Aveva un salottino e sopra un soppalco con un letto matrimoniale.Guardare le pareti faceva venire il mal di testa! Tutto il B&B è in stile anni ’70,notiamo che ha un punto internet gratuito,i bagni e la doccia sono in comune,ma tutto è veramente pulito!Sul tavolo della colazione vediamo un libro aperto,leggiamo alcuni commenti lasciati dagli ospiti passati da lì,fra i quali quello di una famiglia italiana con bambini,il commento è positivo,quindi la cosa ci incoraggia e accettiamo di rimanere.

Lasciamo le valige faccio un giro su internet per vedere qualche B&B ad Amsterdam,lascio due messaggi ad amici in messanger e andiamo a fare un giro dentro Delft.Una cittadina molto carina,con piccoli canali,molto pittoresca,una Amsterdam in miniatura.

Ceniamo in un ristorantino italiano,perché qui una vera cucina olandese è quasi inesistente.

Dopo cena facciamo un giro,ci sono locali con i tavoli fuori,come usa da noi.

Massimo entra in un coffee shop a comprare del “fumo”!!Ma sì voglio provare..La mia 1° canna a 34 anni e mezzo!Guardo incuriosita la preparazione mentre gli altri ridono come matti x la mia faccia da “bimba curiosa”...Provo..Faccio un tiro..Un altro..Un altro..Aspetto..Gli altri ridono ancora per la mia faccia perplessa,mi scattano anche una foto..Mah..A me non fa effetto!!

Ci incamminiamo verso il B&B e andiamo a nanna. LUNEDI’ 14 AGOSTO 2006

Ore 9 mi sveglio di soprassalto...Sta piovendo forte e la sveglia non ha suonato.

Ci svegliamo e andiamo a fare colazione.Il tempo non sembra accennare a migliorare..Paghiamo e alle 11 ripartiamo alla volta di Amsterdam.

Ci fermiamo a Hillegom (a mezz’ora da Amsterdam),troviamo un albergo ,Hotel Flora (http://www.Hotel-flora.Nl/index2.Htm ) a 70Euro a notte,grazie alla contrattazione di un barista di un caffè lì vicino,dove poi abbiamo pranzato.

Dopo pranzo salutiamo e ripartiamo,il barista si avvicina ,strizza l’occhio e mi dice di non fumare troppo ad Amsterdam!..A me lo dice??

Alle 17 dopo aver superato un immenso traffico su un raccordo tipo il raccordo anulare a Roma,parcheggiamo vicino la stazione di Amsterdam.

Andiamo subito a fare i biglietti per il tram all’ufficio turistico ,che si trova proprio davanti la stazione centrale.

Io e Sandro ci siamo stati lo scorso anno x un week end a febbraio,quindi sapevamo già dove andare e cosa fare.

Abbiamo portato Massimo e Barbara nei posti più caratteristici della città: Piazza Dam,Casa di Anna Frank,il museo di Vanghog e il Rijskmuseum,Leidplein (quartiere con ristoranti e negozi) dove abbiamo cenato in un ristorante argentino.

Dopo cena torniamo a piazza Dam ,andiamo nel “quartiere a luci rosse” e facciamo le foto davanti al più famoso coffee shop di Amsterdam il “BULLDOG”.

Alla fine del giro,ci prendiamo una cioccolata calda con panna,torniamo all’auto e ritorniamo a Hillegom con qualche difficoltà,vuoi la stanchezza,vuoi che le indicazioni non chiare..Per tornare ci mettiamo 1 ora!

MARTEDI’ 15 AGOSTO 2006

Ci alziamo alle 9 e facciamo colazione,verso le 10.30 continuiamo il nostro viaggio verso ZAANDAM e VOLENDAM,due paesini pittoreschi e caratteristici dell’Olanda.

Il tempo è nuvoloso ma regge,la temperatura è sui 18°.

Purtroppo anche qui troviamo lavori in corso e perdiamo un po’ di tempo in fila.

Arriviamo a ZAAN LANCHANS e a me e Sandro torna in mente la nostra visita di un anno mezzo fà a febbraio,mentre Barbara e Massimo rimangono affascinati dal paesino con le casine di legno verdi e i mulini a vento.

Dopo un’ora ci spostiamo a Volendam, http://www.Amsterdam.Info/it/olanda/costumi/ un altro paese caratteristico,la scorsa volta non ce l’abbiamo fatta a vederlo,perché eravamo andati a Marken.

Volendam è un paese di pescatori e le case dell’800 sono ancora perfettamente conservate.

Passeggiando abbiamo comprato souvenirs,bulbi di tulipani e abbiamo assaggiato le loro specialità il panino con l’aringa (Non c’ è piaciuto!) e le loro crepes,piccole,tonde,servite con una noce di burro e lo zucchero a velo (buonissime!!)

Dopo un’ora ci rimettiamo in viaggio verso Groningen e verso le 18 passiamo sopra la famosa diga lunga 30 km costruita dagli olandesi per strappare un pezzo di terra al mare.

Ci fermiamo a un’area di sevizio con un cavalcavia per i pedoni,scattiamo foto lì in mezzo al mare e leggiamo su dei tabelloni la storia della diga,costruita in 60 anni (1932-1992).

Verso le 19.30 arriviamo a Groningen e trovare un hotel abbastanza economico con due doppie libere è stato al quanto difficoltoso,ma alla fine ci siamo riusciti,(Hotel Martini segnalato anche sulla A7,prezzo 54 Euro a notte senza colazione )

Http://hotels.Holland-bookings.Com/hotel/nl/martinihotel.Html?label=gg-hotels-Holland-Martini-Hotel

Posiamo i bagagli e andiamo a cena in un ristorante messicano di fronte al hotel,poi a nanna. MERCOLEDI’ 16 AGOSTO 2006

Sveglia ore 7.30 ,partenza verso la Danimarca. La giornata inizia in silenzio,siamo tutti assonnati e affamati..Ci fermiamo al 1° autogrill e facciamo una colazione abbondante.

Ore 10 oltrepassiamo il confine tedesco,diretti a Puttgarden a prendere il traghetto per la Danimarca.

Ore 15 ,arriviamo precisi per l’imbarco,il biglietto andata e ritono per l’auto e 4 persone costa

112 Euro;la traversata dura 40 min ,notiamo l’efficienza e la puntualità dei traghetti della Scandilines ; ore 15.40 sbarchiamo Rødbyhavn in terra danese.

Prendiamo la E 47 per Copenaghen dove arriviamo intorno alle 17;ci dirigiamo in centro e ci fermiamo all’ufficio turistico per prenotare due camere in qualche hotel. Purtroppo ci danno brutte notizie..È tutto pieno,c’è qualcosa di libero ma a prezzi astronomici. Facciamo un tentativo per trovare qualche ostello,ma ci viene detto che sono tutte camerate. Torniamo all’ufficio turistico e ci consigliano un Hotel Ibis a Malmo.

Prendiamo la E 20,fatti pochi km entriamo in un tunnel sotto il mare,all’uscita davanti a noi vediamo un ponte lunghissimo di cui non vediamo la fine..(sapremo poi il 2° ponte più lungo d’Europa)...Ci passa davanti il cartello quadrato blu con le stelline dell’UE ,c’è scritto SVEZIA!

Alla fine del ponte c’è la sorpresa...Paghiamo 32Euro!!Quindi se facciamo due conti,l’ibis ci è costato 80Euro a notte 64 euro di ponte..In tutto 112 euro a coppia!!vabbè..Però abbiamo visto questa meraviglia di ponte. Intanto per quella sera ceniamo in albergo e mentre ci stiamo alzando da tavola..Mi sembra di veder passare nella hall un mio vecchio amico..Possibile???Eh sì..È proprio Alessandro con la ragazza!Incredibile...È proprio piccolo il mondo,trovare un amico del mio paese in Svezia!Ci raccontiamo i percorsi fatti e ci salutiamo dandoci appuntamento alla solita riunione di Natale a casa di Michela e Francesco!

GIOVEDI’ 17 AGOSTO 2006

Ci svegliamo alle 8 e partiamo presto alla volta dell’ufficio turistico di Copenaghen,il tempo non è dei migliori. Arrivati a destinazione,sembra che ci siano dei problemi ancora una volta a trovarci un alloggio!!Alla fine abbiamo fatto intervenire i due BOYS...Eheh..Guarda caso a loro la danese il posto l’ha trovato!!!!!grrrr...Vabbè...Ihihih..Ogni mezzo è necessario all’occorrenza.

L’appartamento che abbiamo trovato è in una fattoria a Helsinger nel nord/ovest dell’isola Lolland a 30 min da Copenaghen (noi per trovarla abbiamo impiegato 1 ora e 30!! Ma basta imparare la strada).

Verso le 11 arriviamo alla meta ..È una fattoria in mezzo al verde,la costruzione è un classico cottage danese..Vediamo anche qui le strane mucche a strisce che abbiamo notato in olanda!

Scarichiamo i bagagli e ripartiamo per andare a visitare Helsingor,una cittadina deliziosa, piccole case a uno o due piani, molte risalenti ad epoche passate con struttura in mattoni e travi in legno tuttora visibili, si affaccia sul braccio di mare che separa l'isola dalla Svezia. Proprio questo mi pare uno degli aspetti più interessanti: siamo in Danimarca, ma possiamo osservare la Svezia. Dalla Puglia è talvolta possibile intravedere le coste albanesi, ma qui lo spettacolo è diverso. La Svezia è proprio di fronte, ben visibile, ma più lontana che la Sicilia dallo Stretto di Messina.

La piccola città merita una breve visita, in fondo si vede tutto quello che c'è da vedere in meno di una o due ore, anche fermandosi a prendere qualcosa di caldo da qualche parte. L'attrazione ed il monumento più significativo - l'unico - è infatti il Kronborg Slot, detto anche "Castello di Amleto" perché qui Shakespeare ambientò la celebre tragedia. Tuttavia il principe di Danimarca non soggiornò mai in questo castello... Ma questo in fondo non ci interessa. Il castello è davvero straordinario: la sua sagoma, ad un tempo possente ed elegante, è accentuata dal colore verde del rame ossidato del suo tetto molto inclinato e visibile da ogni parte. Eleganti torri con finestre sporgono regolarmente. Il Castello fu inutilmente assediato dagli Svedesi nel XVI secolo, che conquistarono l'intera Danimarca tranne Copenhagen e il Kronborg Slot stesso. Quindi il Castello ha una sua fama di invincibilità di cui vanno molto orgogliosi i Danesi e gli abitanti di Helsingør in particolar modo!Visitiamo solo i sotterranei,anche se il castello è completamente visitabile (..I soldi cominciano a scarseggiare ,ed entrare in ogni monumento non è possibile,visto che sono un po’ carini!)...Nei sotterranei, rimasti davvero come nel XVI secolo, consunti e rovinati dall'umidità del mare - notiamo i manichini dei soldati disposti un po' ovunque ma sopratutto la statua, credo, di Erik il Rosso, uno degli eroi vichinghi, scopritore fra l'altro dell'Islanda,mentre camminiamo là sotto..Ecco svolazzare un pipistrellooooooo!!!oddio che paura!!

Usciamo e facciamo il giro delle mura,andiamo a mettere i piedi nel Mar Baltico...Con nostra sorpresa l’acqua non è freddissima.

Proseguiamo per il centro e andiamo a mangiare qualcosa sono già le 15.15 e i boys scalpitano!!Dopo lo spuntino visitiamo il centro e compriamo qualcosa nel supermercato per la cena della sera...Troviamo i tortellini!!e anche il prosciutto di PARMA!!!..Ma sigh..La panna??ehm..C’è qualcosa che le somiglia,decidiamo di provare..E che ce la mandi buona!!

Al ritorno nel nostro appartamento,facciamo una passeggiata nella campagna intorno. Ci sono mucche ,pecore e cavalli che brucano l’erbetta verde.

Verso le 20 cominciamo a preparare la cena,Massimo accende lo stereo..I tortellini sono passabili,anche se quella roba bianca assomiglia più alla besciamella..Appena finito ci rilassiamo tutti sul divano.

VENERDI’ 18 AGOSTO 2006

Ci sveglia Massimo alle 7.45..Uff quel rompi!!siccome non riusciva più a dormire lui ha svegliato tutti!!!!grrrr..Odio essere svegliata da qualcuno che grida!!!Gliela farò pagare appena mi capita..Ihihiih

Vabbè..Ci prepariamo per andare a Copenaghen e decidiamo di dirigerci all’ufficio turistico, perché ci ricordiamo del bar all’interno che fa un ottimo cappuccino e ha ottime paste.. Difficile da queste parti..Non sono come le nostre..Ma sono più che passabili!

Chiediamo anche informazioni per il mezzo migliore con cui visitare la città,ci viene risposto l’autobus. Iniziamo la nostra escursione..Andiamo a prendere l’autobus 2A per andare al quartiere di Cristiania,la famosa comunità hippy sorta nel 1971 (il mio anno!)su una vecchia caserma in disuso.

Http://it.Wikipedia.Org/wiki/Christiania

Dopo aver fatto un pezzo a piedi arriviamo al famoso muro che racchiude la comunità;giriamo all’interno,c’è un piccolo mercatino di oggetti etnici,ma si vendono anche cartine,mariuana,ecc..Nell’aria c’è in effetti un certo odore!!ehehe..Qui vigono regole proprie.

In uscita da Christinia troviamo il cartello con su scritto “ Now you are in E.U.”.

Andiamo a prendere il bus 19 e scendiamo al palazzo reale,formato da quattro palazzine in una piazza ottagonale,da lì attraversiamo la piazza e ci ritroviamo lungo mare. Camminando arriviamo alla statua della famosa sirenetta,mangiamo un panino e visitiamo Kassle (la cittadella costruita da Federico III a difesa della Danimarca),di lì a piedi arriviamo al Castello di Rosemborgh dove sono custoditi i gioielli della corona,decidiamo di visitarlo.E’ il massimo del lusso..Soffitti e pareti di legno intarsiato o marmo scolpito,arazzi,porcellane...I gioielli della corona sono nella parte bassa..Roba da mille e una notte!

Torniamo a piedi verso il centro,attraverso la Ostronget,la strada più famosa per lo shopping e i ristoranti. Ci fermiamo a comprare i souvenirs e arriviamo in centro davanti al palazzo del municipio,guardiamo Tivoli (famoso parco di divertimenti dell’800)..Ci consultiamose entrare o no...Siamo stanchi e affamati,decidiamo di cenare e rientrare alla base.Sono le 22.40 e notiamo con nostro stupore che non è ancora notte completa.

SABATO 19 AGOSTO 2006

Ci svegliamo alle 8.30 prepariamo i bagagli e alle 9.30 ci mettiamo in viaggio verso casa...Ci aspettano circa 1800km.

Alle ore 11.30 arriviamo a Rødbyhavn per fare l’imbarco verso Puttgarden.

Ci imbarchiamo alle 12 meravigliandoci ancora una volta dell’efficiente organizzazione...Pensavamo che l’altra volta fosse stato un caso.

Mangiamo a bordo per risparmiare tempo sul viaggio e alle 12.45 sbarchiamo in Germania.

Prendiamo la A1 x Lubecca...Abbiamo fatto appena 200km.

Arriviamo nella zona di Wurzburg verso le 19 e veniamo investiti da un forte temporale. A Massimo viene l’idea di telefonare al hotel IBIS (59 euro a notte..Diversi i prezzi dalla Svezia!) che avevamo visto all’andata,così fissiamo 2 doppie.

Verso le 19.45 rimaniamo bloccati x 30 min in autostrada per lavori in corso.Verso le 21 arriviamo al hotel,andiamo a mangiare qualcosa in un ristorante italiano gestito da un calabrese e un sardo “la versilia”..Si mangia bene..Poi andiamo a nanna.

DOMENICA 20 AGOSTO 2006

Facciamo colazione e alle 10.30 ripartiamo,direzione A7 verso Fussen. La temperatura è sui 20° fio a Ulm dopo comincia a piovere e scendiamo bruscamente a 15°. Verso le 13.30 ci fermiamo in un paesino tra austria e germania,per mangiare qualcosa. Il viaggio prosegue tra le montagne e le vallate verdissimi. In auto c’è silenzio,ognuno di noi è preso dal paesaggio che all’andata non aveva potuto ammirare a causa della pioggia. Ore 17.45 varchiamo il confine e torniamo in Italia..Al primo autogrill facciamo sosta per riassaporare un buon caffè.

Attraversiamo il Veneto,l’Emilia ..Ore 22.30 toscana.. Siamo a casa...Andiamo a mangiare un pizza insieme..E poi ci lasciamo...Per quest’anno basta..

CONSIGLI UTILI

GERMANIA : il limite di velocità in autostrada è 130...Non vi aspettate un asfalto come il nostro,è peggiore!gli autogrill ci sono ma non è come da noi che ne trovate uno accanto all'altro..Lì ce ne sono 1 ogni 50/60 km..A volte anche di più.Quindi se vi scappa pipì o..Ehm..L'altra,fermatevi al primo che vedete!! Il lato positivo che sono gratis!!I ristoranti sono aperti fino alle 22..Dopodi chè saltate la cena.

OLANDA: Il limite di velocità è fissato a 120km/h,le autostrade sono grandi..Anche 5 corsie per ogni senso di marcia,l'asfalto è ottimo sono gratis anche qui.Gli uffici del turismo chiudono presto..Intorno alle 18.30..E i ristoranti anche qui non fanno tardi.

DANIMARCA :il traghetto da puttgarden x la danimarca costa 112 Euro A/R con 4 persone a bordo..LE AUTOSTRADE sono gratis,anche se sembrano più delle superstrade...Fino a qualche tempo fa non c'erano autogrill,quindi per il rifornimento si doveva uscire..Adesso qualcuno c'è,ma sono rari,quindi tenete d'occhio le bandiere delle compagnie petrolifere e uscite.

  • 8198 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social