Walking around Copenhagen

Cambio: 1 Kr = 0,135€ 1€ = 7,45 Kr Guide utilizzate: “Danimarca”, Lonely Planet 2005 Internet Colonna sonora: “Comalies” e “Karmacode”, Lacuna Coil Questo è il diario del mio breve viaggio a Copenhagen, Danimarca. Non mi dilungherò tanto nella descrizione ...

  • di Toni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Cambio: 1 Kr = 0,135€ 1€ = 7,45 Kr Guide utilizzate: “Danimarca”, Lonely Planet 2005 Internet Colonna sonora: “Comalies” e “Karmacode”, Lacuna Coil

Questo è il diario del mio breve viaggio a Copenhagen, Danimarca. Non mi dilungherò tanto nella descrizione delle tante attrazioni che questa splendida città offre (ci sono guide turistiche e siti internet per questo) ma cercherò di dare qualche consiglio pratico e mettere nero su bianco le sensazioni provate nella capitale danese! VENERDI’ 11 GENNAIO, Roma FCO-Copenhagen: Giunto di buon mattino a Roma, prendo il treno dalla stazione Tiburtina per raggiungere l’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino. Consiglio questa soluzione rispetto al “Leonardo express” che parte dalla stazione Termini, il biglietto costa esattamente la metà (5,50€ invece di 11€) ed il viaggio è poco più lungo.

Durante la tratta vien fuori un inaspettato problema, un guasto alla linea elettrica e la possibilità di “ritardo imprecisato” come annunciato dall’altoparlante di una stazione. D’altronde siamo in Italia...

Fortunatamente il tutto si risolve in circa 30 minuti.

Giunto a Fiumicino mi reco al terminal B dove faccio il check-in per il mio volo SAS (Scandinavian Airlines System), destinazione Copenhagen (165€ a/r).

In realtà, scoprirò poi, il volo sarà operato da un aereo della compagnia islandese “Jet X” poichè la SAS, in fase di rinnovamento della flotta, al momento noleggia qualche aereo per coprire tutte le rotte. Nessun problema ma ho trovato scorretto il fatto di non averne fatto parola durante la fase d’acquisto del biglietto.

Comunque si parte! Decollo in leggero ritardo ma arrivo puntuale nella capitale danese, alle 16:00.

Il tempo non è dei migliori: temperatura di 5 gradi (neanche tanto male), pioggia e foschia.

La Danimarca è membro UE ed aderisce al trattato di Schengen come l’Italia, quindi nessuna dogana! Recuperate la valige nel modernissimo aeroporto danese (il più bello tra quelli visti insieme ad Amsterdam-Schipol) mi dirigo subito in centro città.

Prima però cambio euro in corone danesi (Kr): il tasso di cambio in aeroporto non è malaccio. Per andare in centro ci sono 2 possibilità: il treno che porta alla stazione centrale oppure la metropolitana (linea M2), che da pochi mesi raggiunge anche l’aeroporto.

Scelgo la seconda opzione: il biglietto per la centrale stazione di Kongens Nytorv costa 28 Kr e qualche centesimo.

La futuristica metro di Copenhagen è automatica, non ci sono conducenti sui treni! Arrivato a Kongens Nytorv perdo un pò di tempo per orientarmi ma poi, sotto una sottile pioggerellina, raggiungo il mio ostello.

Il Danhostel Copenhagen City si rivelerà essere un’ottima scelta: come qualità non ha nulla da invidiare a molti alberghi, è economico per gli standard danesi (ho pagato poco meno di 25 euro a notte in una camerata mista da 6 persone), centrale (5 minuti dalla centrale Radhusplazen),pulito e c’è un’atmosfera allegra, con gente di ogni parte del mondo.

Sistematomi nella mia stanza faccio giusto un giro orientativo in centro, sulla celebre Stroget, la strada principale. Poi a nanna, sono sveglio dalle 4:00! SABATO 12 GENNAIO, Copenhagen: Sveglia di buon mattino, ma non troppo (9:00). Qui comunque in questo periodo non rischiara prima delle 8:00.

Prenotando l’ostello non ho richiesto la colazione, che poi ho comunque fatto al bar dello stesso (ed è cara). Più economico è andare in qualunque minimarket 7eleven (ce ne sono numerosi in centro) dove un cappuccino ed un cornetto hanno un prezzo ragionevole (25 Kr)

  • 1435 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social