Croazia: la terra del paradiso terrestre

Viaggio on the road lungo la Dalmazia alla scoperta di meravigliose cascate, graziose cittadine e piccoli borghi di pescatori

  • di girovaga54
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Tempo fa abbiamo avuto occasione di vedere le foto scattate da alcuni amici ai Laghi di Plitvice e... è stato amore a prima vista. Detto fatto: non potevamo farci mancare questa meraviglia, tanto più che la Croazia è dall’altra parte dell’Adriatico, veramente a portata di mano. E così, oltre ai Laghi, abbiamo scoperto tanto altro che merita il viaggio on the road lungo la Dalmazia, la regione costiera della Croazia.

Mercoledì 20 giugno

Con il treno Leonardo raggiungiamo l’aeroporto di Fiumicino da dove parte il nostro volo Vueling VY6732 delle 11:10 per Spalato. Il volo dura neanche un’ora e siamo già in terra croata. Per prima cosa provvediamo al ritiro dell’auto prenotata in anticipo presso la compagnia AVIS: ci assegnano una Citroen C4 Picasso, comodissima per le esigenze dell’equipaggio di questo viaggio, composto da me, Enrica, da mio marito Fabio e da Patrizia e Filippo, compagni di tante avventure.

La nostra prima tappa è Trogir (in italiano Traù), a soli 10 chilometri dall’aeroporto di Spalato. Troviamo senza difficoltà il nostro alloggio “Apartmani Trogir” (info@apartmani-trogir.com) in K.A. Stepinca 78A, una tranquilla traversa della trafficatissima strada statale litoranea che collega Spalato a Sibenik.

Le camere, in realtà mini appartamenti, sono gradevoli e fornite di bagni moderni e confortevoli, nonché di un bel balcone attrezzato con tavolino e sedie per fare colazione. Palazzina nuova e ben gestita. Da consigliare visto anche il prezzo (€ 110 euro a camera per due notti. Per la colazione ci siamo attrezzati con il supermercato della catena Ribola, proprio accanto).

È ora di pranzo, quindi decidiamo di riuscire subito e scopriamo che, attraversata la famosa strada trafficata, siamo già in centro: non conosciamo ancora il posto e non è il caso di fare una accurata selezione dei locali in questo momento, così ci fermiamo ad uno dei primi che incontriamo lungo le mura esterne della cittadina: Konoba Bonaca, in Ul. Hrvatskih Mučenika 14 (konoba, in croato, è più o meno la nostra trattoria/osteria). Niente di particolare, ma nemmeno da scartare, se non altro perché siamo accomodati all’ombra piacevolissima degli alberi.

Rifocillati, nonostante l’ora calda, decidiamo di fare conoscenza con questa cittadina veramente bella, patrimonio Unesco, di chiara impronta veneziana, racchiusa all’interno di mura medievali. In realtà Trogir è una piccola isola, collegata da ponti alla terraferma, sorprendentemente ricca di edifici dal romanico al rinascimentale, affacciati su strade lastricate tirate a lucido che nemmeno un pavimento passato con la cera tutti i giorni. Da non perdere la cattedrale di San Lorenzo, veneziana, con un magnifico portale romanico con le figure di Adamo ed Eva in primo piano.

Ci riposiamo un po’ nell’appartamento, soprattutto perché è parecchio caldo, poi riprendiamo l’auto per raggiungere un altro piccolo gioiello proteso nell’Adriatico: Primosten, un piccolo borgo di pescatori anch’esso su un isolotto collegato alla costa, oggi estremamente turistico come si nota dal gran numero di barche ormeggiate nel porticciolo e dal susseguirsi senza sosta dei tavoli dei ristoranti. Saliamo fin sul punto più alto, davanti alla chiesa di San Giorgio, da cui si gode di un bel panorama.

Sulla via del ritorno verso Trogir, ci fermiamo a Rogoznica, minuscolo gradevolissimo borgo, dove abbiamo preventivato di cenare da “Restoran Mario” (www.konobamario.com), in Hrvatske Mornarice 1, sul lungomare, locale consigliato dalla Lonely e da numerose altre recensioni: in effetti, mangiamo del buon pesce e una fantastica fetta di torta al cioccolato e arancia da leccarsi i baffi. Il conto risulta contenuto, spendendo 150 kune a persona, equivalenti a circa € 20,00

  • 10858 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social