Curacao: consigli per una vacanza piena di colore.

Bella isola, civile, da vivere anche la sera

  • di annamariar
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Curacao e' una meta facile per il turismo fai da te. Offre bel tempo garantito tutto l'anno (fuori dal hurricane belt), giornate di 12 ore e temperature costanti sui 30 ' tutto l'anno, con un delizioso venticello costante. Su 15 gg abbiamo avuto una giornata nuvolosa e due acquazzoni notturni;).Volo comodo il martedi' via Dusseldorf da Malpensa, con Air Berlin.

Indispensabile l'auto per godersi l'isola e spostarsi autonomamente. Strade in ottime condizioni,senza pericolosi fossi laterali come ad es a Seychelles. Indicazioni sempre chiare ,guida a destra e locali non particolarmente spericolati ,unica cosa non mettono la freccia e usano il clacson per salutarsi.

Al primo acchito la gente sembra riservata,al limite dello scorbutico,poi invece si rivela molto gentile e sorridente.Tutti parlano inglese e almeno altre due lingue!

Non l'abbiamo trovata particolarmente cara ( molto piu' economica che non Barbados ad es), con molti ristoranti carini,ma la solita cucina internazionale,che non mi fa impazzire, Supermercati fornitissimi,i migliori Centrum a Piscadera e per cose sfiziose quello attaccato al Papagayo Beach.

Noi abbiamo scelto la zona Mambo Beach e piu' esattamente il Royal Sea Aquarium Resort,dove ci siamo trovati benissimo e tutti i giorni avevamo accesso all'acquario,dove ho nutrito,accarezzato leoni marini, squali, delfini, fenicotteri, razze. Se avete bambini e' il posto giusto!

In camera doppia c'e' frigo e forno a micronde se uno si vuol preparare uno spuntino o la colazione.Gli alloggi piu' grandi son forniti di cucina completa.Molto carina la piaggia del resort, con un bel mare.

Due parole merita la capitale Willemstad, a 10 min d'auto dal resort. Cittadina carinissima, con tutte le case variopinte e il ponte mobile. Ci sono ristoranti di tutti i generi (consiglio un giro al waterfront, al rif fort, al Kura Hulanda e al fort Nassau), due mercati (il floating market e quello al coperto) e molti negozi per chi ama lo shopping.

Non vi perdete un giro sul ponte Queen Juliana, sembra di essere sulle montagne russe.

Aspetti che forse mi son piaciuti meno:le spiagge non sono tutta questa meraviglia (carine, ma non le piu' belle che ho visto)... Consiglierei Cas Abao ,la piu' bella e Jan Thiel e Mambo Beach se si cercano le comodita' e la vita notturna, soprattutto durante i we. Utilissime le aqua shoes ( 12 $ al mercato) per camminare senza problemi sui ciottoli sempre presenti a riva. Mi han detto molto belli i fondali, ma non ho provato in prima persona. Wifi presente dappertutto ,sovente anche in spiaggia. Non mi e' piaciuta West Punt, troppo trasandata e sporca,ma penso sia questione di gusti.

Per ultimo due parole sulla raffineria che incombe dietro la capitale. Non la si puo' non vedere e la sera e' una spettacolo inquietante e misterioso allo stesso tempo. Non consiglio di soggiornare a Piscadera, ci e' capitato passando di sentire puzza di petrolio nell'aria e non e' il massimo. Mi son chiesta quanto la raffineria abbia un impatto sull'ambiente e ho letto su internet. Sembra che crei problemi solo nelle zone limitrofe, ma c'e' un movimento che si batte per la sua chiusura. Mi sentirei di dire che la raffineria non e' un motivo per scartare questa isola che offre veramente molto. Tutto e' colorato, allegro, e persino il famoso liquore, che io sapevo solo blu, e' fatto in sei colori diversi!

  • 10332 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social