Spettacolare Cayo Largo

Cayo Largo....un paradiso sdraiato nell'acqua. Dopo il lungo inverno con moglie e bimbo di 5 anni si è deciso di fare una bella vacanza tutta sole, mare e relax: Cayo Largo è il posto ideale. Dopo 11 ore di volo ...

  • di ganesh72
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Cayo Largo...Un paradiso sdraiato nell'acqua.

Dopo il lungo inverno con moglie e bimbo di 5 anni si è deciso di fare una bella vacanza tutta sole, mare e relax: Cayo Largo è il posto ideale.

Dopo 11 ore di volo siamo arrivati sull'isola che si trova a sud di Cuba, volo diretto senza nessun problema, un po' lungo, ma ne vale la pena. Arrivo all'Eden Village verso le h.18 (per noi era mezzanotte, il fuso è di 6 ore in avanti) e la prima cosa che abbiamo fatto è stata andare in spiaggia: uno spettacolo! Spiaggia bianca e mare di tutti i toni di blu possibili...Come non fare un bagno in questa piscina a cielo aperto? La struttura del villaggio è un po' spartana, ma ottima per il soggiorno, se non avete bisogno di sfarzo e lusso questo è il posto giusto, pulito, confortevole, con una cucina non particolarmete ricercata, ma del tutto gradevole. Dopo un giorno di relax assoluto, decidiamo di visitare le 2 spiagge più famose dell'isola: playa sirena e playa paradiso (quest'ultima tra le 10 spiagge più belle del mondo). Il trasferimento tra albergo e spiagge avviene tramite un servizio di pulmini gratutiti (almeno nel nostro caso, non so in altri villaggi), il cui sistema funziona bene, naturalmente non si può pretendere che passi un pulmino ogni 5 minuti! Le 2 spiagge sono assolutamente incantevoli, il mare sembra dipinto e la flora locale è ricca di sorprese: granchi grandi come padelle, stelle marine, rapaci marittimi, pellicani, un'iguana (credo importata) e pesci colorati (non come nel Mar Rosso, ma di tutto rispetto). Le spiagge sono attrezzate con qualche ombrellone e qualche sdraio, ma la bellezza del posto è talmente grande che è quasi un peccato sdraiarsi al sole e non girare per la spiaggia.

Oltre alle 2 spiagge non si può rinunciare alla visita (sempre via pulmino) all'allevamento di tartarughe, il cui custode ha tenuto a sottolineare che anche la brava Licia Colò è passata di lì.

Un appunto sul tempo: verso fine maggio inizia la stagione delle piogge, personalmente ci è capitata una giornata di tempesta, ma dopo la burrasca il sole è tornato a spendere caldo e "ustionante" come prima.

Attenzione, questa è anche la stagione di riproduzione delle aragoste, per cui è proibito pescarle e di conseguenza quelle da mangiare potrebbero non essere così fresche come uno si aspetterebbe.

In conclusione devo dire di aver trovato esattamente ciò che mi aspettavo, il classico clima caraibico (non solo in termini metereologici), ricco di colori, solare e musicale.

Credo di poter consigliare il viaggio anche a famiglie con bimbi, sempre che siano disposti a sorbirsi almeno 11 ore di volo.

  • 1327 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social