Cuba aprile 2006

15/04/2006 – 30/04/2006 Premessa: dall’Italia abbiamo prenotato solo il volo circa 2 mesi prima della partenza (710,00 Euro compresa assicurazione medico/sanitaria e visto d’ingresso) Volo Air Europa diretto Milano Malpensa – Avana. + Prenotazione prima notte all’Avana nella Casa Particolare ...

  • di Francesca Bulgarelli 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

15/04/2006 – 30/04/2006 Premessa: dall’Italia abbiamo prenotato solo il volo circa 2 mesi prima della partenza (710,00 Euro compresa assicurazione medico/sanitaria e visto d’ingresso) Volo Air Europa diretto Milano Malpensa – Avana. + Prenotazione prima notte all’Avana nella Casa Particolare Da Emilio 25 CUC la stanza (Calle Avana n° 209 – Avana Vecchia).

15/04: Dopo ben 10 ore di volo arriviamo all’Avana, facciamo una coda interminabile al controllo passaporti dove ci mancano solo che ci facciano i raggi, ci interrogano sul perché siamo venute a Cuba, dove alloggiamo, indirizzo e tutto il resto, un interrogatorio di circa 15 minuti, dopodiché prendiamo il bagaglio e usciamo dall’aera “protetta”. Scambiamo gli euro in CUC (il cambio è quasi 1€ = 1,32 CUC) e poi acquistiamo una scheda SIM cubana per chiamare a casa visto che sembra essere l’unico modo per essere chiamati dall’Italia senza spendere 6€/minuto, in effetti con un costo di 3€/giorno come noleggio SIM, spendevamo 0,40 centesimi di CUC al minuto quando ci chiamavano dall’italia. Direi molto più conveniente anche della cabina telefonica che ti fa spendere comunque circa 4€/minuto. Terminate tutte queste faccende, abbiamo preso un taxi (25 CUC) che ci ha portato nell’Avana Vecchia. Appena arrivate ci sembrava quasi di addentrarci in un paese quasi abbandonato o stato in guerra, tutti gli edifici vecchi, decadenti, ammuffiti, insomma non me la immaginavo così, ma dopo, una volta entrate nel centro dell’Avana vecchia tutto è come cambiato, rimasto sempre vecchio, scuro, decadente ma affascinante, incantevole. Palazzi altissimi stile puramente coloniale, pati interni colmi di lussureggianti piante verdi, facciate coloratissime contrapposte ad altre che stanno quasi crollando, portici brulicanti di gente che corre, canta, vende cibo e che schiamazza, tutto questo costantemente incorniciato da musica 24 ore su 24; insomma un insieme di tanti particolari che la rendono magica. 16/04: Svegliate di buon ora, con il fuso orario in corpo (6ore in meno dall’Italia), ci incamminiamo in esplorazione di tutte le tappe più caratteristiche dell’Avana: Plaza de la Cathedral, Plaza Veja, il Capitolio (3CUC per entrare), Vedado, Plaza della Revolution (in coco taxi dal Capitolio 5CUC), il Cimitero Monumentale, fattibile tutto in una giornata anche a piedi come abbiamo fatto noi e ne vale proprio la pena visto che scopri la vera vita dell’Avana, tutte le viuzze, le case, i palazzi, i portici interminabili, la gente a cavallo, le botteghe tipiche cubane dove vendono solo 3 tipi di cose... La sera siamo state a cena nella nostra casa particulare dove ci hanno cucinato un filetto di pesce squisito + verdura in abbondanza tutto per 7 CUC a testa, davvero conveniente. Il dopo cena l’abbiamo passato alla Bodeguita de Medio per 4 mojito veramente buonissimi ma un po’ cari (4CUC l’uno).

17/04: La voglia di mare e di sole era troppa per passare un’altra giornata tra lo smog soffocante dell’Avana quindi abbiamo deciso per andare a Playa del Este. Abbiamo preso un taxi collettivo ,per 3CUC a testa, alla stazione dei BUS e dopo circa 20 minuti di macchina siamo arrivate ed abbiamo ammirato il mare di CUBA in tutto il suo splendore. L’acqua limpidissima di un colore formidabile, la sabbia non bianchissima ma ci andava bene lo stesso. L’unica nota negativa della giornata è il vedere un po’ troppi vecchiacci europei appartati con giovanissime ragazze cubane, ma lo si poteva immaginare. La sera l’abbiamo passata sulla terrazza della casa particulare ad ammirare tutta l’Avana vecchia al tramonto dall’alto e a chiacchierare dei vari problemi di Cuba, dei nostri Italiani con i due ragazzi che gestiscono la casa che sono simpaticissimi. In questi 3 giorni ci siamo sentite come a casa nostra da tanto che siamo state bene

  • 1308 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social