Cayo Largo SI - Lindamar NO

Ciao a tutti……. Dopo parecchi indecisioni…… Santo Domingo, Maldive, Madagascar……. Abbiamo optato per Cayo Largo con Veratour presso il loro villaggio Lindamar! Siamo partiti il 3 aprile da Roma FCO con volo Blu Panorama! Decollati con più di un ora ...

  • di Danilo Mancini
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Ciao a tutti... Dopo parecchi indecisioni... Santo Domingo, Maldive, Madagascar... Abbiamo optato per Cayo Largo con Veratour presso il loro villaggio Lindamar! Siamo partiti il 3 aprile da Roma FCO con volo Blu Panorama! Decollati con più di un ora di ritardo con un 767-300 abbastanza nuovo, dopo circa 11 ore di volo abbiamo fatto scalo all’Avana per un oretta e mezza, (rifornimento e pulizia dell’aereo) nella sala transiti, dove abbiamo potuto notare che nessuno rispetta il divieto di fumare! Finalmente ripartiamo alla volta di Cayo Largo e dopo circa 20 minuti di volo ha inizio la nostra vacanza nella tanto desiderata isola! Ci viene a prendere all’aeroporto Mirco un animatore della Veratour e ci accompagna al villaggio. Sono le 19 ore locali e svolte le operazioni di check-in ci viene consegnata la chiave del bungalow. Il villaggio è molto spartano... Ma essenziale i bungalow sono abbastanza spaziosi tutti fronte mare con una verandina dotata di amaca! Note dolente sono frigorifero e condizionatore troppo rumorosi e bagno in pessime condizioni dove ad ogni doccia c’è il pericolo di allagamento! Altra nota dolente è il fatto che il villaggio si sviluppa in lunghezza lungo la costa... Quindi se capitate nelle prossimità di una delle due estremità vi aspettano lunghe passeggiata per raggiungere il ristorante il bar e la piscina posti nel centro! Stanchi del lungo viaggio e un po’ rimbambiti dal fuso ceniamo e ce ne andiamo al letto.

La mattina dopo ci alziamo e dopo la colazione (veramente penosa) ci viene fatto il briefing dal capo villaggio, dove ci vengono illustrati gli orari dei ristoranti, del servizio navetta per Playa Sirena e le varie escursioni. Il Lindamar dispone di due ristoranti quello centrale in una sala chiusa dove viene anche servita la colazione ed il Ranchon pochi coperti all’aperto fronte mare! Per cenare al Ranchon è necessario prenotare alla reception entro le 14 in quanto i coperti sono davvero pochi, circa 30 con possibilità di ordinare aragosta con un supplemento di 20 cuc a persona! La qualità del cibo è veramente scarsa, sia a livello di cucina che di varietà di pietanze, ci dicono di pazientare in quanto lo chef italiano è in permesso per un paio di giorni e quindi la cucina è affidata al solo personale cubano. Appresa questa notizia decidiamo di effettuare subito l’escursione all’Avana di un giorno al prezzo di 148?? cuc a persona! L’escursione merita davvero, una full immersion con guida italiana per capire come vivono effettivamente i cubani e visitare i posti più importanti della città. Archiviata l’esperienza della “vera” Cuba ( a Cayo Largo i cubani non possono andare se non per lavorare) ci rituffiamo nella nostra isoletta decisi a fare indigestione di sole e mare e veniamo accontentati! La spiaggia davanti al villaggio è attrezzata con lettini ed ombrelloni ma decisamente danneggiata dai cicloni degli ultimi anni, sabbia poca e molte rocce che rendono quasi impossibile l’accesso al mare, quindi decidiamo di prendere la navetta per la più gettonata playa sirena e qui scopriamo il Paradiso! Una spiaggia stupenda con sabbia finissima tipo borotalco, un mare fantastico con tutte le sfumature possibili dell’azzurro. La spiaggia è attrezzata con lettini e ombrelloni di paglia, due bar servizi e docce, un campo da beach volley! Veraclub da la possibilità di consumare in uno dei due bar sfruttando l’all inclusive, tranne il cibo che si paga a parte. Rimaniamo li per pranzo mangiano un’ottima aragosta al prezzo di 20 cuc. Unico handicap è l’orario della navetta per tornare al villaggio, l’ultima parte alle 17 veramente troppo presto! La sera l’animazione garantisce risate e divertimento, mentre la mattina gli animatori si trasferiscono a playa sirena ed il pomeriggio cercano di coinvolgerti (senza molti risultati) con lezioni di salsa e step sotto il sole a quasi 40 gradi!!!!!! L’unica cosa carina è stata la festa cubana organizzata al Ranchon uno dei primi giorni! Il villaggio non è stato all’altezza delle aspettative (loro dichiarano 4 stelle) il cibo come già detto anche dopo il rientro dello chef italiano ha lasciato molto a desiderare, le colazione in maniera particolare. Al bar mancava sempre qualcosa, dalla coca-cola ai succhi di frutta (emblematico il fatto che in una settimana non siamo mai riusciti a bere un mohito per l’assenza della menta quando in qualsiasi altra parte la avevano). Se decidete di andare attenzione al cambio della valuta alla reception, i primi giorni applicavano il cambio a loro piacimento e solo dopo le nostre lamentele lasciavano la ricevuta! Anche se al villaggio vi dicono di non cambiare con la carta di credito in quanto la commissione è del 20% comunque è conveniente in quanto vi fanno il cambio da dollaro a peso. Per cambiare dovrete andare alla Marina dove è presente l’unica banca e ricordate di portare con voi il passaporto altrimenti niente operazione!! Attenzione all’uso del cellulare, le tariffe sono molto care 1 € a messaggio e circa 6 € al minuto in chiamata Da non perdere l’escursione col catamarano! Per altre informazione non esitate a contattarci Buon viaggio Danilo & Ines

  • 9411 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Leonardo Lilli
    , 21/11/2013 14:55
    Ho acquistato il pacchetto 'veratour' havana+cayo largo, sono stato in questo villaggio per 4 notti e racconto con tutta sincerità la mia esperienza.
    Trasferimento da aeroporto havana ad aeroporto cayo largo abbastanza scandaloso con 3 ore di anticipo (mezz'ora di volo) e tempi di attesa lunghissimi, praticamente una giornata persa per il solo trasferimento.
    Arrivo a Cayo Largo verso le 19 di sera e trovo un pulman fermo al parcheggio senza nessuno pronto per dare informazioni su come arrivare al villaggio, quindi di mia iniziativa vado a chiedere al conducente. Arrivato al villaggio trovo il responsabile 'Veratour' che in maniera molto sbrigativa mi illustra le dinamiche della struttura.
    L'animazione per la gran parte Italiana, cordiale e simpatica, ma essenzialmente concentrata ad intrattenere i clienti con soggiorno settimanale, l'animazione locale non troppo disponibile.
    La sera prima della partenza troviamo un appunto in reception con gli orari per il nuovo traferimento all'havana, ore 8 della mattina quindi ancora una giornata di mare persa (contrariamente a quanto ci era stato detto al momento della prenotazione) oltre alla mancata possibilità di usufruire del servizio 'all inclusive' del villaggio.
    La cosa più scandalosa è stata la sera prima della partenza, coincidente invece con la partenza dei clienti con soggiorno settimanale; l'animazione italiana tutta in aeroporto ad accompagnare loro e ricevere nuovi ospiti, l'animazione cubana invece ha lasciato il villaggio alle 22 circa abbandonandoci completamente (villaggio ormai quasi deserto, solo il barista era presente) senza alcuno spettacolo e senza musica di intrattenimento, un silenzio totale ed una tristezza che potete immaginare; le uniche persone
    Ovviamente la mattina successiva, a noi clienti di seconda categoria, nessuno ci ha accompagnato in aeroporto.
    Inutile dire che mi sono un pò arrabbiato per tutto questo e soprattutto per lo scomodo di dover perdere l'ultimo giorno di mare, ma il responsabille 'veratour' presente nel villaggio se ne è fregato totalmente dicendo che la colpa sarebbe da attribuire all'agenzia e non al tour operator e specificando poi che l'unica possibilità per spostare il trasferimento, sarebbe stata quella di pagarselo a spese proprie (circa 100 euro a testa).
    Ho semplicemente raccontato la mia esperienza, probabilmente in contrasto con quella degli altri clienti di categoria A, però credo che la serietà di un 'tour operator' deve essere valutata anche da questi dettagli e misurata anche nella capacità di organizzare un villaggio per fornire servizi ed assistenza allo stesso modo per tutti i clienti, indipendentemente dalla durata del soggiorno.
    Ci tengo a specificare che l'intera vacanza non è stata personalizzata a mio piacimento ma ho semplicemnete acquistato il pachetto pubblicizzato nel catalogo 'veratour'.
    Spero di essere stato d'aiuto per qualcuno, saluto cordialmente.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social