Cuba on the road

  • di Ama
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

PREPARAZIONE VIAGGIO

Si riparte! Dopo la bella esperienza a 4 in Sudafrica, si è deciso di riprovare con un nuovo itinerario, Cuba, la grande isola caraibica. Dopo diverse ricerche in internet per valutare l’itinerario da scegliere e un tour operator che ci possa consigliare, le mie ricerche cadono sulla piattaforma Evaneos.it che mi mette in collegamento con un’agenzia locale a Cuba (a Trinidad) nella persona di Regla Fernandez alla quale chiedo un primo preventivo per visitare gran parte dell'isola con due giorni finali in spiaggia. E il risultato dopo diverse comunicazioni per email ci ha permesso di essere pronti alla partenza il 03.02.2018:

Aereo prenotato con Air France (sia all’andata che al ritorno 2 ore di ritardo Parigi-L’Avana), visto richiesto tramite il consolato cubano a Berna, dichiarazione della Cassa malati che abbiamo un’assicurazione malattia

Diario di viaggio

03.02.2018

Partenza da Milano Malpensa in mattinata con Air France, scalo a Parigi CDG e di nuvo in volo con Wamos Airlines (Air France ha affidato a questa compagnia il resto del viaggio) dopo 2 ore di ritardo sull’orario previsto. Arrivo in serata a L’Avana, “veloce” cambio di valuta, e veniamo accolti da una burbero autista che con la sua auto stile anni ’50 (e a Cuba ce se sono parecchie) ci porta alla prima delle Casas particulars dove soggiorneremo, Casa Jaime Y Cuqui, camere spartane ma spaziose con il loro bagno privato. La stanchezza si fa sentire e dopo aver salutato i padroni di casa ci infiliamo a letto.

04.02.2018

Dopo un’abbondante e ottima colazione preparata da Cuqui, attendiamo la nostra guida che si rileva esser un insegnante di liceo in pensione, Luiz, che ci accompagnerà per tutti il giorno attraverso L’Avana, in particolare L’Habana Veja: Plaza Veja, Piazza di San Francisco de Assis, Plaza de La Catedral, Piazza della Chiesa che fu successivamente chiamata Piazza delle Armi. Attraversiamo strade, stradine, diverse piccole piazze/parchi ci fermiamo per un aperitivo a base di daiquiri, poi il pranzo in un ristorante che una volta era una farmacia, ammiriamo le grandi auto in stile americano, colorate e lucide, passiamo dalla Bodeguita del Medio, locale che ha ospitato personaggi illustri del mondo intellettuale, artistico e politico come. Salvador Allende,Pablo Neruda, Ernest Hemingway, Nat King Cole, Garcia Marquez, che attraverso foto, firme sulle pareti e oggettistica varia, hanno lasciato il segno del loro passaggio in questo ristorante. Arriviamo al Campidoglio uno degli edifici più particolari della città, simile al Campidoglio di Washingtong D.C, ma un metro più alto, un metro più largo, un metro più lungo e molto più ricco nei dettagli. In zona acquistiamo le tessera per poter accedere a internet e scopriamo che in ogni città troveremo delle “piazze WIFI” dove poterci collegare con la tessera acquistata. Una sosta al bar davanti al Parque Central, salutiamo la nostra guida e torniamo verso il nostro alloggio passeggiando lungo il Malecon, il lungomare che si snoda sulla costa nord dell’Avana centro e dove si fermano anche le navi crociera. Dopo una doccia rinfrescante, usciamo nuovamente per la nostra cena che si consuma a La Guarida, ristorante prenotato prima della partenza, dove gustiamo una buona cena. Piccola passeggiata ma le emozioni della giornata ci invitano al riposo.

05.02.2018

Incontriamo il nostro autista Alejandro e a bordo di una peugeot anni ’70 lasciamo L’Avana con destinazione Valle di Vinales. Tappa ad un vecchio essiccatoio del caffè e a un giardino di orchidee e arrivo verso le 13.00 a Vinales

  • 18461 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social