Cuba in macchina, città e mare

Ciao a tutti, per cominciare Cuba e' un posto meraviglioso che ti rimane addosso come pochi altri al mondo. Un posto in cui la gente, pur avendo davvero poco, ha una gioia di vivere coinvolgente, anzi travolgente. A Cuba il ...

  • di TheCiglions
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti, per cominciare Cuba e' un posto meraviglioso che ti rimane addosso come pochi altri al mondo.

Un posto in cui la gente, pur avendo davvero poco, ha una gioia di vivere coinvolgente, anzi travolgente. A Cuba il tempo si e' fermato 60 anni fa e 'problemi' come ansia, depressione e stress sembrano non essere mai arrivati...

Abbiamo solo una settimana a disposizione, troppo poco per fare tutto il giro. Decidiamo cosi' di concentrarci sul tour 'classico' Havana-Cienfuegos-Trinidad-Santa Clara riusciamo poi ad infilarci anche Remedios e una capatina a Cayo Santa Maria, un vero paradiso in terra.

Arriviamo all'havana con un volo charter prenotato su internet, dopo un atterraggio rocambolesco stile 'aereo piu' pazzo del mondo'. Gia' all'aeroporto ci rendiamo conto dell'aria che si respira in questo incredibile paese: la solarità della gente, sorridente e rumorosa; il calore della musica, costantemente in sottofondo. Un ragazzo mi aiuta a tirare su la valigia dal nastro e mi chiede delle gomme da masticare, d'istinto gli dò tutto il pacchetto. Solo dopo qualche giorno ho capito quante sono le cose che mancano a Cuba...

Cerchiamo un taxi per raggiungere la casa particular nel Vedado, chiediamo al taxista quanto, ci risponde 20 Cuc e lo prendiamo. Fa caldissimo, la radio del taxi a tutto volume ci da' il benvenuto. Arriviamo finalmente davanti a casa di Diana e Tony, una stupenda coppia di sessantenni che ci accoglie a braccia aperte! Diana parla un pò di italiano perche' suo padre è stato ambasciatore di Cuba a Roma negli anni 70. Comincia a raccontarci del periodo in cui ha vissuto in Italia, ci sentiamo davvero a nostro agio. Anche Tony parla un po' in italiano e ci da' subito qualche dritta sui posti da vedere all'havana.

Due persone stupende! Anche la nostra camera, al piano superiore, e' molto carina con bagno privato, frigobar e condizionatore (ovviamente anni 60, mai utilizzato). La stanza costa 30 cuc, li merita tutti! Ve la consigliamo: Diana y Tony, calle 21 n.1408 tra calle 26 e calle 28 tel. 0053 8 301104 email: dianapulido@informed.Sld.Cu Usciamo subito e facciamo un giro a piedi sul Malecon, il tramonto ci lascia senza parole! La sera mangiamo al Vedado una una palarade (ristorante in una casa privata) che si chiama Decameron consigliatoci da Tony. Il giorno dopo facciamo praticamente tutto il giro della città: prima havana vieja, poi il Centro e la plaza della revolution. Bellissima! L'indomani salutiamo con dispiacere Diana e Tony e partiamo in macchina (ci è costata 65cuc al giorno) verso Cienfuegos-Trinidad. Uscire dall'havana si rivela un'operazione tutt'altro che facile...Non esistono indicazioni stradali, neanche sull'autopista! Per fortuna le persone che incontriamo per strada sono cosi' gentili e cordiali che ci aiutano a trovare la direzione! abbiamo capito dopo qualche giorno che non era una coincidenza fortunata bensi' lo spirito di solidarietà dei cubani.

Cienfuegos e' una cittadina molto carina e ben tenuta, ci fermiamo per qualche ora (bastano per visitare il centro) e poi ripartiamo per Trinidad. Durante il viaggio diamo un passaggio a una studentessa del Guatemala che ci spiega come funziona l'università a Cuba e ci chiede di quella italiana, che è organizzata molto peggio! e questo è sicuramente uno dei meriti del contradditorio regime castrista. A Trinidad aveva appena smesso di piovere e un'orda di ragazzi letteralmente ci assale per offrirci una stanza, un posto dove manigare, ecc.. Il primo impatto non è molto positivo, soprattutto le gente ci sembra un pò troppo 'aggressiva' con i turisti, cosa che non ci era ancora capitata. Poichè il centro è chiuso al traffico e proprio li' si concentra la maggior parte delle 'guide' locali , non riusciamo a raggiungere la casa particular consigliataci da Diana (Alberto Duarte, calle Ernesto B.Munos n.75 tel 041 993721) Ne troviamo un'altra per caso: Mireya Calderon Zulueta, calle Anotonio Maceo n. 540 - tel.041 992230

  • 1827 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social