Isola Indimenticabile

Siamo A. E M., una coppia che da tanto tempo aveva il desiderio di conoscere l'affascinante isola dei Caraibi. Cercando qua e là sui siti riguardanti voli aerei ecco davanti a noi l' offerta irrinunciabile! Così tutto ebbe inizio. Dopo ...

  • di A e M
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo A. E M., una coppia che da tanto tempo aveva il desiderio di conoscere l'affascinante isola dei Caraibi. Cercando qua e là sui siti riguardanti voli aerei ecco davanti a noi l' offerta irrinunciabile! Così tutto ebbe inizio.

Dopo aver comprato i biglietti on line per L'Havana ci siamo dedicati alla ricerca di informazioni sulla capitale cubana e su Varadero. Abbiamo trovato on line anche la sistemazione per i pernottamenti.

Prima di partire è necessario munirsi del visto di entrata/uscita dal paese che costa 25.00 Euro. Ci siamo rivolti ad una agenzia specializzata in visti (si può chiedere informazione presso le agenzie di viaggio).

Il 4/04 siamo partiti da Fiumicino. Abbiamo fatto scalo a Madrid e finalmente siamo atterrati a Cuba! Un pò frastornati dal lungo viaggio, abbiamo cambiato in aeroporto un pò di Euro in Cuc (moneta usata dai turisti a cuba). Contate sempre i soldi del cambio! Fate attenzione perchè i tassisti vi assaliranno! In seguito abbiamo preso un taxi e siamo arrivati finalmente alla Casa Particular che avevamo prenotato. Le case registrate regolarmente hanno un segno di riconoscimento vicino alla porta. La casa dove siamo stati è una bella Villa coloniale, molto ampia, pulita ed economica. La famiglia che ci ospitava era simpaticissima e disponibilissima. Ci sentivamo proprio come a casa nostra. Dopo una bella dormita, la prima colazione è stato il nostro primo impatto con questo paese tropicale. Succo e frutte esotiche ci hanno dato la carica per la prima giornata alla scoperta dell' Havana! Abbiamo preso il taxi e ci siamo diretti all' Havana Vieja. I taxi hanno prezzi accessibilissimi, passano spesso anche se non tutti sono confortevoli (ci è capitato di prendere alcuni molto carini e altri completamente sgangherati). Prima tappa: Plaza de las Armas, la piazza più antica della città. Abbiamo visitato El Templete e fatto il rituale intorno ad un albero considerato sacro sotto il quale è stata fondata L'Havana. Il rituale consiste nel fare 3 giri intorno all'albero ed esprimere 3 desideri.

Poi abbiamo fatto un giro nell'adicente Parque Cespedes che ospita un bel mercatino di libri usati.

Dalla piazza abbiamo preso Calle Oficios che è una delle vie più caratteristiche dell' Havana Vecchia. Lì si incontrano la Casa de los Arabes e il Museo delle auto antiche dove è esposta una macchina usata da Che Guevara.

In fondo a Calle Oficios si trova Plaza San Francisco con la sua Basilica. Dietro alla Basilica abbiamo scoperto un giardino che trasmetteva molta quiete e pace con una piccola chiesa ortodossa. Una piacevole scoperta! Dopo aver camminato per Calle Obra Pia siamo giunti alla Plaza Vieja, una vera espressione dell' Havana coloniale. Al centro della piazza si trova una bella fontana del '700 e da non perdere è la visita all' Edificio Gomez Vila che ospita la famosa Camera Oscura. A 35mt d'altezza fornisce una panoramica immagine in movimento della città e della baia a 360 gradi (prezzo 2 Cuc).

In questa piazza si trova il curioso museo delle carte dove si possono vedere tantissimi tipi di carte da gioco provenienti da tutto il mondo (ingresso gratuito).

Successivamente ci siamo incamminati per la famosissima e vivacissima Calle Obispo. Qui abbiamo incontrato l' Hotel Ambos Mundos,ricordato per aver ospitato Ernest Hemingway. Al suo interno si possono vedere numerose fotografie dello scrittore e si può anche visitare la sua camera.

Proseguendo per questa via allegra si può ascoltare nei vari locali e angoli molta buona musica cubana che rende la passeggiata divertente e gioiosa! abbiamo pranzato nel locale più rinomato dell' Havana Vieja, El Floridita (locale preferito da Hemingway per il suo Daiquiri). Nel locale c'è una statua dello scrittore appogiata al bancone del bar. L'ambiente è molto bello ed accogliente e c'era musica dal vivo

  • 297 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social